ADRENALINA COLE, UNA PERFORMER TUTTA DA SCOPRIRE

Data:

C’era un tempo in cui “Adrenalina Cole” non voleva farsi fare una foto da sola neanche con il telefono. Un tempo remoto, che sembra distante anni luce con l’oggi. Oggi, è un’autentica esplosione di sensualità, femminilità ed erotismo immortalata da autentici artisti dell’immagine. Adrenalina Cole ha molti meriti. È tosta, caparbia, determinata e “peperina”, capace di cogliere al volo le occasioni e di tuffarsi in progetti che le permettono di tirar fuori lati nuovi di lei. Un po’ come all’inizio di questa avventura quando è passata dal bianco al nero. Ovvero, dalla repulsione per la fotografia ai primi set vicini all’arte BDSM. Difficile pensare che le mezze misure facciano parte del suo dna. A 30 anni ancora da compiere, dalla sua Provincia di Vicenza ha girato in lungo e in largo il Nord Italia per portare avanti le sue passioni e per coltivare i lavori che l’hanno vista protagonista. “E cosa sono diventata? Una parrucchiera, una fotomodella, una performer di vario genere e un personaggio pubblico, ma non mi fermo certo qui perché mi piace evolvermi e mi annoio facilmente”.

Riavvolgiamo il nastro…

Ho iniziato a studiare in un liceo scientifico linguistico perché non ho mai capito bene cosa volessi fare. Di passioni ne ho sempre avute talmente tante che definirle è sempre stato un problema per me. Arrivata al secondo anno ho capito che mi sarebbe piaciuto intraprendere una carriera più artistica perché l’arte mi scorre nelle vene fin da quando sono nata; infatti i miei genitori da piccola “mi sgridavano” perché consumavo tutto lo scotch, i colori e i fogli e li obbligavo a non buttare via neanche uno scontrino della spesa perché in ognuno io vedevo un opportunità per fare un disegno. Ultimato il secondo anno di liceo mi sono iscritta alla scuola di parrucchieri , un altra mia grande passione. Con questa strada potevo “dipingere” sulle persone e creare qualcosa ogni giorno, oltre a stare continuamente in mezzo alla gente che è una cosa che amo. Quindi finita la scuola il mio lavoro principale è diventato questo fino a poi diventare ciò che sono ora.

Finché poi è arrivata la fotografia…

Il mio approccio al mondo della fotografia è stato al contrario. Molte ragazze iniziano con foto soft e poi magari si buttano su cose particolari. Io ho iniziato con foto BDSM/fetish di corde. Il mio obbiettivo non era diventare fotomodella, anche perché già altri fotografi mi avevano contattato per foto “normali” ma io avevo rifiutato. Il mio interesse era di avere qualche fotografia di quel genere alla quale mi ero avvicinata da poco e che mi affascinava così tanto.

Tutto è iniziato nel 2016.

E da allora… tutto è proseguito! Fatto quello shooting mi hanno contattato altri fotografi del settore fetish. E mi sono buttata, ci ho provato e mi è piaciuto. Finchè mi si è aperta l’occasione di provare a posare per foto glamour. Lì per lì non ci credevo ma una persona importante per la mia crescita professionale mi mi ha convinto a provare e soprattutto insegnato la base delle pose. Mi ha spiegato molte cose e a lui devo molto. Da quel giorno sono partita e non mi ha più fermato nessuno.

Ecco che sei diventata… Adrenalina Cole!

Ho conquistato ciò che sono passo per passo, con molto impegno e voglia di sperimentare e mettermi in gioco. Certo, già nel 2007 comunque facevo la Gogo dancers in diversi locali del Veneto, il mio lato esibizionista c’è sempre stato. Ma poi, dopo qualche anno e per via di una brutta esperienza, ho mollato tutto fino a ritrovarmi al 2016.

Quanto ti è servito approcciarti alla fotografia?

A livello personale mi ha aiutato tantissimo. La sicurezza in me è aumentata e la mia timidezza è decisamente diminuita se non quasi sparita. Oltre alle foto ho continuato a frequentare ambienti fetish e a praticare il bondage. Ad un certo punto queste due vite si sono unite ed hanno iniziato ad arrivare le prime richieste di show. Man mano le mie performance sono cambiate come sono cambiata io e continueranno a farlo insieme a me. Ho sempre saputo, fin da bambina, che avrei fatto qualcosa di importante e sarei diventata qualcuno, e ora sono diventata me stessa.

Tantissimi traguardi, anche recenti.

Uno degli spettacoli BDSM più importanti l’ho fatto con altre due ragazze al “Catania porn fest” di Catania. Ho partecipato a diversi play party importanti del nord Italia come ospite e performer. Ho partecipato a diversi eventi Veneti come performer di fuoco e gogo dancer.
Alcune opere che mi ritraggono sono state  esposte a Vigonovo (PD), all’Ischia contemporary art. a Palazzo ferrayoli di Roma e al café Lumière di Padova. Nel mese di marzo il magazine “Dominate me magazine” ha pubblicato delle mie foto.

Che rapporto hai con i social?

Ho sempre amato la tecnologia fin da bambina e, come già accennato, i social riassumono tanti aspetti della nostra quotidianità. In essi si ritrovano marketing, pubblicità, socialità, esibizione e sono una sorta di agenzia lavorativa non fisica. Mi sono iscritta a diverse piattaforme ma alla fine uso Facebook dove ho anche una pagina alla quale potete seguirmi: Www.facebook.com/Adrenalina-cole; ultimamente però prediligo soprattutto Instagram dove ho un profilo come personaggio pubblico: Www.instagram.com/adrenalina_cole. In più, visto che non mi accontento mai e molti miei seguaci mi chiedevano foto senza censura o contenuti speciali, ho da poco avviato un progetto in cui i miei fan possono sostenermi. Il mio link è: www.patreon.com/adrenalina_cole.

Ti reputi una influencer?

Una cosa è certa: ogni qualvolta che pubblico qualcosa, in molti mi chiedono informazioni su dove acquistare ciò che indosso o addirittura consigli personali sulle loro vicende di vita… quindi posso definirmi come tale. Eppure, attraverso i social voglio semplicemente esprimere me stessa, ciò che faccio, le mie potenzialità, ma allo stesso tempo sono molto attenta a tematiche sociali green o anti-violenza soprattutto verso le donne. In un mondo in cui ogni giorno si sente parlare di femminicidi o in cui vedo persone che tanto dicono di amare la loro terra trattare essa stessa come un cestino della spazzatura, cerco di sensibilizzare in modo tale che tutto questo non si ripeta. Io credo che noi personaggi pubblici abbiamo il dovere di far capire anche queste cose a cui io tengo molto.

Da parte tua c’è anche un impegno sociale.

Voglio che ognuno possa sentirsi libero di esprimersi come meglio crede senza dover essere giudicato. La cosa che più mi infastidisce infatti è il fatto che certe persone credano che io sia una facile solo perché faccio certe foto o certe performance. Per me non è assolutamente così. L’esibizione non deve implicare che qualcuno possa considerarmi una poco di buono. Mi piace molto invece che il mondo possa vedere tutti i miei lati creativi e tutto l’impegno che ci metto per fare ciò che faccio. Ho creato tutto da sola senza aiuti ma solo con la perseveranza e la determinazione. Questo mi rende molto orgogliosa.

Adrenalina Cole non passa inosservata..

Forse per la mia corporatura! Sono davvero fortunata perché mangio tantissimo e non ingrasso. Certo, faccio anche molta palestra e da piccola ho fatto tanti sport tra cui la danza: per quanto tu smetta dopo anni ti da un impostazione lineare ed elegante. Se dovessi trovare un difetto direi le mie forme certamente non abbondanti. Ma francamente non mi interessa così tanto.

E caratterialmente?

Forse ho due difetti: la sensibilità e l’empatia. Che non sono sempre una buona cosa, anzi nella maggior parte dei casi pensi più al prossimo che a te stessa. Ah… mi annoio facilmente, ho sempre bisogno di stimoli. Ma passiamo ai pregi: la pazzia e la solarità sono i due elementi che senza dubbio mi contraddistinguono. Una curiosità che mi riguarda è che non mi fermo mai. Appena ottengo qualcosa a livello professionale penso già a cosa posso fare dopo. Mi impegno tantissimo in quello che faccio e ci dedico anima e cuore ma poi improvvisamente mi annoio e voglio cambiare.

Insomma, tante strade da percorrere.

Voglio sempre ributtarmi in gioco su qualcosa di nuovo: imparare, studiare, impegnarmi e diventare la migliore. Ho tantissimi hobby. Dipingere, scrivere, disegnare, ballare,fotografare, cucinare, postprodurre foto, montare video, creare o modificare oggetti e i costumi per gli spettacoli e/o le foto. Insomma amo tutto ciò che è creativo e tutto quello che riguarda lo sport. Nella mia vita ho fatto nuoto, danza di vario genere, palestra, acquagym, aerobica, atletica.

Come giudichi il mondo dello spettacolo?

È un mondo stressante che richiede di essere sempre al top in ogni situazione e richiede molto impegno perché gli spettatori sono sempre pronti a notare ogni cambiamento o difetto; detto questo, è un mondo bellissimo che tanto ti toglie quanto ti dà. Essere un personaggio pubblico fa sì che tu non possa più andare da nessuna parte senza che qualcuno ti scriva “ti ho visto lì”. È innegabile che ci si possa sentire sempre sotto esame, ma allo stesso tempo fa piacere essere riconosciuta o aver dei fan che apprezzano il tuo stile. Mi succede spesso e questo mi rende felice.

Sei una ragazza esibizionista?

Sì, sono esibizionista anche nel quotidiano. Ci ho messo un po’ ad arrivare ad ammetterlo a me stessa e agli altri, ma in fondo non c’è nulla di male. Mi piace sempre spiccare tra la folla e ci riesco, forse è questo che mi differenzia. I motivi sono vari: un po’ l’abbigliamento, un po’ il carattere, un po’ il mio modo di muovermi.

Come ti immagini in futuro?

Il mio futuro è un punto di domanda enorme semplicemente perché vivo alla giornata. In questa vita non si può fare altro…

Luca Fina

Foto copertina Emilio Corrado

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Silvia non rimembra più

La Bustina di Diosino, la rubrica di Enrico Bernard In...

“THE JIMI HENDRIX REVOLUTION” FRA I MITI DEL ROCK

E’ andato in scena a Milano, al Teatro Nuovo,...