“Inseparabili” è il titolo del nuovo EP di Tempest T

Data:

Disponibile ormai da diverse settimane in tutti i digital stores, “Inseparabili” è l’ultimo disco rilasciato da Tommaso Zoccatelli, in arte Tempest T.
Rapper di grande talento nonché autore di tutti i suoi brani, Tommaso nasce a Cologna Veneta in provincia di Verona il 12 dicembre 1993, frequenta quindi il Liceo Classico Europeo, per poi concludere con la Laurea in Farmacia nella città di Ferrara. Mantenendo un costante interesse per la musica, che l’artista studia in modo assiduo, Tommaso diventa farmacista e Presidente del Tennistavolo Minerbe, divenendo poi un punto di riferimento per il paese come Consigliere Comunale.
Da sempre appassionato del mondo e dello stile rap, in particolare di quello italiano – ma senza per questo disdegnare la musica internazionale, con un occhio di riguardo anche per il rock- Tomasso Zoccatelli non smette di raccogliere idee sempre nuove e, nell’agosto del 2022, decide di partire per una nuova avventura che ha inizio con il suo primo singolo, rilasciato proprio nel cuore dell’estate e intitolato “All In”, pubblicato con lo pseudonimo Tempest T, che l’artista utilizza per la prima volta, inaugurando così un percorso discografico che ha nel rap, il suo centro nevralgico.
Con il suo singolo d’esordio Tempest T esprime la sua idea di musica e di stile artistico, facendo confluire nel brano il suo mondo e la sua espressività, che si caratterizza per immediatezza e spontaneità, ritrovando nella leggerezza e nel senso del ritmo, un modo per comunicare un messaggio chiaro e diretto. Un senso della musica che vuole essere non solo espressione di un pensiero ma anche motivo per divertirsi, per ballare, per scacciare i pensieri e che il videoclip di “All in” ben rappresenta.
Proseguono poi le pubblicazioni con il secondo singolo “Amsterdam”, concludendo l’anno con il suo primo EP intitolato “Passo dopo Passo”, dando quindi al suo pubblico uno scorcio e una visione più ampia della sua idea di canzone e di stile musicale. Partecipa quindi a varie iniziative, tra cui la vetrina di Live Box Casa Sanremo con One Shot e al concorso Musica, arrivando in finale con altri singoli inediti. Nel 2023 le pubblicazioni continuano con una serie di singoli, da Neverland, Love Story, Bacio Maledetto e Vip in Trip, altro singolo quest’ultimo che, come il primo pubblicato dall’artista, diventa una sorta di tormentone volto a suscitare nell’ascoltatore sensazioni per lo più positive, con immagini e suoni vivi, dai colori sgargianti e solari, sempre a ritmo di rap. Ma come il rap pervade in ogni sua angolatura lo stile di Tempest T, ecco che altri stili, altri striature musicali, insorgono anche nel suo ultimo progetto, pubblicato nelle scorse settimane e il cui titolo fa riferimento in qualche modo ad un’immagine, ovvero quelli appunto degli “inseparabili”, che ben rappresentano l’idea insorta in queste cinque tracce.
“Inseparabili” è un Ep che racconta le varie fasi di una storia d’amore, da quando ci si innamora, alla costanza che serve a mantenere vivo un rapporto, fino alla rottura di questo bellissimo legame.
A suon di rap ma con un stile anche d’autore che immette nel testo sensazioni e impressioni profonde, Tempest T riflette sul senso dell’amore e di un rapporto che non sempre ha come corrispettivo, quello dell’essere infinito. L’immagine, utilizzata anche nella cover del disco, ovvero quella degli “Inseparabili, è un’ideologia ovviamente idealizzata che, purtroppo, non è sempre uguale alla realtà. Una realtà la cui fisionomia non sempre si rivela lineare con le nostre aspirazioni, con i sogni, i desideri…con le aspettative che, specie nell’amore- un sentimento che non ha mai a che fare con la razionalità- risponde ad esigenze diverse da quello di altre situazioni che viviamo. Un sentimento che può deludere, arrecare dolore, che può spiazzarci in ogni momento e farci cambiare idea nell’immediato. “Inseparabili” vuole essere una disamina su tale sentimento, dando un’immagine un’idea di quello che gli esseri umani sperimentano ogni giorno e basata ovviamente su un sentire comune, che parte però dal sentire dell’autore.
