Dall’Abbruzzo a Mediaset: intervista alla biondissima Francesca Cipriani, regina dei reality di Canale 5:<< Io sono sempre la stessa con o senza trucco, bisogna andare oltre le apparenze>>

Data:

Francesca Cipriani nasce il 3 luglio del 1984 a Popoli, in provincia di Pescara.

Nel 2005, poco più che ventenne, esordisce in televisione in qualità di inviata e conduttrice del telegiornale di un’emittente abruzzese, Onda Tv.

L’anno successivo – è il 2006 – entra nel cast dei concorrenti della sesta edizione del “Grande Fratello”, reality show di Canale 5.

Nel 2010 è  scelta come concorrente de “La pupa e il secchione – Il ritorno”, reality show di Italia 1 in cui raggiunge il primo posto in coppia con Federico Bianco.

Celebre per il suo modo di fare stralunato e per il suo seno prosperoso, nell’autunno del 2010 Francesca partecipa a “Colorado”, varietà comico di Italia 1. Poche settimane più tardi è al fianco di Enrico Papi in “Trasformat”, game show trasmesso nell’access prime time di Italia 1. oi stadio”.

Nel 2015 realizza un calendario sexy per il settimanale “Eva Tremila” ed è nel cast di opinionisti di “Grand Hotel Chiambretti”, accanto a Piero Chiambretti. Nel 2017 Francesca Cipriani è di nuovo a “Colorado”, dove interpreta una svampita Sailor Moon ed è titolare di una rubrica di assurde previsioni del tempo.

Nel gennaio del 2018 è una delle concorrenti del reality show di Canale 5 “L’isola dei famosi”, dove ritrova Paola Di Benedetto, una delle ballerine di “Colorado”.

Oggi la Cipriani riempie i salotti di Barbara D’Urso e un po’ tutto il palinsesto Mediaset per via della sua prorompente bellezza da maggiorata condita da una forte bellezza interiore, che non tutti conoscono e anche una simpatia fuori dal comune per chi è cosi tanto bella.

Icona gay, oggi presente anche alle serate a tematica LGBT di Napoli come La Mamada, Francesca ha intrattenuto il pubblico con una divertente esibizione in lip-sync sulle note di All i want for christmas is you di Mariah Carey, per poi fare foto con tutti i suoi fans, che sono accorsi numerosi all’Accademia di Napoli, anche in un giorno di festa come quello di Natale.

Ecco la mia intervista alla showgirl biondissima, erede di Valeria Marini: Francesca Cipriani.

Sei cresciuta a Sulmona, una piccola cittadina dell’Abbruzzo. Una città lontana dal mondo dello spettacolo ti è mai stata stretta o sei fiera di essere cresciuta lì?

Cambiata ma non tantissimo. Sono rimasta la ragazza di Sulmona, è cambiato ciò che mi circonda certo, ormai son 13 anni che vivo a Milano. Se fossi rimasta in Abbruzzo chissà che vita starei facendo ora.

Ti reputi una ragazza ambiziosa?

Sono una ragazza che ha fatto la gavetta, mi sono sempre impegnata, già quando avevo 13 anni andavo in redazione per vedere come si lavorava dietro le quinte. Ho sempre avuto l’amore per il mondo dello spettacolo.

Sei diventata famosa in tutta Italia grazie al Grande Fratello, ma ti vedremo mai al Grande Fratello Vip o a quello di Barbara D’Urso?

Mi piacerebbe tantissimo fare il Grande Fratello di Barbara D’Urso. Il Gf Vip è un format è un po’ diverso, anche dalla conduzione, che prevede concorrenti già conosciuti. Di certo mi piacerebbe varcare di nuovo la porta rossa.

A proposito di Barbara D’Urso, quanto devi a questa donna, essendo sempre nei suoi salotti tv ed essendo una delle sue opinioniste preferite?

Lei è una donna preparatissima, wonder woman e number 1 in assoluto, che si tiene sempre in forma, intelligente e convincente sia come giornalista di gossip che di cronaca. Ti tiene incollata per 6 ore di fila davanti uno schermo senza fartene accorgere. Come persona le voglio molto bene e la stimo e le devo tanto.

Si vocifera il ritorno di un altro reality a cui devi molto, ovvero La Pupa e il secchione anche se non ci saranno gli stessi conduttori. Felice di questo ritorno in tv?

Io mi aspetto che loro prendano come conduttore Enrico Papi, senza voler togliere nulla agli altri, ma per me Enrico è la persona giusta per condurre questo programma.

Hai dimostrato nella tua carriera di avere una fortissima vena comica, vedi Colorado o L’Isola dei famosi. Eppure sei molto criticata per le tue forme, i tuoi vestiti e il tuo apparire. Gestisci col sorriso certe offese oppure ci resti realmente male?

C’è tanta cattiveria, forse troppa, dovrebbero mettere dei veti nei confronti di chi augura la morte o offende le persone in maniera pesante e gratuita. Si può piacere o meno, ed è giusto che sia cosi e ricevere anche critiche costruttive ma che siano costruttive, non augurare un cancro o altro. Va messo un freno a tutto questo, io al massimo posso solo bloccare queste persone. In passato ho anche fatto una querela.

Pensi il pubblico abbia compreso la vera Francesca Cipriani?

L’Isola mi ha aiutato molto in questo, 3 mesi li senza trucco e parrucco, a nudo. Pensa che il pubblico mi dice ancora di tornare sull’Isola, ma devono capire che in tv non posso andare senza trucco.  Loro conoscono lo stile che mi sono scelta e ciò mi gratifica  al momento e mi rende felice e dunque perché dovrei cambiare?  Io sono sempre la stessa con o senza trucco, sono sempre Francesca dell’Isola, so che è difficile ma bisogna andare oltre le apparenze. I lustrini non mi fanno essere diversa.

Sei molto amata dalla comunità LGBT. Se un giorno dovessi avere un figlio gay cosa gli diresti?

Sarei felicissima. Alcun tipo di problema, è vergognoso che alle porte del 2019 leggere casi di omofobia e figli rifiutati dai genitori e cacciati di casa. L’omosessualità non è una malattia, bisogna aprire la mentalità.

Hai mai sognato una carriera musicale o nel cinema?

Io ho studiato 3 anni all’Actors Studio, mi piacerebbe tanto fare cinema, una volta ho anche sfiorato una parte importante in un film ma non è andata, ma spero un giorno di poter fare cinema, anche se è difficile, ci vuole tanta fortuna.

Marco Assante

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Enelasch e il nuovo singolo “Casinò”

  Da venerdì 5 gennaio 2024 sarà disponibile in rotazione...

Personaggi: Isaac Asimov fu il padre della fantascienza d’oggi

Il 2 gennaio 2020 ricorre il centenario della nascita...