VALERIA GALFANO, IL BELLO DI ESSERE IN FORMA

Data:

Attraverso i suoi social (Facebook, Instagram e Pinterest) mette in gioco dei contenuti che hanno il preciso scopo di divulgare i concetti di sana e corretta alimentazione e l’importanza della pratica di un esercizio fisico regolare e costante nel tempo. Ma Valeria Galfano, 31 anni di origini siciliane ma ormai trapiantata stabilmente a Roma, il concetto del benessere e del bellessere ha modo di condividerlo sfruttando ogni mass-media. “Sono autrice di articoli scientifici per le riviste “L’Endocrinologo” e “Pharmanutrition and functional foods” – racconta – oltre che autrice di articoli di cronaca sanitaria per il quotidiano sanitario nazionale “Assocarenews” e autrice di articoli divulgativi per diversi blog legati allo sport e al benessere. Ho scritto anche un capitolo “la dieta nei problemi cardiovascolari” per la casa editrice Il pensiero scientifico”. Insomma, tantissimi contenuti da scoprire per lei che è un medico chirurgo, specialista in scienza dell’alimentazione, esperta in alimentazione e integrazione sportiva. Ma c’è anche spazio per un lato più prettamente sportivo ed estetico essendo Valeria un’atleta agonista bikini (categoria del bodybuilding femminile) da circa 4 anni. Oltre a tutto questo, è docente di due master della SISDCA (società italiana per lo studio dei disturbi alimentari), docente SIFA (società italiana fitness e alimentazione) e docente OPES (organizzazione per l’educazione allo sport, CONI).

Partiamo proprio dai tuoi profili attraverso i quali dispensi pillole da seguire. Che rapporto hai con i social?

Spesso i social vengono duramente criticati per via dell’influenza negativa che possono esercitare sui più giovani e sui soggetti maggiormente a rischio. A mio avviso, i social rappresentano un mezzo particolarmente efficace per la trasmissione delle informazioni; per tale motivo, andrebbe applicato un maggiore controllo sulla sicurezza e sulla validità dei contenuti diffusi. I followers della mia pagina Facebook (Valeria Galfano nutrizionista e atleta bikini) e del mio profilo Instagram ricevono regolarmente articoli e consigli provenienti da fonti accreditate e, mi auguro, in tal modo, di trasmettere i principi basilari del benessere a tutti coloro che hanno il piacere di seguirmi.

Com’è iniziata la tua carriera di body-builder?

Il mio percorso agonistico è iniziato per puro caso. Prima di appassionarmi a questo sport, un preparatore atletico mi ha detto “Tu dovresti gareggiare, hai un bel potenziale”. Ho sempre amato le sfide e ho iniziato ad allenarmi. Partendo da zero, in soli tre mesi, ho vinto la mia prima gara di bodybuilding. Ho continuato questo percorso e attualmente gareggio nella federazione più rappresentativa di questo sport, qualificandomi tra le prime posizioni.

Quali sono gli elementi decisivi per raggiungere certi risultati?

L’alimentazione e l’attività fisica rappresentano la base del benessere. Nella mia pratica clinica mi accorgo spesso che gli errori commessi dai pazienti, che nel corso degli anni li conducono a peggiorare lo stato di salute e la qualità della vita, nascono semplicemente dalla mancanza di informazione corretta e professionale e mi piace pensare che il mio operato possa dare un piccolo contributo alla prevenzione in ambito sanitario.

E come si raggiungo certi traguardi… Sportivi?

Pere quanto riguarda la carriera agonistica, la gara che mi ha emozionato di più è stata senza dubbio la prima. Non sapevo cosa mi stesse aspettando; come avrei reagito sul palco, in costume, di fronte ad una giuria pronta a valutare il mio lavoro; e non avevo una consapevolezza reale della mia forma fisica. Un’esperienza che ripeterei alle mille volte. Con il trascorrere del tempo le gare diventavano più importanti dal punto di vista agonistico e i palchi sempre più grandi, tuttavia l’esperienza maturata mi dava l’opportunità di affrontare le competizioni con più serenità e consapevolezza. Mettermi in gioco e accettare sempre nuove sfide è la cosa che mi rende “immortale”.

Nella tua vita hai avuto modo di avvicinarti anche alla fotografia.

Ho effettuato numerosi book fotografici, da sola e con altri atleti che praticano il mio stesso sport. Queste esperienze, sempre uguali e ogni volta diverse, mi danno l’occasione di conoscere qualcosa di nuovo della mia personalità e di mostrare parti di me che ignoravo.

Come ti piace apparire nel quotidiano?

In tutto ciò che esula dall’ambito puramente lavorativo, sono una ragazza estremamente riservata. È davvero molto difficile che io renda pubblica una mia esperienza personale o metta in vetrina la mia vita privata. Vado fiera dei miei risultati fisici e non mi dispiace mostrarli attraverso un abbigliamento che li valorizzi, senza mai scadere nel volgare o nell’inopportuno. Chi segue i miei profili social è portato a pensare che io trascorra le mie giornate con il costume da gara, fucsia e luccicante, e che magari vada a buttare la spazzatura con il tacco 12; al contrario, il mio abbigliamento quotidiano è decisamente semplice e non mi piace mettermi in mostra quando mi alleno.

Cosa ti aspetti dai prossimi anni?

Il mio progetto futuro è la creazione di un centro polispecialistico per la cura e il benessere di ogni tipologia di paziente, che prevede l’aspetto puramente nutrizionale associato ad un attento e qualificato percorso di attività fisica. Punto a fondare un centro di eccellenza che possa diventare il punto di riferimento sia per gli atleti con finalità agonistiche sia per i pazienti che necessitano di riprendere in mano il controllo della propria salute.

Luca Fina

 

CONTATTI
  • pagina facebook (Valeria Galfano nutrizionista e atleta bikini) –> www.facebook.com/valeriagalfanobikini/?eid=ARCMkXuZlsKnCh4p0yYPJTsoWoPEq8RIvV1fDrMZ_1OT_5uqI7e6uQORea9ZvFsfhJxddtldMD7yS-NX
  • profilo instagram (Valeria Galfano) –>  www.instagram.com/valeriagalfano/?hl=it
  • sito internet –> www.valeriagalfano.it

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati