RAFFAELE DI LEVA ED IL SUO ROMANZO DALLE MILLE SFUMATURE D’AMORE

Ilaria Solazzo, giornalista pubblicista e blogger, ha intervistato per noi e per voi di CORRERE DELLO SPETTACOLO lo scrittore Raffaele Di Leva.

INTERVISTA

Ilaria – Descrivici i luoghi che hai reso ‘protagonisti’ del tuo romanzo.

Raffaele – Nel romanzo “Gli incontri del destino” sono presenti variopinti scenari, panorami e spaccati di Napoli, Roma e Parigi, che fanno da cornice alla storia d’amore. In particolare, il lettore verrà accompagnato per mano tra le vie del quartiere di Fuorigrotta di Napoli, dove sono nato e dove vivo da 34 anni. Vengono menzionate le diverse sedi della Facoltà di Ingegneria Aerospaziale dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, tra cui la torre di Piazzale Tecchio dove i protagonisti si incontrano/scontrano. Abbiamo qualche descrizione relativa allo Stadio Diego Armando Maradona, un tempo Stadio San Paolo, della stazione di Campi Flegrei, la Chiesa del Buon Pastore e San Francesco di Paola che frequento ogni settimana. A questi luoghi tanto cari al sottoscritto, si aggiungono delle descrizioni dettagliate in giro per Napoli e anche di Roma, in una sorta di remake del film del 1953 “Vacanze romane” con Audrey Hepburn e Gregory Peck. Infine, un salto a Parigi, nella Ville Lumière, città per antonomasia dell’amore.

Ilaria – Una tua breve descrizione di ogni personaggio a cui hai dato voce.

Raffaele – Mi soffermo essenzialmente sui due protagonisti delle vicende sentimentali senza, tuttavia, mettere in secondo piano tutti gli altri personaggi, tra amici, parenti, genitori, che contribuiscono in maniera diretta o indiretta agli epiloghi dei diversi eventi che avvengono in successione nel corso delle pagine. Chiara Rossi è una giovane Ingegnere Aerospaziale di 22 anni, all’ultimo anno della Laurea Magistrale in Ingegneria Aerospaziale e Astronautica presso la “Federico II”. È una ragazza semplice, solare, determinata, genuina, credente, precisina e anche perfettina; tuttavia, scopriremo una crisi d’identità anche per lei che è sempre stata abituata a programmare ogni cosa nella propria vita. Invece, Marco Di Nazzaro è un giovane Ingegnere Aerospaziale di 27 anni, all’ultimo anno di Dottorato, attraente fisicamente, sensibile, determinato, genuino come Chiara e, proprio grazie alla presenza della signorina Rossi, riuscirà a riavvicinarsi alla Fede, a valle di qualche episodio un po’ burrascoso avvenuto in passato.

Ilaria – Quali i componenti corretti per un sano stile di vita?

Raffaele – Mangiare sano per quanto possibile, concedendosi ogni tanto una giornata” jolly” senza esagerare. Praticare sport o, se non è possibile, camminare molto in giro per la propria città. Ascoltare musica, guardare qualche serie televisiva, leggere, scrivere, rilassarsi e, soprattutto, spegnere i cellulari e accendere i propri cuori!

Ilaria – Un elemento chiave del tuo romanzo è…?

Raffaele – Essendo uno scrittore alle prime armi ho utilizzato senz’altro un linguaggio semplice, ma diretto, con l’intento di rendere la lettura quanto più scorrevole possibile.

Ilaria – Ci indichi le parole chiave che credi possano ben sintetizzare i vari capitoli?

Raffaele – Senz’altro l’amore, la fede, la religione, la famiglia, l’aspettarsi l’inaspettato da parte del destino senza smettere mai di credere nei propri sogni.

Ilaria – Un ruolo importante lo svolge in tutta la vicenda il telefono… Raccontaci.

Raffaele – Sarà fondamentale il ruolo del telefono a valle dell’incontro/scontro in facoltà tra i due protagonisti e sarà tutto da scoprire…

Ilaria – Nel tuo libro vengono usati anche i segni zodiacali. Tu quanto credi nell’oroscopo?

Raffaele – C’è una scena in cui Chiara e Marco visitano la Galleria Umberto di Napoli, all’interno della quale sono presenti sulla pavimentazione i mosaici dei dodici segni zodiacali. Leggo qualche volta il mio oroscopo per curiosità senza entrare nel merito.

Ilaria – A pag. 168 e 169 finalmente Marco entra in camera di Chiara. Un mix di forti emozioni.

Raffaele – Una volta entrato nella stanza di Chiara, Marco resta impressionato dal fatto che ogni centimetro quadro sia perfettamente in linea col carattere romantico, dolce e sensibile della fidanzata.

Ilaria – Hai affermato: “L’importanza del tempo viene percepita maggiormente nei momenti in cui si è tristi o felici”. Cosa ci puoi dire a riguardo?

Raffaele – Una delle caratteristiche principali del romanzo è la concezione del tempo vissuta dai protagonisti prima, durante e dopo la loro relazione sentimentale. Quando stanno insieme, entrambi hanno la sensazione che il tempo scorra all’impazzata. Invece, quando sono separati e immersi nelle rispettive vite, le attese sembrano interminabili e logoranti. Penso che non ci sia cosa più bella ma, al tempo stesso, pericolosa dell’orientare la propria vita in funzione della persona che amiamo, in quanto vorremmo accorciare i tempi d’attesa nel rivedere l’altro e, quando ciò accade, vorremmo fermare l’inevitabile scorrimento del tempo stesso.

Ilaria – “Gli incontri del destino”, una lente di ingrandimento sugli istanti iniziali di una relazione sentimentale tra due giovani ingegneri. In questo romanzo viene descritto l’amore visto come forza motrice dell’universo. Quanto conta per te l’amore?

Raffaele – Tantissimo, pur avendo ottenuto nella vita delle delusioni sentimentali, alcune delle quali scottanti o che sanno dell’incredibile. Tuttavia, sono recidivo e non smetterò di credere nell’amore!

Ilaria – “L’impatto era stato devastante, come due treni ad Alta velocità che viaggiano in direzioni opposte sullo stesso binario: il binario dell’amore!”. E tu sei su un treno che ti ha condotto verso la tua perfetta metà?

Raffaele – Con la speranza di raggiungere un giorno la mia perfetta metà e di raccogliere finalmente quanto seminato durante una vita intera.

Ilaria – Progetti futuri?

Raffaele – Per il momento mi sto occupando di promuovere il primo romanzo, con la speranza di riuscire ad organizzare in futuro qualche firmacopie, qualche evento letterario col pubblico. C’è qualcos’altro che bolle in pentola… speriamo bene!

Info sull’autore del libro

Raffaele Di Leva, è nato a Napoli, il 27 gennaio 1988. Laureato in Ingegneria Aerospaziale e Astronautica, lavora come analista programmatore e sviluppatore informatico. Scrivere è sempre stata una sua passione sin da piccolo, coltivata nel corso degli anni della maturità liceale e in parallelo durante il periodo universitario e lavorativo, sebbene a stampo più scientifico. Quest’opera rappresenta il suo esordio letterario.

Non era stato un semplice incontro del destino, era stato uno scontro del destino! L’impatto era stato devastante, come due treni ad alta velocità che viaggiano in direzioni opposte sullo stesso binario: il binario dell’amore!

Pagina ufficiale del libro

http://www.violaeditrice.it/authors/gli-incontri-del-destino/

Dettagli sul libro Autore:

Raffaele Di Leva.

Editrice: Valentina Succi.

Casa editrice: Viola Editrice.

Collana: romanzi. Anno edizione: 2020.

In commercio da: novembre 2020.

Pagine: 243.

Grafica strutturale: Luca Dentale.

Copertina: flessibile a colori.

Foto di copertina: 170862062 Ded Mityay – Dreamstime.com.

Tipo: brossura.

EAN: 978 – 88 – 31250 – 32 -0. ISBN: 978 – 88 – 31250 – 32 -0.

Prezzo: 15 euro.

Distributore: LIBRO.CO.

Dove poter acquistare il libro online

https://www.lafeltrinelli.it/incontri-del-destino-libro-raffaele-di-leva/e/9788831250320?msclkid=aa6392b1f6d811ec8c92c5f953561e90

https://www.mondadoristore.it/Gli-incontri-del-destino-Raffaele-Di-Leva/eai978883125032/?fbclid=IwAR1bbxJdsb7vdrph8cChB1fPDp-RIVIyRPMOM6xsvxavjbEp7ZVnFbpi8R8 https://www.ibs.it/incontri-del-destino-libro-raffaele-di-leva/e/9788831250320?utm_source=kelkoo.it&utm_medium=cpc&utm_campaign=comparatore&msclkid=8c22fddcf6d911ec9477608f22ad8fc8

http://www.violaeditrice.it/prodotto/gli-incontri-del-destino/

https://productshopper.it/detail/17-2-138205-58fc03dbb1d3d04d4ce7d7865fee3724/raffaele-di-leva-gli-incontri-del-destino-isbn9788831250320?cm=PS_IT_B_SH_KE_06-d&d=c&mid=c5c92df325401cef5f584f49ce4a148d&msclkid=c5c92df325401cef5f584f49ce4a148d

CORRIERE DELLO SPETTACOLO 2022 © RIPRODUZIONE RISERVATA Questa intervista è stata rilasciata telefonicamente dallo scrittore Raffaele Di Leva alla giornalista pubblicista Ilaria Solazzo. Ne è severamente vietata la riproduzione o il riutilizzo anche parziale, ai sensi e per gli effetti della legge sul diritto d’autore (L. 22.04.1941/n. 633).

Ilaria Solazzo

<h2>Leave a Comment</h2>