Inaugurata la riapertura del famoso stadio vomerese Arturo collana

Data:

 

Inaugurata la prima batteria di palestre presso l’impianto sportivo vomerese alla presenza del governatore De Luca e del presidente del Coni Giovanni Malagò: “Oggi c’è emozione perché cominciamo a toccare con mano quanto fatto finora”

A fare gli onori di casa è stato presente il governatore De Luca che ha espresso soddisfazione per il risultato ottenuto ricordando il calvario sostenuto per arrivare alla riapertura dello Stadio Collana che da circa 7 anni era chiuso per ristrutturazione. Circa 15 Federazioni potranno usufruire sin da subito dell’impianto vomerese, in attesa di quelle che si aggiungeranno con la riapertura in autunno della piscina e delle palestre, previste dal progetto complessivo

I problemi dello stadio Collana -racconta Giovanni Romano ex atleta dello stadio e rappresentate all’epoca degli atleti e di alcune società all’interno dello stadio – partono dal periodo 2004-2008 quando ci fu il crollo della sala di pallacanestro e vi fu una denuncia degli atleti dello stadio collana e di alcune società di cui ero il promotore  e rappresentante dell’iniziativa, essendo artista marziale ed atleta che si allenava nello stadio. All’epoca -ricorda il dott. Romano – la sala di arti marziali presentava molte problematiche, tra cui il tetto presentava diverse fessurazioni ed i giovani, specialmente i bambini, che si allenavano sul tatami scivolavano spesso e correvano anche pericolo perché l’illuminazione era quasi assente. Le mura degli spogliatoi erano fatiscenti ed alcune vetrate erano rotte.

Essedo lo stadio collana di proprietà regionale e dato in comodato al comune di Napoli che fittava lo spazio alla federazioni sportive mi mossi su diversi fronti dialogando con tutte le istituzioni  possibili dalla municipalità Vomero Arenella con il presidente Mario Coppeto, al comune di Napoli con l’assessore allo sport e direttamente con il governatore Bassolino che aveva lui la delega allo sport in quel periodo. Mi interfacciai anche con il presidente regionale del CONI Amedeo Salerno ed il consigliere sportivo Salvatore Maturo chiedendo il loro supporto.

Ricordo che consegnai una lettera all’ex Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano quando venne a Napoli ad inaugurare un’aula dedicata al giornalista Gianfranco Siani ed una lettera all’ ex Cardinale Crescenzo Sepe nella giornata dello sport.

Vi fu molta disponibilità da parte di tutte le istituzioni per intervenire. Grazie al ex governatore Bassolino, alla collaborazione con i dirigenti sportivi della regione Campania che fecero dei sopralluoghi furono stanziati 6 milioni di euro nel 2009. Ma poi negli anni si è deciso di investire somme notevoli per riportare lo stadio ai suoi albori e moltissimo ha fatto il governatore De Luca.

Il presidente della regione Campania De luca spiega durante l’inaugurazione dello stadio nel corso della conferenza stampa: “L’investimento complessivo arriverà tra gli 80 e i 100 milioni. Siamo orgogliosi di questo intervento”. Per tornare in possesso di questo impianto abbiamo dovuto superare un calvario di anni, ma abbiamo la testa dura. Voglio dire subito che non ritornerà, magari attraverso giri viziosi, nelle mani di chi lo ha devastato. C’è voluta tanta fatica per restituirlo al quartiere. Lo sport è il canale di socializzazione e di aggregazione più importante per le giovani generazioni, trasmettendo valori positivi. Questa è la nostra scelta. Abbiamo fatto uno sforzo enorme, ma vale la pena farlo. In alcuni quartieri a rischio lo sport può essere un’ancora di salvezza. Completeremo la ristrutturazione di tutto l’impianto. Abbiamo demolito una tribuna, sarà ricostruita. Faremo la stessa cosa dall’altro lato. Sotto le tribune costruiremo altre palestre. A ottobre vedremo di completare l’intervento per le piscine, sarà un impianto bellissimo. Alla fine, l’investimento arriverà tra gli 80 e i 100 milioni di euro. Riqualificheremo anche piazza Quattro Giornate dal punto di vista dell’arredo urbano, realizzeremo 200 posti auto. Questo pezzo di Napoli cambierà faccia. Noi il Collana lo faremo a qualunque costo, i soldi per ristrutturarlo rientrano nel piano di coesione della Regione Campania. Aspettiamo che si sveglino a

Sono presenti alla conferenza stampa anche Giovanni Malagò presidente del comitato olimpico nazionale italiano che dice “È un giorno di festa per tutti, per la città di Napoli, per lo sport del Paese”.

Ricevono due targhe sia il governatore De Luca che il presidente del CONI Malagò consegnate dal presidente regionale del CONI Sergio Roncelli.

Presenti anche il presidente della Municipalità, Clementina Cozzolino, il consigliere comunale Walter Savarese, il consigliere municipale Giovanni La Banca e Gianni Colaleo.

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati