Elisa Gottardi, una girovaga innata

Data:

Viaggiare è parte del suo dna, una pulsione quasi irrefrenabile che nel corso degli anni l’ha portata in giro per il mondo e che – a breve – le regalerà il primo sbarco negli States e in Africa. Per Elisa Gottardi, raccontare se stessa passa (anche) attraverso la condivisione di usi, costumi e tradizioni che incontra nel suo girovagare. Normale allora che le sue foto costituiscano buona parte dei suoi profili social e che proprio lei – 27 anni, originaria della Provincia di Brescia ma ormai bergamasca d’adozione – sia stata la vincitrice del concorso “Influencer Experience” lanciato da Andy Banfi (@andybanfi), uno che nella vita viaggia per passione e posta per lavoro. Così, col sogno di entrare nel digital marketing e il desiderio di continuare a sentirsi cittadina del mondo, Elisa Gottardi ha scoperto le tecniche dei social  ed ha avuto conferma che in fin dei conti mettersi in gioco porta giovamento sempre e comunque. Se poi ci si mette che balla da quando aveva 7 anni, lavora come hostess e le piace sperimentare, il gioco è fatto.

Riavvolgiamo il nastro: chi è Elisa Gottardi?

 Ho un diploma in acconciatura ed estetica, ho da sempre la passione per musica, canto e danza. A proposito… sono in partenza per gli Studios di Los Angeles dove potrò affinare la mia tecnica e lavorare al fianco di persone che hanno ballato con artisti del calibro di Beyoncé e Rihanna. Si profilano 10 giorni decisamente intensi…

La danza è qualcosa che attraversa da sempre la tua vita.

Ballo da quando avevo 7 anni, è la mia valvola di sfogo che mi permette di sentirmi sempre libera. È la mia medicina personale, da assumere più volte possibile alla settimana! Sto lavorando come ballerina nei locali di Milano, Bergamo e Brescia e ho collaborato con Radio Number One. Credo in una crescita continua, affiancata alla passione per il viaggio.

E qui si apre il mondo dei viaggi.

Un mondo che mi appartiene fin da quando ero piccola : salii sul primo aereo a 8 anni per andare in Tunisia, all’epoca non era proprio una cosa da tutti! Poi è arrivata una relazione a distanza, la necessità di spostarmi e… la voglia di incontrare nuove culture!

L’elenco dei tuoi viaggi meriterebbe una storia a parte.

Sono stata 6 mesi in Asia girando fra Thailandia, Cambogia, Vietnam e Laos, ho vissuto l’Europa del Nord e dell’Est, sono stata in Turchia prendendo 6 aerei in 6 giorni. Naturalmente, poi, l’Italia l’ho visitata in lungo e in largo, ogni volta senza programmare troppo alberghi e soste. Si va dove ti porta l’istinto, la curiosità. È successo così anche di ritorno dalla Croazia, facendo tappe nei borghi più affascinanti del Friuli e del Veneto. Ho vissuto emozioni magiche, come quella di dormire in una bolla all’aperto a Montepulciano. Ecco perché non posso fare a meno di viaggiare…

Viaggiare ti porta alla riscoperta di te stessa.

È innegabilmente così, ti dona una nuova visione della vita e ti mette in relazione con nuove mentalità. Viaggiare rende più vivi, è uno stimolo a riscoprire ciò che conta davvero nella vita. In Asia sono stata 3 settimane senza corrente, prendendo acqua dal pozzo e accedendo il fuoco con la legna. Posso garantire di non aver patito la mancanza di tecnologia…

Ed è così che hai deciso di partecipare al concorso “Influencer Experience”.

Mi affascinava l’idea di vedere da vicino come lavora un travel influencer! Il travel mi appartiene, sto studiando digital marketing… quindi tutto sembrava calzarmi a pennello! Quando ho vinto, ho avvertito un misto di sorpresa e di emozione. Ma è stato fantastico lavorare al fianco di Andy Banfi per 5 giorni. Anche lui ha ammesso di avermi scelta per la passione con cui ho raccontato il mio amore per i viaggi e perché il mio profilo Instagram (https://www.instagram.com/iamellygot) ha molte potenzialità ancora tutte da esprimere.

Com’è stata questa avventura?

Sono stati 5 giorni da favola a contatto con un maestro del settore. È stata un’esperienza che mi ha permesso di crescere e mi ha spinta verso il mondo in cui vorrei lavorare. Sto già collaborando con alcune aziende curando i loro profili Instagram, nella convinzione che oggi questo strumento sia fondamentale per crescere.

Da ultimo, qualche piccolo trucco per viaggiare come… Elisa Gottardi!

Dunque, sfruttare le potenzialità offerte da AirBnb, muoversi senza dover per forza scegliere un resort 5 stelle e… seguire qualche suggerimento di chi viaggia per lavoro oltre che per piacere!

Luca Fina

https://www.instagram.com/iamellygot

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

LE URLA DI KEATS: ALCUNE RIFLESSIONI SULL’IPERIONE E LE LETTERE A FANNY BRAWNE: COME...

Un modesto poeta nasceva nell’Inghilterra  dell’Ottocento romantico. John Keat...

Nasce il centro polispecialistico Marilyn

Dalla combinazione già rivelatasi vincente con New Age srl,...

Da Renzi ai fratelli Graviano

Si è svolta ieri 23 settembre 2023 con un...