Silvia Ferrante. Se bella vuoi apparire, un poco devi soffrire

Data:

Per riprendere un vecchio proverbio, “se bella vuoi apparire, un poco devi soffrire”. D’altronde, cosa non si fa per vedersi sempre perfette davanti allo specchio? Figurarsi se l’universo femminile poteva rinunciare alla cura di se stesse dovendo affrontare un briciolo di dolore. La novità del momento si chiama dermopigmentazione. Una parola complessa che indica un trattamento a metà fra tatuaggio e estetica, in grado di “trasformare” – rigorosamente senza chirurgia – labbra, occhi e sopracciglia. Con un paio di trattamenti, c’è la soluzione a tutti i problemi. Costo contenuto (dai 200 ai 500 euro, tutto incluso), durata di almeno un anno, beneficio indiscutibile dalla mattina alla sera. Silvia Ferrante ha fatto di questa tecnica un lavoro. I Centri estetici della Lombardia se la “contendono” anche perché la richiesta da parte delle donne è lievitata. Tutte in cerca di un “ritocco” estetico che le faccia apparire ancor più sensuali e femminili. Una bellezza che dura nel tempo che rappresenta una tendenza alla portata di tutte. Tant’è vero che Silvia Ferrante è andata pure in tv – sulle frequenze di Lombardia Tv – per raccontare la nuova frontiera della bellezza femminile frutto di una formazione pluriennale alla BCM di Milano in campo estetico e di una specializzazione avviata nel 2015 presso l’Accademia Internazionale BIOTEK nel settore del trucco permanente.

Formazione ed esperienza fanno la differenza.

Il contatto col pubblico ti impone di migliorarti sempre e di individuare il trattamento migliore da attuare sul viso. Si sta parlando di qualcosa che perdura nel tempo, che va ad incidere sullo sguardo, sulla bocca, sugli occhi delle persone. Non si può sbagliare, professionalità e prodotti di qualità sono elementi essenziali per ottenere un risultato perfetto.

La moda del momento è il trattamento di trucco permanente.

La moda attuale è il “naturale”: le donne vogliono un effetto che ci sia ma non si noti, colori che non siano di impatto. Il semi-permanente va esattamente in questa direzione. Eppure, è fondamentale il supporto e l’assistenza che si dà a chi si sottopone ad un trattamento di questo genere. Gli specialisti, come me, attuano un servizio customer care pre e post trattamento, sono in grado di offrire consigli qualificati e di applicare colori e gusti in linea con la cromaticità ed il lineamento del viso che si ha davanti.

Come funziona un trattamento?

Una prima seduta in cui si realizza il nuovo disegno scelto, una seconda seduta in cui lo si rinforza rendendolo duraturo. Un piccolo dolore momentaneo, quindi nel giro di 30 giorni avremo un risultato perfetto. Impossibile dire quanto possa durare nel tempo, dipendendo da una molteplicità di fattori. Direi che la media è un anno, un anno e mezzo.

Il semi-permanente sostituisce il trucco?

Non esattamente! Questa è la base perfetta che permetta di vedersi sempre in ordine allo specchio, al mattino e alla sera, al mare e alle terme. Se poi si desidera la brillantezza e l’intensità del make-up, basta una rapida applicazione ed il gioco è fatto.

Hai ricevuto richieste strane?

Una ragazza mi chiese di cancellare sopracciglia al cui interno vi erano tre colori diversi… Purtroppo operano anche figure senza scrupoli, che dimenticano di avere davanti a loro un viso. Invece, un trattamento perfetto, permette alla persona che lo ha ricevuto di sentirsi felice tutti i giorni fin dal mattino.

Cosa ti piacerebbe raggiungere?

Sto lavorando tanto in questo mondo e posso dire che il 60% del risultato finale lo fa proprio l’abilità personale. Un giorno mi piacerebbe trasmettere tutto quello che so, insegnarlo insieme alle mie tecniche.

Luca Fina

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Tommaso Tommasi, “RIPAMARO”, poemetti e poesie

L’estate 1977 - il lungo poemetto d’esordio - è...

Debora Cattoni porta l’italianità delle supercars Lamborghini a Dubai

Continua la preparazione dell'evento In Memory of Ferruccio Lamborghini...