KRISEGOCENTRIK, artista poliedrica e creativa

Data:

Quella di Cristiana Ferrise è la storia di un’artista poliedrica e creativa, di una donna che ha saputo unire ad una bella immagine una serie di idee vincenti. È la storia di un bel fisico e di una bella testa, del giusto mix che le ha permesso di entrare nel mondo della moda (con un proprio brand, KrisEgocentrik), dello spettacolo, dei social e della fotografia, riuscendo a togliersi infinite soddisfazioni senza però mai fermarsi ad uno dei traguardi raggiunti. La forza di Cristiana Ferrise, in fin dei conti, è proprio questo: ogni risultato raggiunto ha rappresentato un nuovo start da cui ripartire. Così, nella vita ha collezionato ruoli nei panni di showgirl, fotomodella, ballerina, hostess, modella d’arte, cosplayer, sosia di Madonna. Un personaggio eclettico che, manco a dirsi, ha iniziato a conquistare anche il popolo dei social. Dall’hinterland di Milano alla conquista dell’Italia e non solo. Le sue magliette hanno fatto il giro del mondo e sono diventate un autentico fenomeno mediatico. Cristiana, poi, non si è mai tirata indietro davanti a nulla. Basta guardare l’elenco dei suoi hobbies per capire l’intensità delle sue giornate: “Dipingo, canto, viaggio, adoro il cinema e le serie tv, mi diletto nel cucinare dolci… e ogni tanto si aggiunge dell’altro. Come passioni legate al piacere dei sensi ne cito quattro: dolci, cibo, vino rosso e… sex”. Malizia e femminilità trapelano da ogni gesto, da ogni parola e da ogni intuizione. La sua bella presenza si è trasformata in un biglietto da visita che le ha permesso di spalancare tante porte. Non è un caso che nel corso della sua carriera ha partecipato a diversi programmi televisivi ed oggi sogna di entrare e divertirsi nella casa del Grande Fratello. “Lo farei solo per fare spettacolo, intrattenere, esprimere chi sono senza grosse aspettative, se non quella di inserirmi nell’ambiente e magari avere nuove opportunità da valutare anche in settori differenti. Amo avere sempre nuovi stimoli ed opportunità per crescere, lavorare e divertirmi”. Per ora, però, le opportunità per vederla non mancano. Dai social al web, @KrisEgocentrik e Cristiana Ferrise continuano a spopolare…

Iniziamo dal tuo personaggio e dalle esperienze nel mondo dello spettacolo.

Ho partecipato a Pomeriggio 5, Maurizio Costanzo Show, Striscia la Notizia, La vita in diretta, Hair, sia come ospite che come figurante, modella, performer; di me hanno pubblicato servizi fotografici anche giornali come Vip, Novella 3000, Ora, Fox uomo…

Perché la fotografia è uno dei settori in cui hai saputo crescere.

Ho partecipato alla produzione di calendari, cartacei o digitali, senza dubbio di successo. Mi piace ricordare la collaborazione con il libro “Muse” di Francesco Caruso, un fotografo molto conosciuto e qualificato; oppure, ancora, sottolineare la mia partecipazione ad un calendario in versione cartacea” Toscana da ammirare”, ed altri promozionali di aziende e prodotti. Un ampio bagaglio di esperienze, tutte rilevanti.

Come nasce la vocazione per la fotografia?

Le vocazioni sono un richiamo, non si possono spiegare e non hanno un motivo ben preciso, sono “guide” interiori che ad un certo punto emergono e vanno seguite. Così è successo ed eccomi qui, dopo molti anni di set fotografici un po’ in tutta Italia. La fotografia è arte e bellezza, ed io amo tutto ciò che sia arte e bellezza: sono emozioni che puoi toccare, vedere e tenere per tutta la vita. Un po’ come le foto cartacee che ancora oggi, dopo 20 o 30 o 50 anni, nel rivederle, ci emozionano fino a piangere… e sono belle, caspita se sono sempre belle!

La moda è stato un altro settore che ti ha regalato visibilità mediatica.

La moda per me è pura estensione del proprio io… vedere come una persona si veste, può dire molto sulla sua personalità, è un po’ la tua seconda pelle. Il fatto che io sia sempre sul campo di battaglia nel settore fashion è perchè su me stessa non sento affatto gli anni che passano. E non chiedetemi l’età…

Le tue t-shirt hanno fatto parlare molto, comprese quelle che hanno sostenuto il Ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Affrontiamolo allora questo argomento, scottante quanto la fissione nucleare. Il tutto nasce da una mia stima e ammirazione profonda verso un uomo di grande coraggio e grandi ideali, dallo stato mentale da leader, combattivo, deciso… sono tremendamente attratta da questo genere di uomini. Capii subito che lui avrebbe riscosso un grande successo e ammirazione e che sarebbe stato bersaglio di ondate di oppositori. Ho sempre sfruttato il mio corpo per esprimermi e… non so, mi venne questa idea di sostenere Salvini tramite una mia provocazione fatta con orgoglio e sfrontatezza, quasi a sfida verso tutti coloro che lo attaccavano ingiustamente. Allora ho fatto queste foto, un amico di facebook mi chiese se poteva condividerle in un gruppo molto seguito e…. fu un vero boom social, il resto lo conoscete in tanti.

Da dove nasce invece il tuo brand?

Il mio brand trae origine da un’idea: “KrisEgocentrik express yourself”, che significa “esprimi te stesso ed il tuo egocentrismo”. Viviamo in un’era in cui tutti ormai sono “Egocentrici” e vogliono apparire nelle maniere più eccentriche, bizzarre, provocatorie. Ed ecco da dove è nato il “concept” del mio marchio, di cui io sono la testimonial femminile, ovviamente… Un brand interamente basato sull’arte, quadri famosi e artisti celebri dell’arte, rappresentati, modificati e riproposti sotto un’immagine del tutto moderna, fra nudità, provocazione, sensualità, tatuaggi, muscoli… Insomma, il modo in cui oggi ormai tutti vogliono apparire! Poi, mi sono divertita, durante i miei viaggi, ad eseguire scatti delle mie t-shirts nei posti più ambiti del mondo.

Molti se lo chiedono: come sei nel tuo quotidiano?

Non sono per niente una ragazza esibizionista… Esco struccata, vestita essenziale. Non amo per nulla essere appariscente, osservata, messa sotto esame. In queste circostanze richiedo proprio la totale anonimia. E, quando esco la sera, vesto uno stile mai volgare, molto sobrio ma singolare. D’inverno non metto mai un vestito e d’estate sono sempre con minigonne, camicette, t-shirts, tacchi o scarpe basse. Il tutto va a seconda del mio stato d’animo e dell’occasione a cui devo partecipare. Mi trucco molto poco e detesto gli abiti troppo eleganti ed impegnativi, ambienti simili compresi. Il fatto che per troppi anni, per il mio lavoro, sia stata quasi costretta ad essere sempre “gnocca”, mi aveva portata quasi ad una repulsione, frustrazione, schiavismo, verso tutto ciò che doveva essere “bello” ed “esagerato” ad ogni costo. Ora desidero essere semplice e spontanea nel look e spesso faccio di tutto proprio per non essere notata.

Invece sei notata, eccome, sui social…

Attraverso i social veicolo me stessa in tutte le mie infinite sfaccettature, sicuramente, l’immagine è la prima cosa che conta sui social. Mi infastidisce il fatto che ormai non siamo più persone ma numeri, tutto è svolto dietro ad una tastiera e sono tutti contro tutti… Poi ci sono gli “Haters”, grande piaga dell’era social, li trovo davvero deleteri, perchè diffondono solo il disprezzo e l’odio che divampano sempre di più. In Italia, pare che il successo o l’apparire in tv o sui social in maniera evidente, sia solo una colpa da scontare alla gogna fra insulti e disprezzo. Una volta i personaggi famosi e di successo erano amati… ora sono discriminati e bullizzati. Ma, attenzione, il boom dei social è un po’ come la corsa all’oro in America: prima o poi, questa situazione social è destinata a collassare e ad esaurirsi.

Ti reputi una influencer di Instagram?

“Influencer? Al giorno d’oggi pare che non si parli di altro! Chiunque si sente o desidera diventare influencer, anche chi è fotomodella/o o poco più! Io li trovo infestanti e senza alcun ruolo, senza nè arte e né parte… quindi io non mi reputo una influencer. Con i social ho un rapporto più di divertimento, di provocazione, esibisco il mio personaggio; li utilizzo sia per lavoro, che per divertimento e non ne sono affatto dipendente, seppur possano risultare molto utili a livello commerciale, artistico e lavorativo. Per il resto, distruggono l’essere umano.

Torniamo al mondo dello spettacolo. Visto da dentro, com’è?

Il mondo dello spettacolo è un mix fra la roulette russa e il gioco d’azzardo… qualcuno di famoso ha detto: “Quando sei fuori, faresti di tutto per entrarci. Quando ci sei dentro, faresti di tutto per uscirne”. Non posso confermare o meno questa frase… io dico che è un mondo che ho sempre amato perchè mi piace esibirmi. Le luci, la musica, i costumi, le coreografie… l’emozione che mi da esibirmi come sosia di Madonna, è indescrivibile. Ti regala adrenalina mista a paura, mista a tante emozioni, per poi sfociare in applausi e complimenti. Cosa c’è di più bello? Se potessi tornare indietro e potessi scegliere una carriera, o un destino, sceglierei senza dubbio quello della cantante pop!

Chi è Cristiana Ferrise lontana dalle luci della ribalta?

Sono: tenace, introversa, diffidente, insicura, aggressiva, sociopatica, egoista, vendicativa, sadica, malinconica, nostalgica e pigra! Ma nello stesso tempo sono generosa, altruista, amante della natura, della semplicità, socievole, spirituale, leale, attiva, sicura di chi sono, reattiva, leggera e solare, divertente, autoironica, comprensiva, timida, riservata, sognatrice. Insomma, sono tutto il lato oscuro e l’esatto opposto, contemporaneamente. Fisicamente invece vado a stati d’animo: a volte mi piaccio, a volte no, a volte non me ne frega nulla. Senza dubbio di fondo ci tengo ed amo essere di aspetto curato e giovane, sono l’eterna bambina.

Che progetti bollono in pentola?

Il futuro è il tempo che non esiste si dice… ma io penso sempre al futuro, con la testa nel presente e con qualche occhiata al passato. Non ho particolari visioni, ho più speranze: di essere sempre in salute e con un aspetto ben curato e di successo, sempre con l’argento vivo nel sangue e con la voglia di sorridere, vivere, cantare, ballare, magari con l’aggiunta di alcuni progetti realizzati e belle esperienze accumulate. Vorrei un futuro contraddistinto dalla mia indipendenza economica e il più serena e realizzata possibile, circondata da poche persone vere, sincere e complici…

Luca Fina

CONTATTI SOCIAL
Instagram
@KrisEgocentrik
@ferrise_cristiana
Facebook:
Malefica

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

A tu per tu con Carlo Aonzo

Il mandolino, strumento principe della cultura musicale italiana, sta...

In centotrenta sotto le mura per Ennio Morricone

Martedì 1 settembre alle 21.00 sotto le mura di...

Il “primo” Boris Godunov inaugura la Stagione della Scala

Teatro alla Scala di Milano, recita del 13 dicembre...

Significato della parola “sagace”

Secondo quanto riportato nel famosissimo vocabolario Treccani, il termine...