Quotidiano di Cultura diretto e fondato da Stefano Duranti Poccetti nel 2011

Venerdì 26 gennaio 2024 esce il nuovo singolo di Amado, vantando una collaborazione con Naesh. Questo nuovo singolo, dal titolo “Marcello Cammi”

Data:

Un brano che mischia il vissuto dei due artisti a quello della carismatica figura di Marcello Cammi, grande artista ligure del ‘900, la cui opera è stata a lungo dimenticata per il disinteresse e l’assenza delle istituzioni. La canzone è un invito alla riscoperta di questo eccezionale personaggio dalla vita sopra le righe e allo stesso tempo una riflessione su come tutto possa essere effimero e smettere di esistere se rilegato nell’oblio: persino l’arte.

Noi siamo stati fortunati e in un periodo intenso come quello del festival di Sanremo, siamo riusciti a parlare proprio con Amado, che vive a Sanremo e sta per pubblicare un nuovo disco.

Dite che in questo brano avete mischiato il vostro vissuto con quello della carismatica figura di Marcello Cammi, un grande artista ligure del ‘900. Avete voglia di parlarci di come si sono intrecciate le vostre storie?

Amado: ho già detto fin troppo nella mia strofa…

Naesh: mia madre è pittrice e lo conosceva di persona. Le aveva regalato un quadretto disegnato col vino. Ho conosciuto per la prima volta la figura di Cammi attraverso i suoi racconti.

Che cosa volevate comunicare in primis con questo pezzo?

Speravamo di usare la nostra musica come strumento di valorizzazione e riscoperta di questa grande figura

Come siete entrati in contatto per la realizzazione di questo pezzo? Conoscevate già il lavoro l’uno dell’altro prima di “Marcello Cammi”?

Amado: Naesh è stato un precursore del rap. Era l’unico in zona, e da ragazzino lo ascoltavo con passione. Incidendo il mio primo disco, è stato un onore che abbia accettato il mio invito !

Naesh: ricordo che Amado da ragazzino era molto attento alle mie uscite musicali. Io ricordo quando faceva parte di un gruppo musicale assieme ad altri ragazzi che ora hanno uno studio di registrazione a Vallecrosia e dai quali siamo andati a registrare il pezzo assieme.

Quanto è difficile essere degli artisti indipendenti nel 2024? E in che cosa consistono in primis le difficoltà?

Amado:  se si vuole realizzare un prodotto davvero professionale, ahimè la difficoltà principale è quella economica

Naesh: esce tantissima roba, è molto difficile ora come ora essere originali. Sembra che sia stato già fatto tutto. Il mio consiglio a vuole cominciare a fare musica è quello di fare quello che piace davvero, senza per forza seguire questa wave o l’altra.

Che cosa c’è nel vostro 2024 dal punto di vista musicale e artistico?

Amado: l’uscita di Riviera Airlines il primo marzo e poi, speriamo delle belle sorprese, anche per me !

Naesh: Probabilmente comincerò a scrivere per altri artisti, è una cosa che voglio fare da molto tempo.

Morgana Grancia

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati