Steven Tyler e la sua potente LOVING MARY BAND scatenano il pubblico entusiasta nella notte della luna

Data:

Cavea, Parco della Musica di Roma, 27 luglio 2018

Si può dire che il mese di luglio ha riservato uno straordinario ”ROMA SUMMER FESTIVAL” a coloro che avevano deciso di trascorrere una fresca serata in dolce compagnia o con gli amici ascoltando dell’ottima musica di “stars”di prima grandezza, s’è passati dai “simple minds” al nostro indiscusso maestro di sentimento e rabbia sociale F. De Gregori, Ada la NisMorisette e Ringo Starr con la sua band, dal bravo A. Britti al virtuoso chic Corea con la sua band, da PAT ME THENY alla famiglia Veloso con il suo repertorio tra salsa e samba, per arrivare a Steven Tyler con la sua”loving Mary Band”,nella fatidica notte della luna piena.Infatti si doveva scegliere tra due eventi straordinari: la possibilità d’udire estasiati l’elemento di punta degli Aerosmith insieme al sestetto di Nashville oppure vedere l’eclissi totale di luna nelle stesse ore con i telescopi al Palatino vicino al Colosseo. Tuttavia mentre questo secondo avvenimento straordinario si poteva apprezzare pure mediante le stupende immagini televisive,non si poteva gustare la performance,dell’artista americano.Dunque la Cavea era quasi esaurita in tutti gli ordini di posti e la gente,nonostante fosse spazientita per l’ora di ritardo d’inizio del concerto,è andata in visibilio quando Steven è entrato con la sua lunga capigliatura ed il palcoscenico s’è illuminato con intense luci verdi, mentre il mega schermo sullo sfondo ha rilanciato immagini della vita metropolitana di TYLER e della  sua carriera, proiettando pure i primi piani dei musicisti tra cui si sono potuti ammirare la vigorosa batterista dalla fulva capigliatura e l’instancabile suonatrice dell’armonica a bocca con un lungo e ampio respiro assoluto personale. STEVEN ciondolava sul palco con il suo lungo strumento ed intervistava le compagne della band,terminando con una prestigiosa esecuzione al pianoforte. Le sue canzoni univano l’heavy metal duro e grintoso a suadenti armonie country che il pubblico cantava accendendo i propri cellulari, per immortalare fasi salienti del concerto.Egli ci ha fatto rivivere i pezzi pregiati della sua decennale attività meritoria,con cui ha venduto 150 milioni di dischi come solista e frontman degli Aerosmith. La sua ugola è stata consacrata con 4 grammy e sei american music awards e 1 emmy.I suoi album sono stati d’oro e platino, rispettivamente 25  e 18. La sua fortuna economica guadagnata gli hanno permesso di creare un’attività benefica la”JAMIE’S FUND”,che difende le ragazze vittime di violenza sessuale.Ciò l’ha fatto inserire nella “rock and roll”HALL OF FAME” che è parsa ben retribuita.Non  è mancato un caro saluto alla luna rossa che guardava dall’alto.

Susanna Donatelli

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati