THE MOST BEAUTIFUL DAY – Il giorno più bello. Nelle sale italiane a partire dal 30 marz 2017

Data:

Oggi è il primo giorno del resto della tua vita. Parte così il film di Florian David Fitz, da questa consapevolezza che raggiunge due privilegiati – o sfigati, dipende dal punto di vista di chi li definisce. Andi e Benno, un passato totalmente diverso ma lo stesso approccio alla vita made in Germany, sono raggiunti da una diagnosi terribile. Alla notizia della morte imminente, il bizzarro pianista Andi (Matthias Schweighöfer) e lo scansafatiche Benno (Florian David Fitz) hanno una reazione singolare – almeno per noi italiani: non piangono, non redigono testamenti, non si suicidano; pensano invece di scappare dall’hospice in cui risiedono per racimolare il denaro necessario a partire per l’Africa. Obiettivo: realizzare il loro “giorno più bello” e filmarlo per i followers del loro canale youtube – l’ossessione di Andi per la fama è così sfruttata da Benno, che lo convince ad imbarcarsi nel loro ultimo/primo viaggio insieme. Un road medical movie che fa riflettere e in Germania ha incassato oltre 15 milioni di euro.

Florian David Fitz firma il suo felice debutto come sceneggiatore, dopo tre anni di preparazione: «Ho incontrato un uomo che, scoperto di essere malato di cancro, ha chiesto un prestito di 30.000 marchi alla sua banca e ho portato questa circostanza all’esasperazione. Visto che ho sempre voluto fare un film con Matthias, ho inventato una seconda figura che potesse condividere col protagonista la sua avventura. È il mio modus operandi: ho bisogno sempre di una spalla che faccia da contraltare per poter dar vita a svolte drammatiche. Per Benno ho pensato a un uomo che è sempre stato trascurato e superficiale nella vita e si trova a fare i conti con la morte.» Particolarmente impegnativo il ruolo affidato a Schweighöfer: «Andi è una figura tragica costantemente esposta a situazioni divertenti», dice l’attore del suo personaggio. «La fibrosi polmonare che fa di Andi un personaggio gravemente malato ci ha fatto pensare ai portatori di questo handicap – ciò rendeva la storia notevolmente complicata, quando invece volevamo offrire agli spettatori una storia molto ritmata, un po’ come le sequenze dei fumetti.»

La sinergia fra i due attori c’è e si vede. Tanta è l’autoironia di questi due malati anticonvenzionali, commoventi ma non mielosi, emozionanti e sexy (ebbene sì, la Germania non produce solo birra e crauti). Nel cast anche Alexandra Maria Lara, già nota per aver recitato nel film candidato al Premio Oscar, La Caduta, nel ruolo della segretaria di Adolf Hitler.

Poetico e per nulla scontato, il film arriva in Italia in un momento in cui il tema del fine vita è al centro del dibattito politico e sociale. Come afferma lo stesso regista Fitz: «Questa commedia è un inno all’amicizia e alla vita, oltre che un incitamento a viverla fino in fondo. Al centro di The Most Beautiful Day, infatti, c’è la vita stessa. Come si fa a trattare con lei? Come dare il meglio di sé quando sembra non esserci una via d’uscita?»

Un pugno in faccia, con perfetto timing e scenari da sogno (notevole la fotografia di Bernhard Jasper). Il film merita, non solo per i due protagonisti – bravi e ben torniti. Serve a ricordarci che tutti stiamo morendo, solo che non ce ne rendiamo conto. Dovremmo imparare a condividere al meglio ciò che abbiamo, il prima possibile, finché è possibile.

Maria Vittoria Solomita



Durata: 110′
Regia e sceneggiatura: Florian David Fitz
Cast: Matthias Schweighöfer, Florian David Fitz, Alexandra Maria Lara, Andreja Schneider, Tatja Seibt, Rainer Bock
Produzione: Pantaleon Films, Warner Bros. Film Productions Germany, Erfttal Film & Fernsehproduktion, Ws Filmproduktion
Produttore esecutivo: Hannah Lea Maag
Fotografia: Bernhard Jasper (BVK)
Montaggio: Stefan Essl
Musiche: Egon Riedel Siggi Mueller
Scenografia: Christian Eisele
Trucco: Charlotte Chang (BVM) Hannah Chinnakam
Distribuzione italiana: Nomad Film Distribution
Uscita: 30 marzo 2017

 

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

SARA CESARINI, UNA MAMMA DA COPERTINA

Una mamma capace di trasmettere dolcezza, femminilità e un...

La showgirl Cristina Roncalli torna in tv alla ricerca dell’anima gemella

Cristina Roncalli, showgirl sarda ma con origini bergamasche è...

MANUELA PARISI, LA NATURALEZZA SUL SET

Una trentina di shooting, una naturalezza che sul set...