Giulia Musso, una Panettiera Ligure da migliaia di followers!

Data:

Giulia Musso nasce a Genova nel ’94. Conseguita la laurea in filosofia decide di studiare canto e recitazione e di farne una professione: comincia così un percorso di 4 anni, dal 2015 al 2019, diplomandosi prima presso la BSMT di Bologna, accademia di musical, e poi approfondendo gli studi di recitazione presso la Stella Adler Studio di New York. Il termine dei suoi studi ha quasi coinciso con il termine della pandemia, ma nonostante tutto la sua tenacia le ha consentito di resistere e fare un pochino di gavetta tra i periodi di stop. Nel 2018 scopre di avere una vena brillante ed inizia a sperimentare personaggi brillanti, che diventano degli sketch pubblicati sui social (Instagram TikTok e Facebook). Ma il 25 aprile 2022 arriva il personaggio della Panettiera Ligure, che, da tradizione regionale, è ruvida un po’ con tutti, specialmente con chi viene da fuori. Iniziano una sfilza di condivisioni, prima fra tutte quella del Mugugno Genovese (nota pagina Facebook di notizie liguri, il cui motto è “Mugugna Responsabilmente”, proprio perché si sa, siamo dei mugugnoni!). Da lì l’escalation: aumentano i followers, aumenta la visibilità, iniziano le interviste e le serate live con il personaggio del Panificio Rossetti. Ma l’estate era alle porte e Giulia ha pensato che anche gli stabilimenti balneari avrebbero avuto qualcosa da dire: arriva così la bagnina dei Bagni Rossetti.

Il personaggio, non distante dal precedente, riscuote subito consensi e di lì a poco l’idea della canzone: “perché non fare un brano che possa essere riprodotto durante l’estate?” Roberta Raschellà e Federica Carminati, le autrici (foreste!), sono subito venute in mio soccorso e, insieme nel giro di una settimana avevamo il brano, fatto e finito. Poi c’è stata la corsa alla ripresa del video, che lo scorso 24 Luglio è uscito su Youtube. Inaspettatamente i numeri sono saliti alle stelle in un paio di giorni. Testate di giornali nazionali e regionali hanno iniziato a parlarne e il resto lo conosciamo. Ci tengo a dire che la mia presa in giro, unicamente a scopo goliardico e di intrattenimento, è duplice e mette semplicemente sotto una lente di ingrandimento un luogo comune piuttosto condiviso: la difficoltà del ligure (ovviamente non di tutti) a trattare col pubblico e le pretese che il turista abbiente avanza. Ho scoperto che ci sono altri luoghi italiani dove gli indigeni mal sopportano i “foresti”, sarà forse che tutto il mondo è paese?!

foto Giulia Maranfoni e Giorgia la Pegna

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati