Al via Una finestra per la danza

Data:

 

Tante, tantissime iniziative stanno per partire in vista della Giornata Mondiale della Danza del prossimo 29 aprile, ricorrenza così cara agli appassionati ed agli addetti ai lavori. Chi più, chi meno, tutti si stanno adoperando per dare lustro all’arte tersicorea con iniziative sempre più disparate. Tra le tante ci piace sottolineare “Festival di Primavera” con “Una Finestra sulla Danza” in scena a Benevento, con una tre-giorni di danza e soprattutto di cultura di danza. A Benevento è infatti tutto pronto per la quinta edizione del festival che si configura come uno spazio di dialogo tra la danza e la cultura a 360’, un’occasione di approfondimento critico per approcciare con creatività e poliedricità alla disciplina e all’arte coreutica. Giunto alla sua quinta edizione, il festival coniugherà la dimensione della tecnica della danza, attraverso lo studio pratico e l’esperienza concreta e laboratoriale dedicata a tutti i danzatori nonché alla dimensione culturale attraverso occasioni di confronto e dibattiti dedicati alla danza del Novecento. E’ un programma fitto come nelle corde di Carmen Castiello, appassionata animatrice artistica e culturale dell’intero Sannio della danza che ambisce ad allungare sempre più gli orizzonti coreutici. Si partirà sabato 27 aprile alle 18.00 con letture condivise in collaborazione con l’associazione “Nati per leggere Campania”. Alle 19.30 si passerà all’inaugurazione della piccola biblioteca della danza, composta da circa 270 libri del mondo del balletto ed una collezione di 250 VHS e 190 DVD dei grandi balletti classici e del repertorio della compagnia Balletto di Benevento con un annesso archivio storico intitolata ad Anna Pavlova, una delle ballerine più famose del mondo vissuta agli inizi del XX secolo, diventata poi celebre per la sua grande leggerezza e la grazia delle sue interpretazioni. Seguirà l’incontro “La Modern Dance: nuova danza per nuove donne” con l’introduzione di Carmen Castiello, proprio una delle donne più determinate e determinanti nella danza di queste parti. Direttrice della Compagnia del Balletto di Benevento, la Castiello anche in questa occasione ha profuso tutte le energie appannaggio del popolo della danza che la segue pedissequamente. Accanto a lei Maria Venuso, docente di Storia della danza e del Mimo all’Università degli Studi di Napoli Federico II con la moderazione di Rossella Del Prete, saggista e docente presso l’Università degli Sudi del Sannio. Come di consueto non mancherà l’accompagnamento al piano di Denis Marian Mustata e Clara Tontoli. Domenica 28 aprile si passerà alla danza vera e propria, quella interpretata e sudata in sala come da generazioni e generazioni accade nel mondo. Dalle 15 alle 16 ci sarà la lezione di danza classica tenuta da Odette Marucci, solista del Teatro dell’Opera del Cairo mentre dalle 16 alle 17:30 sarà la volta della lezione di pas de deux tenuta da Hassan Eltabie, primo ballerino del Teatro dell’Opera del Cairo con Odette Marucci. In chiusura, dalle 17:30 alle 19 il laboratorio di improvvisazione e composizione della danza tenuto da Francesca Grimieri, laureata presso l’Accademia di Danza di Roma. Infine lunedì 29 aprile, in occasione della Giornata Internazionale della Danza, si festeggerà il compleanno di Jean-Georges Noverre, il vero fondatore del balletto sin dal Settecento, con il pomeriggio danzante “I bambini e la sala di danza”, in scena dalle 16 alle 17:30 con attività interattive dedicate ai più piccoli quali lezioni aperte, laboratori interattivi, mini spettacoli di balletti di repertorio e letture dedicate al magico mondo della danza. Per maggiori info o prenotazioni contattare i seguenti recapiti telefonici 08241664343, 3932527328

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati