Stefano Bertozzi – Taking Stock è il nuovo singolo

Data:

Dopo il successo di “Rise & shine”, il cantautore di origine bolognese, Stefano Bertozzi propone un nuovo singolo dal titolo “Taking Stock”, in anteprima video nel nostro sito e fuori in radio e negli store dal 7 ottobre.

Un brano con cui l’autore vuole incoraggiare gli ascoltatori più maturi ad una riflessione sul senso della vita e sulle cose che realmente contano, quali la famiglia e gli amici; pertanto, la scelta stessa di un lyrics video (realizzato da Milo Barbieri) sottolinea l’importanza che si vuol riservare al messaggio, ponendo in evidenza il testo e rendendolo fruibile immediatamente all’ascoltatore.

“Taking Stock” si incentra, infatti, sul concetto di crescita, di evoluzione che è essenziale per trascorrere con serenità ed equilibrio la vita dopo i 50 anni, anche in considerazione di come gli ultimi 2 anni per il mondo intero siano stati difficili e destinati a lasciare un segno indelebile nella vita delle persone, indipendentemente della loro età. È un brano che nasce dalla personale esigenza di comprendere come emozioni quali la gioia, il dolore, la sorpresa e il disappunto siano diversamente percepite con l’incedere degli anni. La nostra parte irrazionale, infatti, evolve con il tempo, una gioia rimane più a lungo, un dispiacere ha minor presa rispetto agli anni della gioventù in cui irruenza, forti delusioni e desiderio di realizzare i sogni sono i tratti prevalenti. Pertanto, gli anni, se vissuti con intelligenza e ben impiegati sia professionalmente sia personalmente, offrono una “protezione emotiva” grazie al raggiungimento di una maggiore maturità, che consegue la crescita spirituale e sentimentale e modifica il modo stesso con cui ci si rapporta al mondo esterno.

L’idea nasce, come ci racconta Stefano stesso, “rileggendo Aristotele, il Capitolo I dell’Etica Nicomachea che verte sul concetto di felicità: pur essendo un “sommo bene” essa è legata alle vicende del mondo esterno. Pertanto, la nostra felicità è un’attività che rappresenta l’agire virtuoso dell’uomo inteso come “animale politico” impegnato nella società. Con l’incedere degli anni, la mente spesso comincia a ripercorrere i momenti più salienti dell’esistenza vissuta cercando di capire quali siano stati gli “elementi” che ti hanno reso felice e quelli di cui una persona va meno orgogliosa. Per questo, ho deciso di dedicare una mia riflessione alla felicità che assume sapori e connotazioni differenti rispetto ai primi anni della giovinezza”. Anche questo brano è stato registrato al London Mixing Studio di Londra con l’aiuto di Francis Gorini che, insieme a me, ha curato gli arrangiamenti. Ho suonato la chitarra acustica e scritto musica e parole. Penso che il connubio funzioni piuttosto bene”.

Video:  https://youtu.be/bs6Luym3A0Y

Autore: Stefano Bertozzi
Compositore: Stefano Bertozzi

Chitarra acustica: Stefano Bertozzi
Chitarra elettrica, Batteria, Basso: Francis Gorini
Mixing e Mastering a cura di Francis Gorini @ London Mixing Studio

Label PMS Studio

Artwork: Luana Marca, Editorial Design
Foto: Carlos Baca
Comunicazione: Abacusweb (Rita Biganzoli)
Videoclip: Milo Barbieri (Music Station)

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Iside, una creator senza filtri… e senza veli

Timida (ebbene sì, al contrario di quel che si...

VIVO E INQUIETO

Silente è il vulcano che abbraccia la mente, Il cuore...

CAVALLI E LA SCIENZA DEI SENTIMENTI

La poesia come scienza dei sentimenti, di una interiorità...