Quotidiano di Cultura diretto e fondato da Stefano Duranti Poccetti nel 2011

Equivoci e colpi di scena: arriva la commedia «Il più brutto weekend della nostra vita» al teatro Bracco di Napoli

Data:

Al Teatro Bracco di Napoli, fino al 4 marzo 2018

Dalla commedia del pluripremiato scrittore canadese Norm Foster, arriva al Bracco di Napoli ‘Il più brutto weekend della nostra vita’, tradotta da Danilo Rana e adattata da Maurizio Micheli. Dopo il grande successo del film campione d’incassi “Quo vado”, dove ha interpretato il ruolo del padre di Checco Zalone, e dopo due anni di tutto esaurito con la commedia “Signori…le paté de la maison”, al fianco di Sabrina Ferilli nella doppia veste di attore protagonista e regista, l’attore livornese, regista e protagonista dello spettacolo, salirà sul palcoscenico con un cast ben assortito, composto da Benedicta Boccoli, Nini Salerno e Antonella Elia

Amore e molto altro ‘Il più brutto weekend della nostra vita’ porta in scena la verità e le bugie di un’amicizia raccontate dal genio di Foster, con la sua capacità di risucchiare lo spettatore in un umorismo che pervade tutto lo spettacolo fino al calare del sipario.

Si usa dire che l’amore è alla base di tutto, è il sentimento che muove ogni cosa nel mondo e la vita degli esseri umani, ma, ahimè, accanto all’amore si collocano altri sentimenti parecchio diffusi e molto popolari ai tempi nostri allo stesso livello dell’amore come : l’antipatia, la mancanza di stima, l’indifferenza e il disprezzo verso il prossimo, fino ad arrivare all’odio più totale e feroce. I quattro protagonisti di “Il più brutto weekend della nostra vita” non si vogliono bene, non si stimano, anzi si detestano e nutrono ognuno nei confronti degli altri una forma di intolleranza e di insofferenza a stento trattenute. Credono di innamorarsi ma non si innamorano, credono di divertirsi ma si annoiano, provano a cambiar vita ma non ci riescono. In realtà nessuno ama chi crede di amare e, senza rendersene conto, si vive una vita dominata da un’unica irrefrenabile passione: quella per sé stessi.

In mezzo a tutto questo odio e amore, però sicuramente sono garantite tante e genuine risate, tra situazioni comiche e grandi equivoci, il pubblico rimarrà estremamente felice da tutto questo e non passerà di certo un brutto weekend.

Marco Assante

Regia: Maurizio Micheli
Traduzione: Danilo Rana
Adattamento: Maurizio Micheli
Scene: Lorena Curti
Costumi: Martina Piezzo
Produzione: Enzo Sanny

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati