APATIA, il nuovo singolo di Gretel

Data:

Fuori da venerdì 11 marzo per Formica Groove nuovo singolo di Gretel dal titolo Apatia (distr. Artist First)Con questo suo secondo brano, la cantautrice toscana ci regala un pezzo fresco e dal sound vivace, un pezzo scritto in chiave ironica con cui la giovane artista si propone di scherzare sui propri difetti e invita gli ascoltatori a prendere la vita con leggerezza e autoironia.

Come ti presenteresti ai lettori che sentono il tuo nome per la prima volta?

Mi chiamo Greta Parra, in arte “Gretel”; ho 21 anni e vengo da un piccolo paese in provincia di Firenze. Studio Psicologia all’Università, ma la mia vera passione è cantare. Sono una ragazza determinata e curiosa, cerco di trasmettere le mie emozioni attraverso le mie canzoni.

Quali sono i generi e gli artisti che hanno influenzato maggiormente il tuo modo di fare musica?

Onestamente credo ci sia tanto da imparare da ogni canzone che ascolto; cerco sempre di ascoltare tanta musica e tanti generi musicali diversi per imparare cose nuove e metterle in pratica anche nella scrittura e composizione dei miei pezzi. I generi in cui mi sento più a mio agio sono il pop e l’indie, credo che la mia voce si presti bene a questi stili musicali. Artisticamente parlando stimo molto Annalisa, Marco Masini, Ariete, Gazzelle e anche i Linkin Park che sono la mia band preferita in assoluto.

Chi è il tuo “ascoltatore ideale”?

Il mio ascoltatore ideale è colui che si immedesima in ciò che scrivo, che riconosce l’impegno e la passione che metto in ogni brano. Apprezzo tanto anche chi mi fa delle critiche costruttive, aiutandomi a migliorare sempre di più nella scrittura e nell’interpretazione dei miei pezzi.

Vuoi parlarci di qualche esperienza live particolarmente significativa?

L’esperienza live più bella che ho fatto in questi anni è stata sicuramente quella presso l’Ospedale Pediatrico Meyer: mi sono esibita nelle vesti di Cenerentola di fronte ai bambini che al momento erano ricoverati in Ospedale. È stata un’esperienza toccante che mi ha fatto capire l’importanza della musica, ma soprattutto, mi ha fatto capire l’importanza della vita. Ho capito quanto sia bello e appagante mettere la propria arte a disposizione degli altri per poter fare del bene.

Come continuerà il tuo percorso da ora in avanti?

Continuerò a scrivere, cercherò di imparare a suonare il pianoforte e spero di avere l’occasione di cantare presto uno o più brani miei su un palco di fronte ad un pubblico. La musica fa parte della mia vita e continuerò a coltivare questa passione con la speranza che un domani possa diventare un vero e proprio lavoro. Per tutte le informazioni sui prossimi pezzi e anche sull’uscita del videoclip di Apatia, vi invito a seguirmi sui miei social:

instagram: gretel_music

facebook: Gretel.music00

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

“La Paranza dei bambini” al Festival di Berlino

"La paranza dei bambini" è un film del 2019...

Nunzio Bellino è l’Elastic Heart di Cossentino

Nunzio Bellino è un attore, che ormai dalla nascita...