Quotidiano di Cultura diretto e fondato da Stefano Duranti Poccetti nel 2011

Mari Fina, una sexy Tattoo-Artist

Data:

Se pensate ad una bellezza classica, siete fuori strada. Se invece avete voglia di vedere qualcosa di davvero speciale, Mari Fina è ciò che fa al caso vostro. Un personaggio fuori dagli schemi, una Tattoo-Artist titolare di uno studio nel cuore di Monza che nella sua vita si è tolta la soddisfazione di lavorare in televisione, di entrare nelle case degli italiani con programmi che hanno scritto la storia del piccolo schermo, di lavorare nel mondo della notte usando un corpo da sballo e una malizia mista ad un cervello sempre vivace. Il risultato è che oggi, pur non avendo l’età delle ragazzine, conquista sguardi e followers a non finire e sforna foto che la stanno consacrando ad autentica regina dei social. Che sia Instagram o Facebook, i numeri di Mari Fina stanno lentamente esplodendo. E lei, naturalmente, non si nasconde. “Ai miei follower regalo sempre almeno una foto al giorno” racconta sorridendo. Scatti che, naturalmente, fanno ben presto il giro del web. Guai però a pensare che Mari Fina sia solo apparenza. Adora le passeggiate, coccola i suoi cani nel verde della Brianza, interpreta il tatuaggio come una missione artistica. Insomma, la sua vocazione è esprimersi, che sia davanti all’obbiettivo di una macchina fotografica, ballando, cantando e disegnando sul corpo di un’altra persona. Un’artista polivalente, che adora farsi fotografare dai suoi fotografi di fiducia, che ha uno splendido rapporto col suo corpo ma che non sopporta maleducazione e volgarità. Dalla sua ha l’esperienza acquisita sul campo, un curriculum artistico che tante le invidiano e la soddisfazione di fare ciò che nella vita le piace. Più di così…

Riavvolgiamo il nastro…

A quando, da giovanissima, ho deciso di entrare nel mondo dello spettacolo, spinta dal fascino che i miti della tv esercitavano sui ragazzi. Così, a 19 anni ho superato i casting e sono entrata nel cast di Buona Domenica e di Bellezze al Bagno. Ero su Canale5, un autentico sogno…

All’apice, nonostante fosse l’inizio.

È stata un’esperienza straordinaria, poi ho scelto di cambiare. Per anni ho vissuto fra i locali più belli della movida italiana e spagnola, ho vissuto ad Amsterdam, ho lavorato nei locali puntando sulla mia femminilità e sulla mia capacità di stare in mezzo alla gente. Erano anni d’oro: poche ragazze, tutte italiane e tutte bellissime, che si potevano ammirare nei locali.

Tempi d’oro, poi l’ennesima svolta.

Ho approcciato l’ambiente dei tatuaggi e… non l’ho più abbandonato. Mi sono trovata a casa mia. Se poi svelo che il mio primo tatuaggio me l’ero fatto nel 1989 quando ancora erano tabu, si capisce che quel settore è da sempre stato nel mio dna. Con i miei primi tatuaggi, all’inizio degli anni Novanta, ero scrutata ed osservata. Mi sentivo davvero al centro dell’attenzione. In un momento particolare ho sentito la vocazione per cambiare vita ed entrare in questo mondo…

Cos’è per te il tatuaggio, dal punto di vista del tuo ruolo di tattoo-artist?

È lasciare il segno indelebile su una persona. Ho aperto il mio primo studio di tatuaggi a Monza nel 2002, ancor oggi sono titolare del Subliminal Tattoo nel cuore del capoluogo della Brianza. Ho lavorato per anni con mia mamma, una persona straordinaria ed unica. Anche lei, ovviamente, tatuatissima…

Naturalmente, il tatuaggio fa parte del tuo personaggio.

Ho perso il conto dei tatuaggi che ho. Li ho in ogni parte del mio corpo, a parte dove mi piaccio e mi vedo bella. Diciamo che sono rimaste intonse solo i piedi, la parte delle gambe sullo stinco e le mani. Il resto, è tutto un disegno… D’altronde il tatuaggio è un incredibile abbellimento.

Com’è cambiato il mondo dei tatuaggi?

Nel 2002 si puntava al nero, ai tribali, ai gechi. Oggi le generazioni sono cambiate, le richieste spaziano o dall’essenziale o a stili pittorici.Il watercolor, lo stile acquerellato, sta andando molto di moda. Sul proprio corpo si può davvero rappresentare un quadro realizzato da chi, come me, è un’artista in grado di preparare qualcosa di speciale davvero. Ed io ho la fortuna di sentire l’arte scorrere nelle mie vene.

Come vedi il tuo corpo?

Lo amo, anche se come tutte le donne non lo vedo perfetto. Sono narcisa, cerco di trasformare le mie imperfezioni in qualcosa di unico ed originale. Per questo motivo sono molto gelosa del mio corpo: concedo a pochi di fotografarmi, adoro i selfie e le immagini che mi realizzo in autoscatto.

Eppure i tuoi social sono pieni di tue foto.

Adoro fotografarmi, scegliendo io però il momento e l’occasione. E poi ho  la fortuna di avere uno straordinario professionista come Ricky Morvillo come mio fotografo personale . Lui, come me, conosce i miei pregi ed i miei difetti. In questo modo posso esaltare i miei punti forti: seno, sedere, gambe, occhi e bocca. Insomma, parecchie carte da giocarmi!

Da cosa resta affascinato l’uomo?

Credo dall’insieme del mio personaggio, da quello che emano nel mio complesso. Certo, sono un personaggio… colorato, simpatico e divertente. Non sono solo la donna a cui non dispiace mettersi in mostra e concedere qualche foto sexy… sono anche e soprattutto un’artista del tatuaggio, una donna che trasmette sensazioni.

È questo il segreto del tuo successo su Instagram?

Da qualche mese sto facendo le cose per bene… e i risultati, anche in termini numerici stanno arrivando! Non mi piace Facebook, troppo pettegolo e troppo velenoso. Instagram invece concede di esprimersi e pubblicare il proprio spaccato di vita in termini fotografici. Ed ecco perché i miei followers… che hanno sempre bisogno di vedere carne al fuoco,hanno ogni giorno la possibilità di vedermi in qualunque frangente. Svelo un segreto: le immagini più belle le realizzo da sola, la domenica, quando ho momenti di tranquillità.

Com’è cambiato il rapporto col tuo corpo?

Ho acquisito sicurezza e consapevolezza del mio corpo, ecco perché con naturalezza non mi spiace mostrarmi. Se potessi, vivrei sempre senza vestiti…

Nel tuo passato c’è anche un’esperienza nei concorsi di bellezza.

Ho partecipato a Miss Italia, avevo anche vinto le  selezioni. Ed ora invece… ho la fortuna di poter raggiungere chiunque mi voglia vedere o seguire semplicemente con un clic.

Tommy Brancalusi

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati