A Trieste la XV Edizione del Festival Pianistico “Giovani Interpreti e Grandi Maestri”

Data:

Trieste, Sala Victor de Sabata – Ridotto del Teatro Verdi – Trieste

XV Festival Pianistico “Giovani Interpreti e Grandi Maestri” – Chamber Music Trieste

19 settembre – 17 ottobre 2016

Trieste ospiterà cinque concerti d’eccezione per altrettanti lunedì consecutivi: dal 19 settembre al 17 ottobre la Sala del Ridotto “Victor de Sabata” del Teatro Verdi ospiterà il XV Festival Pianistico “Giovani Interpreti e Grandi Maestri”, nel corso del quale sarà possibile ascoltare artisti di livello internazionale. Quest’anno il programma di ogni concerto è sintetizzato da un titolo intrigante, che incuriosisce e prelude ad ascolti che promettono di emozionare non poco il pubblico che vorrà assistervi.

Fedra Florit, instancabile direttore artistico della Chamber Music Trieste, organizzatrice dell’evento, ha saputo infatti tessere un arazzo dai colori vivaci ricolmo di suggestioni, spaziando da Bach a Ligeti e con musicisti del calibro di Evgenii Koroliov, Antonii Baryshevskyi, Philippe Cassard che si esibirà con un repertorio a quattro mani assieme a Cédric Pescia, Alexander Gadjiev con i Virtuosi Italiani e Gabriele Cassone alla tromba, per finire con François-Joël Thiollier.

koroliov-evgeni-corriere_dello_spettacoloL’appoggio concreto di enti pubblici e istituzioni privati è una buona prova del valore dell’attività portata avanti dalla Chamber Music Trieste, segno di un’attenzione comune testimoniata dal sostegno del Mibact (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo), dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, dal patrocinio del Comune di Trieste (da sempre presente), da ITAS Assicurazioni, da parte del Consolato d’Ungheria FVG per il secondo concerto in programma assieme a Zoogami, di Banca Mediolanum per il quarto e dalla videoregistrazione di ogni concerto da parte della RAI.

In questa edizione grande protagonista è Johann Sebastian Bach, presente in ben tre appuntamenti, ma anche pietra angolare dello studio costante di molti tra i protagonisti del Festival e poi Beethoven, Schubert, Chopin, Ustvolskaya (contemporanea), Debussy, Ligeti, Messaen, Mozart, Brahms, Shostakovich, Rachmaninov, Gershwin.

baryshevskyi_corriere_dello_spettacoloI trecento concerti proposti in ventuno anni sono un bagaglio importante per quest’associazione che continua, con precisa volontà e grande maestria, a mantenersi fedele a principi molto solidi, riassunti efficacemente da Fedra Florit: una notevole attenzione data alla ricerca di giovani talenti, che sappiano unire un’ottima tecnica alla capacità di emozionare, di diventare in qualche modo essi stessi musica attraverso l’interpretazione delle pagine che si trovano a suonare; la qualità delle proposte, che non si deve mai flettere ed il livello sempre altissimo, con un grande rispetto verso dei giovani che si trovano a scegliere una carriera estremamente difficile: tutto ciò emerge in modo molto forte proprio grazie “all’altro lato del Festival”, in cui  sono i grandi interpreti a mostrare e dimostrare con la propria carriera il risultato di un’esperienza costruita giorno per giorno, segnata da un percorso professionale attento e coerente, realizzato non soltanto vincendo i concorsi ma anche, e forse soprattutto, trovando, il proprio modo etico per far musica.

Paola Pini

Chamber Music Trieste
Sala Victor de Sabata – Ridotto del Teatro Verdi – Trieste
XV Festival Pianistico “Giovani Interpreti e Grandi Maestri”
19 settembre – 17 ottobre 2016
19 settembre 2016, 20.30:  Evgeni Koroliov – L’inesauribile immaginazione
Johann Sebastian Bach (1685 – 1750)
Fantasia Cromatica e Fuga in re minore, BWV 903
Ludwig van Beethoven (1770 – 1827)
Sonata in do minore n.32, op.111
  1. Maestoso – Allegro con brio ed appassionato
  2. Arietta. Adagio molto semplice cantabile
Franz Schubert (1797 – 1828)
Sonata in la maggiore, D.959
  1. Allegro
  2. Andantino
  3. Scherzo. Allegro vivace
  4. Rondò. Allegretto
26 settembre 2016, 20.30: Antonii Baryshevskyi – L’Esprit de joie
Fryderyk Chopin (1810 – 1849)
24 Préludes op.28
Galina Ustvolskaya (1919 – 2006)
Sonata n.2 (1949)
Claude Debussy (1862 – 1918)
da Préludes, Livre II
La terrasse des audiences du clair de lune
Feux d’artifice
György Ligeti (1923 – 2006)
Étude n.5: Arc-en-ciel
Étude n.8: Fém
Olivier Messiaen (1908 – 1992)
da Vingt regards sur l’enfant-Jésus
n.1 Regard du Père. Extrêmemet lent. Mysterieux, avec amour
n.10 Regard de l’Esprit de joie. Presque vif
 
3 ottobre 2016, 20.30: Philippe Cassard – Cedric Pescia – Dialogo a due, poesia sonora
Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791)
Sonata in fa maggiore K.497
  1. Adagio – Allegro di molto
  2. Andante
  3. Allegro
Johannes Brahms (1833 – 1897)Pagine scelte dai Libesliederwalzer op.52 e op.65
Franz Schubert (1797 – 1828)
Lebensstürme. Allegro in la minore D.947
Rondò in la maggiore D.951
Fantasia in fa minore D.940
10 ottobre 2016, 20.30: Alexander Gadjiev e I Virtuosi Italiani – Il diritto di ridere e il turbamento doloroso
Johann Sebastian Bach (1685 – 1750)
Concerto Brandeburghese n.3 in sol maggiore BWV 1048
Dmitrij Shostakovich (1906 – 1975)
Concerto per pianoforte, tromba e orchestra d’archi n.1 op.35
  1. Allegro moderato
  2. Lento
  3. Moderato
  4. Allegro con brio
Johann Sebastian Bach (1685 – 1750)
Primo Contrappunto dall’Arte della Fuga per orchestra d’archi
Dmitrij Shostakovich (1906 – 1975)
Quartetto in do minore n.8 op.110 (versione di Rudolf Barshai per orchestra d’archi)
1. Allegro moderato2. Lento3. Moderato4. Allegro con brio
17 ottobre 2016, 20.30: François-Joël Thiollier – I riferimenti patriottici e la nostalgia
Alessandro Marcello (1673 – 1747) – Johann Sebastian Bach (1685 – 1750)
Adagio dal Concerto per oboe in re minore
Johann Sebastian Bach (1685 – 1750)
Pastorale in fa maggiore BWV 590
  1. Pastorale
  2. Allemande
  3. Aria
  4. Giga
Fryderyk Chopin (1810 – 1849)
Polacca “Drammatica” in do diesis minore op.26 n.1
Polacca “Nostalgica” in mi bemolle minore op.26 n.2
Polacca “Militare” in la maggiore op.40 n.1
Polacca “Tragica” in do minore op.40 n.2
Sergej Rachmaninov (1873 – 1937)
Variazioni su un tema di Corelli, op.42
George Gershwin (1898 – 1937)
Un Americano a Parigi 
Revisione della versione per pianoforte solo ampliata da François-Joël Thiollier

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati