MARIA MAZZEO: IL MIO ESORDIO CON IL SINGOLO “IO E TE”. Incontrando i finalisti del Premio Giovani Cantautori “Fidati dei tuoi sogni”

Data:

Oggi intervisto Maria Mazzeo, artista protagonista e tra i finalisti del Premio per Giovani Cantautori “FIDATI DEI TUO SOGNI”, che vedrà la sua serata finale il 12 luglio 2021 alle ore 21:30, presso il Teatro del Baraccano di Bologna. Maria Mazzeo. Maria nasce e vive a Montecorvino Rovella in provincia di Salerno. Persona solare, sincera umile, simpatica, emotiva, sensibile, testarda e determinata, studio canto da sei anni e ha frequentato il Liceo Musicale Alfano I di Salerno, proprio qui l’artista inizia a studiare Canto. È stata la voce solista dell’Orchestra Scolastica giovanile Etno-popolare ed ha frequentato il coro scolastico. Continua a studiare, si sta preparando per andare al Conservatorio. Ha partecipato a molti concorsi di canto ma sempre in Campania, e segue il suo sogno, e cioè quello di fare la cantante.

Ciao Maria, bentrovata al Corriere dello Spettacolo, come faccio sempre con gli artisti che intervisto, voglio iniziare dal tuo singolo “Io e Te”, brano di cui hai scritto la musica e il testo, scritti insieme al tuo Maestro Marino Espedito. Parliamo di questo brano: Come è nato Io e Te?

Questo brano è nato nel momento in cui ho deciso di volermi, finalmente, mettere in gioco. Io ed il mio Maestro abbiamo pensato a qualcosa che potesse rappresentarmi al massimo quindi abbiamo deciso di parlare della mia bellissima storia d’amore con il mio attuale fidanzato. Una canzone romantica come me. Lui è unico, sono poche le persone così. Quando ci siamo conosciuti gli ho promesso che prima o poi gli avrei dedicato una canzone, non una che si ascolta e dici “ questo è quello che penso io su di te, su di noi, te la dedico” ecc…ma proprio una canzone scritta da me perché se la meritava e la merita tutt’ora. Questa canzone però, oltre che al mio fidanzato è dedicata alla mia famiglia, i miei genitori, mio fratello ed il mio cane… l’amore immenso che provo per loro.

“Io e te” è il brano hai presentato e presenterai al Premio Giovani Cantautori “Fidati dei tuoi sogni”. Tra l’altro di cui mi hai detto “ “ questa è la prima volta – di dice Maria – che vado così lontano ed è davvero emozionante e stimolante”, prima hai partecipato a concorsi della tua regione. Raccontami di questa tua partecipazione al Premio Giovani Cantautori “Fidati dei tuoi sogni”e perché è importante seguire questo evento?

Per me tutto ciò che riguarda il canto, la musica è importantissimo perché si tratta comunque di ciò che voglio fare nella vita, poi partecipare ad un evento così ed essere a contatto con persone di una certa importanza, è davvero emozionante, proverò a dare il massimo. Oltre questo, penso che sia una grande opportunità sia a livello personale perché queste esperienze ti formano ,e sia a livello artistico per migliorare e per farsi ascoltare da molte altre persone.

Ho detto nell’introduzione che hai iniziato a studiare Canto al liceo. Possiamo dire che qui hai incontrato questo e ti sei innamorata e capito che volevi proseguire questo percorso. E come accade a ogni artista in generale e anche agli altri finalisti del premio, nasce in te la voglia di esprimerti, di donare al pubblico. Tuttavia, oltre il Canto, hai incontrato la scrittura, non solo di un testo musicale, ma anche quella della musica. Com’è il tuo rapporto con la scrittura?

Io sono una persona che scrive molto. Scrivo ciò che penso, ciò che provo, come mi sento, quello che succede nella mia vita… la pecca è che non so trasformare velocemente o in pochi giorni, un mese, questi miei pensieri in canzoni, mi ci vuole moltissimo tempo per farlo. Per quanto riguarda il testo musicale, ho già incontrato la scrittura musicale molto tempo fa a scuola, ma il nostro rapporto non è dei migliori ahahah, per fortuna ho il mio Maestro che mi aiuta in tutto, e mi ha aiutato anche in questo.

Prima di farti l’ultima domanda ti voglio dire una cosa: nella tua biografia, tra le tante cose belle che mi hai scritto, ce n’è una particolare, cioè quando parli della tua famiglia. Parlando di questa, sottolinei – in modo indiretto – un grande amore, oltre l’importanza che il suo sostegno ha per te. Ricordi giustamente, gli sforzi, i sacrifici, sottolineando che li vuoi rendere felici e fieri di te, ma ti voglio dire che sono sicuro che loro sono già fieri di te. Mi hai citato due canzoni, una è “Senza Confini” di Eramo & Passavanti e l’altra invece è “Ortica” di Arisa. Cosa ti hanno trasmesso questi due brani?

La ringrazio, non so cosa dire, fa sempre piacere sentirsi dire queste cose. Per quanto riguarda le due canzoni che ho citato “Senza confini” è una canzone romantica, come piacciono a me. Questa canzone mi trasmette tristezza perché i due innamorati sono lontani, gioia perché è come se l’altra persona fosse vento quindi la si può sentire ma non vedere ,la sua presenza si sente ed è costante, poi mi trasmette speranza perché un giorno ,quando Dio lo vorrà ,i due riusciranno e riunirsi e ad essere felici “senza confini”…. Un mix di emozioni, è una canzone bellissima basta capirne il significato. Questa canzone un po’ rappresenta la mia storia con il mio fidanzato perché lui è lontano per via del suo lavoro, per fortuna ogni mese torna qui, e quando è lontano io sento la sua presenza forte e costante come il vento. Sono fortunata ad avere una persona così al mio fianco… fa di tutto per me anche da lontano, mi supporta e sopporta sempre. “Ottica” parla della sensazione che si prova quando si cade in un cespuglio di ortica, questa sensazione si ripresenta quando un’ amore si rompe, ci si sente fraintesi, quando la persona che amiamo ci tratta diversamente perché non ci ama più, quando qualcuno non mantiene le promesse fatte ( “perché me ritt amore ti vorrò per sempre solo a te per sempre ,e poi sei andato via…”) Ma non tutto il dolore viene per nuocere, alcune situazioni insegnano ,altre cose accadono perché probabilmente il futuro ha in serbo per noi qualcosa di molto più grande ,importante e bello. Questa canzone è davvero emozionante, poi Arisa è bravissima ed io la stimo tantissimo sia come cantante e come persona.

Questa era l’ultima mia domanda, ricordiamo solamente la serata finale del Premio Giovani Cantautori “Fidati dei tuoi sogni”, che sarà trasmessa su 9MQ web tv, OA Plus e OA il tempo dello sport. L’evento oltre i giovani artisti vede protagonisti la cantante e attrice Barbara Cola (Presidente di Giuria), Francesca Cheyenne, conduttrice di radio RTL 102.5, il tenore Cris La Torre, ideatore e padrino del Premio, Massimo Iondini, giornalista del quotidiano “Avvenire, Raffaele Montanari, manager e produttore discografico di PMS Studio, Rod Mannara, produttore discografico di Mega Dischi (organizzatore insieme a lgruppo PMS Studio in partnership con Pro.Di.DA. e con la collaborazione del Teatro del Baraccano di Bologna), Marcello Romeo, direttore artistico di Playtune Records, Piero Alfarano, responsabile della comunicazione di Pro.Di.Da (Associazione italiana professionisti per la tutela del diritto d’autore), Simone Mori, giornalista di “GP Magazine” e Giambattista Giocoli, direttore artistico del Teatro del Baraccano di Bologna. È ovviamente è presente anche il Corriere dello Spettacolo.

Giuseppe Sanfilippo

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

YLENIA ABATE, AFFASCINANTE E ELEGANTE

Timida, elegante, umile. Un corpo che conquista al primo...

“Fat Land”. Poesia di Massimo Triolo

Fat Land I tuoi occhi sono zaffiri, e vedi, quando ballando...

Clara Guggiari, un’estate sprint fra fotografia, cinema e lavoro

  Come modella e fotomodella la conoscono ormai un po’...

SOSPESI: A TU PER TU CON SISTA

Oggi incontro Sista, nome d'arte di Silvia Gollini, un'artista...