A cominciare dalla traccia di apertura quindi, siamo di fronte ad una storia d’amore che intravede la concezione iniziale di tale sentimento…La sua nascita… il suo albore… il roseo senso dell’innocenza che trae spunto da un senso trasparente del sentimento.
“Dea Azteca” è la dichiarazione d’ amore di un ragazzo che, dopo un colpo di fulmine, racconta ad una ragazza il suo sogno e la sua idea di relazione amorosa e quindi l’intero film che vorrebbe avere con lei.
la title track è un addentrarsi in questa relazione che è già divenuta tale, plasmando un’idea che ha poi trovato il terreno ideale su cui ergersi per farsi reale e vissuta. “Inseparabili” descrive una relazione nella quale, nonostante i dubbi e le incertezze, si cerca di andare avanti ritagliandosi i propri spazi. Il ragazzo riceve dei consigli che augurano di continuare a stare da solo senza legami, ma è impossibile perché sta vivendo una relazione importante. Il brano quindi ben rappresenta la quotidianità del momento relazionale, basandosi anche sulle reali situazioni che si incontrano con un sentimento come questo, imprevedibile anche se immaginabile.
Ed ecco poi “Dove sei”, ovvero la passionalità pura e semplice, ma allo stesso tempo complicata dell’amore… Quel lato del sentimento che è del tutto in contrasto con la logica e che vive soltanto di emozioni. “Dove sei” racconta in modo spontaneo e diretto, il senso dell’intimità di coppia, di quel bisogno inesauribile di stare uno vicino all’altro… Quella necessità spesso inspiegabile si stare assieme, di desiderarsi… di vivere l’amore e basta, senza compromesso alcuno….e senza poterne fare a meno perché siamo completamente assuefatti dall’altro..
Ma ecco una delle possibili conseguenze negative dell’innamoramento, ovvero la possibilità che questa relazione diventi tossica…“Blocca” descrive proprio il momento in cui ci accorgiamo di tale situazione, comprendendo, a mente lucida, che occorre lasciare andare la persona che noi pensiamo di amare, ma che invece, con il senno di poi, ci arreca soltanto dolore, ledendo anche la nostra identità…Un rapporto che si è completamente deteriorato e che ora, deve per forza finire, nonostante poi ci si accorga di quanto sia difficile perché, come al solito, non rispondiamo solo alla mente ma anche al cuore…e si cercano quindi una miriade di scuse per non porre fine alla relazione. E per finire arriva “Bianco o nero”, ovvero un pensiero che si sofferma sul senso ultimo della relazione amorosa, giunta alla sua conclusione… e allora non resta che capire quanto sia indispensabile disfarsi di tutto il dolore finora assorbito, assieme alla rabbia, per chiudere definitivamente lasciando che il tempo affievolisca quel dolore…
Sonia Bellin
Link digital store:
https://fanlink.to/tempesttinseparabili

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

M¥SS KETA: la rapper (ma soprattutto diva) mascherata

La più misteriosa delle dive italiane ci racconta il...

IL GIUOCO DELLE PARTI. Orsini e il coraggio di osare

Roma, Teatro Eliseo, fino al 20 novembre 2016 Ha un...

Le parole “certamente” e “perfettamente” non sono sinonimi

Fin troppo spesso, la parola perfettamente viene utilizzata in...

Alessandro Maiorano: da bandito a scrittore noto

Anche stavolta per presentare il suo ultimo libro Alessandro...