Mille volte il Sistina! Pronta la nuova stagione 2017/2018

Data:

Ricordo molto bene il momento in cui, più di cinque anni fa, mi giunse all’orecchio l’indiscrezione di un amico molto addetto ai lavori sull’imminente chiusura del Teatro Sistina. Un trauma per ogni romano amante del teatro e della sua storia. Poi, fortunatamente, arrivò la notizia che ne aveva preso le redini Massimo Romeo Piparo, l’attuale direttore artistico. Scetticismo, timori…”non ce la farà, il Sistina è un gigante…come farà a tenerlo in piedi?” Erano questi gli umori a Roma in quel periodo. Mamma-mia-1Dopo cinque anni di gestione, il direttore Piparo ha ben ragione di essere orgoglioso, perché il Sistina è tornato a vivere e ha rilanciato il suo charme, pur avendo perso il titolo di Teatro Stabile della commedia musicale. Anzi, forse è stata un’opportunità, come disse lui stesso in una vecchia conferenza, perché ora questo storico teatro ha la possibilità di spaziare in più generi, pur privilegiando sempre musical e commedie musicali. La prosa ha fatto capolino in questi anni, gli spettacoli di danza artistica su ghiaccio, quelli di trasformismo, gli incontri culturali con gli studenti, grandi nomi e qualche scommessa vinta. Qualcuna anche discutibile, ma ci sta. La nuova stagione alle porte, 2017/2018, ha un claim eloquente: Mille volte il Sistina! Eh si, perché questo quinto anno della gestione Piparo che va ad iniziare vedrà raggiunta la cifra di mille alzate di sipario, un traguardo notevolissimo e, forte dei già 818.991 spettatori, ambisce a raggiungere il record del milione di biglietti staccati! “Devo dire un grazie immenso agli artisti e alle Imprese di Spettacolo che hanno contribuito così fortemente a questo risultato” – dice il direttore – “Ma il grazie più grande va al pubblico, a quegli oltre ottocentomila che hanno voluto far parte del Progetto Sistina approvando con la loro presenza il nostro operato. Questa mia quinta stagione è la stagione del bilancio, dei numeri, dei risultati.

La-Ginestra-2-e1421676899246Il Teatro Sistina riceve il 90% del proprio sostegno dagli spettatori, esattamente in controtendenza con la maggior parte delle realtà teatrali italiane. Questo è il nuovo Sistina, questo continueremo a sognare di essere.” Rimane sempre forte la connotazione di leader del Teatro Musicale con ben quattro titoli tra i maggiori successi mondiali: Mamma Mia!, il musical con le canzoni degli Abba (che vedrà il debutto in prima nazionale al Teatro Romano di Ostia Antica il 7 luglio), con protagonisti Luca Ward, Paolo Conticini, Sergio Muniz e Sabrina Marciano, dal 6 dicembre al 7 gennaio 2018. Nel suo ventesimo anniversario, Grease torna a Roma con Guglielmo Scilla nel ruolo di Danny Zuko, per la regia di Saverio Marconi, aprendo la nuova stagione dal 13 al 29 ottobre. Dopo il debutto milanese, arriva lo spettacolare The Bodyguard, con Ettore Bassi protagonista maschile nel ruolo di Frank Farmer, che al cinema fu di Kevin Costner, dal 17 novembre al 3 dicembre. Torna anche un altro grande successo firmato Piparo, quel Billy Elliot che vedrà nuovi giovani protagonisti cresciuti all’Accademia Sistina. Quattro grandi Musical che si integreranno con la prosa de La strana coppia, celebre commedia di Neil Simon, interpretata al femminile da Claudia Cardinale e Ottavia Fusco, un progetto del compianto Pasquale Squitieri, dal 31 ottobre al 12 novembre. Un’altra bella commedia, che riscosse grande successo nella passata stagione e che torna dal 9 al 28 gennaio 2018, è Una festa esagerata, di e con Vincenzo Salemme (fuori abbonamento). Un bentornato al grande Arturo Brachetti che, dal 7 al 18 febbraio 2018 presenterà il suo nuovo strabiliante spettacolo, Solo. Poteva mancare Enrico Montesano, l’ultimo grande protagonista della commedia musicale romana? Dal 21 febbraio al 25 marzo 2018, arriva la versione teatrale (scritta a quattro mani dallo stesso Montesano e da Gianni Clementi) de Il Conte Tacchia, che promette belle emozioni. Chiuderà la stagione, dopo il grande successo ottenuto con M’accompagno da me, Michele La Ginestra, per la regia di Piparo, con un nuovo spettacolo: E’ cosa buona e giusta, un divertente viaggio tra presente e passato in cui La Ginestra, nei panni di uno dei suoi personaggi più amati, il sacerdote Don Michele, rifletterà a voce alta sui cambiamenti frutto della globalizzazione, in uno spettacolo divertente con musica dal vivo e, come suo solito, non banale. Dal 3 al 20 maggio 2018.  Auguri al Sistina per il raggiungimento dei suoi obiettivi.

Paolo Leone

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

L’anima della scrittrice Alessia Arati

Attrice e fotomodella con una grande passione per la scrittura....

In libreria l’ultimo libro di Rocco Familiari: “Donna Brigantia e altre storie”

Drammaturgo, regista teatrale, saggista, fondatore del Festival Internazionale del...

Jennifer Pavone. Una modella con la passione per la criminologia

  La rubrica del Faro (di Cristian Faro) Oggi parliamo di...