GIORGIA DALLA VENEZIA E IL FITNESS: UNA PASSIONE DIVENTATA LAVORO

Data:

“Scegli il lavoro che ami e non lavorerai mai, neanche per un giorno in tutta la tua vita”. La citazione di Confucio calza a pennello con il percorso di Giorgia Dalla Venezia, una di quelle ragazze che ha saputo costruirsi da sola il suo attuale successo imprenditoriale. Giorgia è bella, brava e straordinariamente in gamba. E se la sua bellezza è il suo biglietto da visita, alle spalle c’è tanto lavoro. Anzi, tantissimo. Ad appena 26 anni, oggi è una personal trainer che ha creato un sito tutto suo (https://bonbonbody.it) pensato per offrire training a distanza alle donne che desiderano sentirsi in armonia con loro stesse. Ma questo è solo il punto d’arrivo (o di ripartenza) di un lunghissimo percorso che l’ha vista sportiva fin dalla nascita, agonista di nuoto, e poi ancora dipendente in una palestra da cui ha avuto il coraggio di andarsene, lasciando un contratto già in essere e aprire un’attività tutta sua. Insomma, non una cosa da tutti. Se a questo si aggiungono due lauree (una in Comunicazione, l’altra Magistrale in Scienze Motorie), una tesi di laurea scritta su sé stessa e qualche decina di migliaia di followers che la seguono sui social network, si capisce al volo perché Giorgia è uno dei personaggi del momento. Tanto più che, a dispetto delle proposte arrivate da ogni dove, non ha mai tradito i suoi valori e i suoi ideali: mai un eccesso, mai una foto volgare, semplicemente il suo fisico come biglietto da visita dei risultati che si possono ottenere praticando attività fisica programmata.

Riavvolgiamo il nastro, raccontaci di te!

Ho 26 anni e mi sono sempre definita una sportiva. Da piccola ho praticato nuoto agonistico e atletica, ho sempre respirato il mondo dello sport. Ho partecipato ai Campionati italiani di atletica quando avevo 17 anni nella specialità dei 3000 metri, poi mi sono data al fondo portando a compimento 3 Maratone.

Tutto questo, senza dimenticare la crucialità dello studio.

Proprio così, la scuola è sempre stato uno dei miei cardini. Nulla togliendo alla scuola per cui sempre cresciuta per avere un impegno e portarlo a termine. Mi sono diplomata al Liceo Scientifico, quindi ho conseguito una Laurea in Comunicazione all’Università di Padova, e poi ancora ho ottenuto la Magistrale in Scienze Motore. Ho sempre amato lo sport, ma non pensavo potesse diventare il mio lavoro.

Invece, oggi è così!

Oggi sono personal trainer e seguo ragazze in tutta Italia, ma non lo avrei mai immaginato. Tutto nasce quando iniziai a lavorare come bagnina, da lì ebbi il primo incarico in palestra divenendo assistente di sala e istruttrice di corsi.

Finché poi la pandemia fa scombussolare tutti i piani.

Nel marzo 2020 tutto si ferma, vedevo molte persone tuffarsi su Instagram e così io, insieme a mio fratello, ho deciso di fare lo stesso. Abbiamo iniziato a girare un video su come utilizzare le cavigliere in pieno lock-down, nel circondario di Venezia queste immagini hanno iniziato a creare rumore. Al primo video ne hanno fatto seguito molti altri, è nata una rete di condivisione e un boom che mai mi sarei aspettata.

La tua vita è svoltata, da un pericolo è nata un’occasione.

In pandemia ho scelto di costruire un futuro confidando nell’on line pur senza avere alcuna sicurezza. Mi sono licenziata dal mio lavoro in palestra per reinventarmi come libera professionista. Ero convinta che il digitale fosse il futuro. Così, abbiamo creato il nostro sito bonbonbody.com e nel giro di un anno abbiamo realizzato una piattaforma dove vendo programmi e lezioni fitness. È un mondo con molto concorrenza, non dove è semplice essere presenti da protagonisti, ma le sfide mi piacciono in modo particolare…

In questo percorso, come si è intuito, non sei sola.

Al mio fianco c’è mio fratello Marco che mi supporta e mi sostiene. La nostra azienda è favolosa, devo dire grazie a Francesca Basso, la mia ex social media manager, che mi ha aiutata a comprendere le dinamiche del mondo digitale in modo fondamentale, e anche grazie ai creativi di HipCool studio che mi hanno seguita per il mio sito, facendolo diventare uno spazio stupendo intriso di contenuti, proprio come lo volevo io. Dall’1 febbraio 2022 sono on line, anche questo è un risultato pazzesco. Così oggi la mia quotidianità sta nel preparare schede, video, indicazioni, allenamenti, spunti di riflessione, ovviamente alimentando il mio personaggio social.

Bonbonbody è un nome, ed un metodo, decisamente curioso…

Innanzitutto è un metodo che si rivolge al popolo femminile, e qui è doverosa una premessa. Ho scelto di lavorare pressochè esclusivamente con le donne, dal momento che ritengo che certe dinamiche possano essere comprese solo fra noi rappresentanti del gentil sesso, in particolare su ciò che per noi rappresenta a livello mentale un allenamento fitness. Per le donne un allenamento dialoga col mondo interiore.

Da qui anche l’idea di raccontare la teoria che c’è dietro le tue scelte.

Esattamente, ed è così che al bonbonbody ho dedicato la mia tesi di laurea Magistrale, dedicata al metodo di allenamento femminile. Io non alleno solo le persone, io seguo le donne, l’allenamento è molto più che mettere in pratica esercizi. Si mettono in gioco, e di conseguenza si allenano, anche le fragilità: chi si rivolge a me sono ragazze che vogliono piacersi e sentirsi meglio con loro stesse, per riuscire a splendere nella vita di tutti i giorni. Inevitabilmente quindi si rimettono in discussione le certezze personali, Bonbonbody nasce proprio per creare un mondo dolce come quello delle caramelle dove le ragazze si sentono coccolate, si trovano in uno spazio dedicato a loro stesse, al loro corpo, lontane per qualche ora da stress e da impegni.

A proposito di splendore: il tuo fascino splende…

La mia immagine e il mio aspetto lo utilizzo per aiutare le altre donne, ribadendo come la bellezza non sia assoluta ma col lavoro si può arrivare a sentirsi belle. Uso la mia bellezza per aiutare le altre a sentirsi belle. Difatti, nel quotidiano non sono per nulla esibizionista, lo sguardo puntato addosso mi imbarazza. Sui social sono personaggio, queste sono le regole della comunicazione. Ma ogni foto deve trasmettere un significato, un contenuto, un pensiero, uno stato d’animo. Lo storytelling non può mai mancare e voglio essere il più trasparente possibile con chi mi segue per allenamenti e consigli sul benessere fisico. D’altronde i miei followers vogliono sapere tutto di me e io li accontento: mostro i miei alti e bassi, mi mostro per come sono, anche se a volte non è facile…

Parliamo proprio di te: cos’altro dobbiamo sapere di Giorgia Dalla Venezia?

Il mio hobby è la mia passione, ed è lo sport, che poi si è tradotto nel mio lavoro. Adoro viaggiare, sono una perenne nomade perché adoro vedere posti nuovi: di recente ho vissuto alle Canarie, a Malta, in Portogallo, devo sempre scoprire qualcosa di nuovo, sentirmi libera. Mi basta poco per toccare la felicità: è sufficiente respirare l’Oceano e la Natura, sono semplice e mi bastano l’acqua e la spiaggia.

E nel modo di vestire, che ragazza sei?

Sono una ragazza semplice, nel 90% delle volte sono in tuta o vestito fitness, ogni tanto mi do un tono e mi basta un jeans. Ma io sono acqua e sapone, sportiva, non mi interessa apparire a tutti i costi. La vita offline è altro rispetto al mondo online, anche se talvolta le due strade si incrociano. Utilizzo Instagram come mezzo di lavoro e lì devo garantire una presenza social.

A proposito di social: Giorgia Dalla Venezia è anche brand ambassador nel campo fitness.

Collaboro da più di un anno con Oceans Apart, marchio di abbigliamento fitness al femminile di assoluta qualità. Mi succede di raccontare anche realtà del circondario di Venezia, ad esempio SPA di Villa Giulia e Callegaro gioielli di Mestre. Anche se non sono una modella, la mia immagine richiama certi mondi, in realtà il mio profilo e la mia priorità resta quella di personal trainer.

Tantissimo lavoro… ma ti resta tempo per te stessa?

Diciamo che per ora non ho legami sentimentali, d’altronde la mia vita è perennemente in giro in vari posti del mondo! E poi, mi accorgo di essere cresciuta a livello di mentalità. Da giovane ero appassionata nel comprare vestiti, oggi sono giunta a una conclusione: mi piacciono le cose belle ma preferisco investire i miei soldi in altro, magari nel vivere esperienze che mi facciano stare bene con me stessa.

La tua immagine conquista il pubblico, anche quello maschile.

Nel mondo social ho pubblicato qualche foto leggermente maliziosa: mi piace vedermi bella sul mio profilo, lavoro col mio corpo e quindi è naturale che io lo mostri, anche nei periodi in cui non è facile mostrarlo. Non mi sento sempre bella, il mio corpo però è un fondamentale biglietto da visita professionale. E se guardate le ultime foto noterete che… in spiaggia mi piace essere il più libera possibile, mi piacciono i costumi minimal e dare sfogo al mio stile wild, l’unico che mi fa davvero sentire libera insieme al mondo fitness.

Luca Fina

 

CONTATTI SOCIAL
https://www.instagram.com/bonbonbody/
CREDITS FOTOGRAFICI
Ph. Carlotta Di Franco
Ph. Enrico De Grandis
Ph. Marco Dalla Venezia
Ph. Helena Favaro

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

I FRATELLI KARAMAZOV: FILOSOFIA AL TEATRO SALIERI

Martedì 19 marzo 2019 al Teatro Salieri di Legnago È...

Manuela Del Giudice, una Miss piena di sogni

  Oggi parliamo delle bellissima modella e volto immagine Manuela...