“MindShock. Nessuna scelta è libera”… il condizionamento c’è

Data:

Al Teatro Pertini di Orbassano (Torino), giovedì 15 dicembre 2016

Ci piacerebbe fare un exursus sulla persona e lo spettacolo che andiamo a recensire, così per farla conoscere a quei pochi ancora rimasti che non sanno chi sia. Sin dai primi approcci si esibiva nelle discoteche come “escapologo” (tecnica per liberarsi da catene o altro), proprio per questo si è contraddistinto e fatto conoscere per le sue emozionanti imprese, senza mai tralasciare tutte le altre che racchiudono la prestidigitazione. Facendo un salto temporale in avanti, è stato immerso nel fiume Po a Torino, incatenato in precedenza all’immersione, chiuso e sigillato dentro un cassone non stagno, riuscendo a liberarsi da lucchetti e catene prima che l’allagamento dell’involucro da lui scelto potesse farlo annegare. Queste prodezze di capacità, gli sono valse la nomina di escapologo degno al pari del grande e indiscusso Houdini. In un secondo tempo, l’abbiamo rivisto nelle vesti della “Jena Marco Berry” in una notissima trasmissione televisiva, dove con i suoi travestimenti sventava truffe, in seguito è stato anche conduttore di “Mistero”, “Invisibili”, “Inarrestabili” e tanti altri famosi programmi. Possiamo invece con ampio rispetto parlare di Marco Berry, che oltre a essere uomo di spettacolo, da tempo si adopera a favore dei bambini raccogliendo fondi per l’Onlus Marco Berry Magic for Children, con sede a Torino. Insieme ad altri, ha formato “Doctor Magic”, la quale si occupa di ricerca scientifica innovativa e rivoluzionaria. È uno studio che mette insieme Medicina e Magia e che fornisce una cura non-farmacologica nelle sale di medicazione degli ospedali pediatrici. Potremmo andare avanti all’infinito parlando dell’artista, noi vorremmo finire con il suo recente spettacolo organizzato su volere del Mulino ad Arte, appena terminato al Teatro Pertini di Orbassano, uno show con un titolo raccapricciante “MindShock”, più sconvolgente è il sottotitolo: “Nessuna scelta è libera!”. Da queste parole l’artista ha proposto un viaggio di mentalismo, attraverso i condizionamenti della mente umana, in questo caso quella del pubblico, facendo notare come sia facile influenzare gli individui su qualunque cosa, addirittura sull’acquisto di un certo prodotto, facendovi uscire da un negozio avendo speso dei denari per qualcosa che non avreste mai desiderato comprare. A inizio rappresentazione, per far capire le meccaniche che ruotano intorno al mentalismo, un signore, scelto a caso tra il pubblico, al quale Marco Berry ha consegnato una valigetta chiusa, dove all’interno  era custodito un prodotto di largo consumo che avrebbe fatto diventare ricchissimo colui che l’avesse posseduto. Pensate se potessimo sapere in anticipo ciò che accadrà il giorno successivo… al termine dopo un susseguirsi di lanci a caso del “guantone da boxe” è stato preso da una signora, alla quale ha chiesto di formulare uno slogan per i boxer che prima uno dei presenti aveva descritto con “cuoricini rossi”… è venuto fuori questo: “boxer, per apparire!”. La recita prosegue tra episodi divertenti, ad esempio l’utilitaria di sua madre, il senso di colpa, il sogno… tutte le tre situazioni erano collegate, il colpo di scena è quando ha finto di aver sbagliato e quindi il gioco non è riuscito… Quella < finta dimenticanza > è stata accolta con un grande applauso. Per finire ha fatto risalire sul palco l’uomo dalla valigetta… aprendola è stato trovato un foglio piegato in più parti con un disegno di boxer con cuoricini, ma non basta… non immaginate cosa c’era scritto: Lo slogan detto dalla signora verso la fine della rappresentazione! Abbiamo voluto semplificare sia le prodezze dello showman sia lo spettacolo, poiché il Mentalismo va visto e non letto…quindi se mai vi capiterò andate a vedere uno spettacolo del genere, vi accorgerete di quanto abbiamo detto!

Daniele Giordano

Se volete contattare l’autore potete farlo a lonevolfilm@gmail.com

uno spettacolo di e con Marco Berry

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

GLORIA GIACOSA E AGATHA DEVIL, UNA COPPIA TUTTA DA SCOPRIRE

Belle e complici. Sensuali e maliziose. Gloria Giacosa e...

SUSANNA FUSARI, UNA RAGAZZA FRA SOCIAL E FOTOGRAFIA

Impossibile non notarla, ma non solo per quei 178...

Al via Una finestra per la danza

  Tante, tantissime iniziative stanno per partire in vista della...