L’EFEBO DI SUTRI-* Poesia di Gian Piero Stefanoni

Data:

L’EFEBO DI SUTRI-*

 

Gli occhi e il volto

non ancora definiti

venendo dalla terra.

 

Adolescenza

e preadolescenza di un sesso

che scrostando

nel suo spruzzo

ridona i contorni.

 

Ma questa forse è solo una teoria

per chi come me che ti scrive

ha dimenticato tutto.

 

*-Statua in bronzo di circa 80 cm risalente al primo periodo imperiale ritrovata nel 1912 in un campo della località della Tuscia, e qui conservata presso Palazzo Doebbing.

 

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Debora Cattoni porta l’italianità delle supercars Lamborghini a Dubai

Continua la preparazione dell'evento In Memory of Ferruccio Lamborghini...

IL SEGRETO DEL TEATRO di Gur Koren

Fino al 2 aprile 2017 al Teatro Sala Umberto...

“Mu”. La raccolta di poesie di Nunzio Di Sarno

Le prime parole che troviamo ad aprire la raccolta...

Rebecca Bertotto. Un’amante dei riflettori puntati addosso

Stare al centro dell’attenzione non la infastidisce. Tutt’altro. Che...