“Urban Safari”, il nuovo singolo dei Basiliscus P.

Data:

Fuori da giovedì 13 ottobre 2022 il nuovo singolo del progetto siciliano dei Basiliscus P, dal titolo “Urban Safari” (Tuma Records / The Orchard). Dopo la sbornia di “Magenta”, la band messinese torna con un’altra anticipazione del prossimo disco in uscita, “Spuma”, presentando un brano interamente strumentale, un pezzo dal ritmo febbrile che ci porta a navigare con una zattera in una palude di fuzz e percussioni. “Urban Safari” è una passeggiata immaginaria in centro dove devi stare attento a schivare le auto e gli scooter e i clacson come se fossi Tarzan con le liane. Un safari urbano che non porta con sé nulla di buono.

Come vi presentereste ai lettori che vi conoscono oggi per la prima volta?

M: Avete presente il cane che viene portato all’area cani e non vede l’ora che gli si venga staccato il guinzaglio? Quando poi ciò accade il cane esce pazzo e si dà all’euforia più totale. Noi quando suoniamo siamo quel cane a cui è appena stato staccato il guinzaglio.

Quali sono i generi e gli artisti che hanno influenzato maggiormente il vostro modo di fare musica?

F: Prevalentemente siamo orientati per la musica rock anche se proveniamo un po’ tutti da estrazioni diverse. Ad esempio, io ho studiato jazz al conservatorio e Marco ascolta un sacco di musica elettronica. Luca invece è un grande ascoltatore di musica hip hop. In generale cerchiamo sempre di farci contaminare il più possibile da qualsiasi cosa, anche se non è facile. Di sicuro tra gli artisti che ci hanno influenzato di più ci sono i Motorpsycho, scoperti tanti anni fa da Luca mentre ascoltava un’intervista dei Verdena. Anche quest’ultimo, gruppo molto indicativo per noi.

Chi è il vostro “ascoltatore ideale”?

F: Probabilmente tutte le persone che ascoltano musica con l’obiettivo di ascoltare musica e non tutte quelle persone che mettono la musica alle orecchie mentre fanno altro.

Ci raccontate qualche esperienza live particolarmente significativa?

M: Sicuramente una delle esperienze live particolarmente significativa è stata quando abbiamo partecipato per la prima volta alle selezioni di Arezzo wave. Non fu preso nessuno da Messina ma quella esibizione non la dimenticheremo mai. Nel 2018 poi ci abbiamo ripartecipato e abbiamo vinto in Sicilia. Li è stato memorabile: quando hanno proclamato i vincitori non eravamo presenti.

Come continuerà il vostro percorso da ora in avanti?

F: Pubblicando il disco a breve e suonando il più possibile. E, ovviamente, portando avanti e creando i brani per il prossimo disco!

Cassandra Enriquez

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati