“OSTIA ANTICA DA ROMA SUD”. Poesia di Gian Piero Stefanoni

OSTIA ANTICA DA ROMA SUD

 

Improvvisa verso il mare dalla boscaglia

riappari come una stagione non conclusa,

non più certa tra le canne, e alta

nell’affondo di un eco dato una volta.

 

Ma nella stagione dei temporali

in questa misura basti, in questo prestarsi

solo di qua di stabilità di spazi,

di volumi e corpi falsamente infiniti.

 

Pazienza, e reinvenzione di una bellezza

che a noi non compete

 

Roma, 18-21 giugno 2022

<h2>Leave a Comment</h2>