E’ piacevole sentirsi nerd… almeno in questo caso…

Data:

Al teatro San Paolo di Rivoli di Torino, il 9 e 10 novembre 2018

Tutti si chiedevano dove avrei passato la serata, personalmente non avevo dubbi, come del resto il pubblico che è accorso al teatro San Paolo di Rivoli (TO) per accaparrarsi un posto allo spettacolo di una compagnia proveniente da Roma. Lo spettacolo proposto, dal titolo Genitori in Affitto, è interpretato da quattro ragazzi che corrispondono al nome di: Jey Libertino, dottore con la qualifica d’infermiere; Michele Iovine, il Michelangelo degli imbianchini… ma non chiamatelo muratore e non toccategli la nonna… s’imbestialisce e diventa… permaloso; Mirko Cannella, unico difetto è la sua narcolessia; Nicolò Innocenzi, per ragioni di copione… è gay. Tra tutti superano di poco il secolo di età, forse aggiungendo quelli dell’attrice femminile lo completano, ma la loro bravura è notevolmente superiore ai loro anni. Si definiscono… I Pezzi di Nerd… attenzione però, tengono a rimarcarlo ogni qual volta si pronuncia il nome che è scritto con la lettera “enne”. La loro formazione proviene da una scuola della capitale, dove si sono conosciuti, poi nel 2012 hanno pensato di esibirsi con spettacoli “Street” decidendosi in seguito ad affinarsi nel tentativo (riuscitissimo) di fare un avanzamento di qualità, scrivendo testi e portarli a teatro. La scuola di strada ha dato loro una marcia in più al loro intelletto artistico, cosicché hanno dimostrato la loro bravura nei tre giorni (due al San Paolo e uno al teatro Pertini di Bruino, Torino) facendo sold out, sebbene non siano ancora conosciuti a questa parte di pubblico. Giacché sino a ora hanno scritto solo tre commedie, si direbbe che i talentuosi ragazzi ci sanno fare sentendo l’eco che li precede. In aggiunta, nei loro lavori di palco, ricorrono a una figura femminile come in questa spassosa e ben congegnata commedia, scegliendo una brillante attrice qual è Lorenza Giacometti, brava nella sua interpretazione, non che gli altri fossero da meno, ma lei ha dato una forte “vibrazione” al suo non semplice personaggio, da fare emozionare il pubblico. Lo spettacolo ha registrato il tutto esaurito nei due giorni di permanenza, merito loro e dei due carissimi anfitrioni Niko Ferrucci e Tony Liucci che hanno saputo consigliarlo e divulgarlo non solo agli affezionati del San Paolo, di solito refrattario alle novità proposte.

I Pezzi di Nerd sono una compagnia unita, dove l’uno non prevarica sull’altro, dal loro comportamento esce distinguendosi un “noi” mai un io… purtroppo l’umiltà non è di casa in altre compagnie che pensano di “essere arrivate” facendo a gara a chi è il migliore!

A parte le risate spontanee che fuoriescono da ogni battuta, in ogni loro commedia ci aggiungono una morale… quella che lascia riflettere l’attento spettatore uscendo da teatro.

La stagione teatrale de I Pezzi di Nerd in Piemonte è terminata, ma non per il resto d’Italia, la loro ascesa li porterà in lungo e largo per la penisola. Questa commedia è da “effetto scassa mandibole” tanto si ride tra un applauso e dialogo, il ritmo scenico è serrato non lascia spazi di sospensioni, anche quando capita di avere un’interruzione (non in copione) di corrente oppure quando uno degli attori incespica in una battuta, ma prontamente e senza esitazione alcuna riesce a superare l’attelage. Colui che si è perso “questi pezzi di enne” dovrà aspettarli pazientemente tra un anno con il loro nuovo (il terzo) spettacolo, intanto c’è un dato di fatto: Sentiremo parlare positivamente di loro con certezza!

Daniele Giordano

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

MEJVIS, UNA BAMBINA DECISAMENTE… SOCIAL

La passione per la fotografia gliel’ha trasmessa la mamma...

I soldi spicci al teatro Grandinetti di Lamezia Terme

  Traffico, un immane traffico pervade il centro di Lamezia...