Quotidiano di Cultura diretto e fondato da Stefano Duranti Poccetti nel 2011

Oro per Daniel Noè, un atleta Campione del Mondo

Data:

 

Toscano, classe 1996, atleta di rilievo internazionale, personal fitness trainer, bodybuilder e fitness model, Daniel Noè è ‘Mister Universo ICN 2023’ (Seoul, Corea del Sud), ‘Vincitore del titolo di Mister AINBB 2023’ (Rimini Wellness, Fiera del Fitness di Rimini), ‘Campione europeo Fitness Model PRO 2023’ (Salamanca, Spagna), ‘Vice campione del Mondo Fitness Model PRO 2022’ (Praga, Repubblica Ceca) ed ha concluso in bellezza questo anno conquistando la medaglia d’oro all’ ‘ICN WORLD CHAMPIONSHIP’ (bodybuilding competition), tenutasi a Perugia dal 3 al 5 Novembre scorsi.

Nello specifico, con grande merito, si è aggiudicato il titolo di Campione del Mondo nella categoria ‘Fitness Model PRO’. Un titolo tanto ambito, arrivato dopo le qualificazioni del 30 Luglio scorso al ‘The Night of the Natural’ (Perugia) e del 22 Ottobre scorso al ‘The best Natural in Show AINBB’ (Brendola -VI).

Si conclude, quindi, con grande successo, un 2023 davvero strepitoso, per il pluripremiato campione, frutto di grande impegno e costanza, di una forte spinta motivazionale e del desiderio di crescere e migliorare sempre di più, sia sul piano delle competenze tecniche, sia sul piano della forma psico-fisica, dovuta, in modo particolare, a concentrazione, un mirato e ben dispensato allenamento e una corretta alimentazione.

Daniel Noè ha avviato con grande determinazione il suo percorso sportivo-agonistico nel 2017, presso il ‘New Eos Fitness Club’ di Stagno (Livorno), sotto la giuda professionale e attenta del suo preparatore Maurizio Carboni (bodybuilder pluripremiato in importanti competizioni mondiali di settore ed esperto di culturismo), fino ad iniziare a formarsi, nel 2019, in materia di fitness e a collaborare proprio con il suo stimato preparatore. È molto soddisfatto dei risultati ottenuti finora e dei titoli che lo hanno consacrato atleta e campione di rilievo internazionale. Abbiamo avuto il piacere di rivolgergli alcune domande. Proponiamo, di seguito, i contenuti della nostra intervista:

Daniel Noè, quanta gioia e quanta gratificazione personale ci sono in questa sua ultima e importante vittoria?

Ci sono tanta gioia e tanta gratificazione personale. Avevo provato ad immaginare come potesse essere vincere un titolo del genere e adesso, una volta conquistatolo, sono felice perché è proprio come avevo immaginato e desiderato che fosse. Sono davvero molto soddisfatto”.

C’è una formula ben precisa da seguire per arrivare ad ottenere dei risultati così importanti come quelli che l’hanno consacrata campione, a livello internazionale?

Non c’è una formula ben precisa. Tutto è racchiuso nella forza della propria spinta motivazionale, nell’impegno, nella costanza e nella concentrazione impiegate per arrivare al raggiungimento dell’obiettivo. Oltre a questo, sono fondamentali un mirato e mai casuale allenamento psico-fisico e una corretta alimentazione. È importante anche sentirsi a proprio agio con se stessi, essere presenti nel presente e sicuri di ciò che si va ad affrontare durante una competizione”.

Un altro titolo importante che l’ha consacrata Campione del Mondo è stato quello di ‘Mister Universo ICN 2023’, conquistato l’estate scorsa a Seoul, in Corea del Sud. Che cosa può dirci di quell’esperienza?

Anche quella è stata una bellissima esperienza, vissuta con grande piacere ed entusiasmo, sia dal punto di vista sportivo-agonistico, sia dal punto di vista personale perché ho potuto assorbire molto della cultura di un Paese così distante dal nostro, in cui quello del bodybuilding è un settore in forte sviluppo e a cui viene riservata una particolare attenzione. In Corea del Sud essere un atleta è una cosa importante. Gli atleti sono molto valorizzati”.

Lei oltre ad essere un atleta è anche un preparatore. Qual è, secondo lei, la qualità più importante di un bravo preparatore, quella che non deve mai mancare?

La qualità più importante di un bravo preparatore, in assoluto, è la capacità comunicativa. Direi che è fondamentale riuscire a trovare il giusto canale comunicativo con la persona che si ha di fronte e che andiamo a preparare. In questo caso l’empatia conta molto, gioca un ruolo-chiave”.

Che cosa si augura per il suo futuro sportivo-agonistico?

Mi auguro di raggiungere altri successi, con impegno, costanza e determinazione, senza perdere mai l’entusiasmo e senza ‘montarmi mai la testa’ e mi auguro di approfondire sempre di più le competenze professionali, fondamentali per me e indispensabili per tutte le persone che preparo e che andrò a preparare”.

Dario Cecconi

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

“Il ritorno”: A tu per tu con Vasco Barbieri

Dal 16 settembre 2022 è disponibile sulle piattaforme digitali...

NEANCHE IL TEMPO DI PIACERSI. La vita ad alta velocità

Roma, Teatro della Cometa, dal 19 al 29 febbraio...

FRANCESCA FERIGO, DA FOTOMODELLA A IMPRENDITRICE

Un passato (sempre pronto a ritornare!) da fotomodella, un...