Geometrie degli Abissi, il nuovo libro di Giovanna Giunti

Data:

 

“Giovanna definisce attraverso la sua poesia l’odore delle inferriate ed il valore della libertà ritrovata, una libertà che non chiede altro che una viva e autentica presenza a se stessa. Ma è una presenza raggiunta attraverso la sofferenza, il disequilibrio ed un’intima confessione con il lettore, che diventa testimone, ricevente e specchio attraverso il quale la poetessa si scruta.” Questo scrive Costanza Mascilli Migliorini nella prefazione di Geometrie degli Abissi, silloge poetica di Giovanna Giunti uscita per Bietti nel 2023, e scrivendolo colpisce nel segno visto che quelle della poetessa sono liriche intime, che vogliono raccontare brani di vita, anche sofferenti, dove per fortuna poi l’Autrice dimostra di avere ritrovato la luce dopo un periodo buio. Sono poesie delicate, che trattano vari argomenti sentimentali e esistenziali, dove la Giunti spoglia completamente la sua anima per donarla al lettore, attraverso uno stile diretto e musicale.

Nido

Non so misurare la distanza tra le tue paure
E la tua verità
Non so dare un nome al tuo silenzio
né alla violenza delle tue parole
Non so riconoscere la verità della tua distanza
rispetto all’ esplosione del tuo calore
Mi perdo nel tuo odore
per un attimo tutto sembra casa.

(Dalla raccolta)

Come tutti gli scrittori, anche lei hai i suoi riferimenti letterari e uno lo trova brillantemente Giorgio Torricelli nella introduzione: “La poetica di Giovanna Giunti l’ho voluta associare allo scritto di Virginia Woolf perché ho ritrovato questa solida idea che bisogna avere pazienza nel vivere la verità e le verità personali, che fanno parte del percorso di ogni persona, dove ci sono anche adulti presenti con il loro carico di sentimenti da condividere, come i suoi genitori che le fanno sentire il dono dell’innocenza che lei aveva subito e pagato nel suo passato.”

Un libro da leggere per conoscere una poetessa capace di emozionare il lettore attraverso versi dal sapore soave e intenso, raccontando la vita per come è, un percorso a volte bello, a volte difficile, ma che vale sempre la pena di essere vissuto.

Stefano Duranti Poccetti

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Ilaria Icardi: “Me stessa a modo mio!”

Nella vita lavora da sempre nel mondo della comunicazione,...

The Look of The Year 2016

Passerella internazionale al Metropolitan di Catania per la finalissima...

“Jackie”, solo cinema, nient’altro…

Jackie non è un film storico. Jackie non è...