Quotidiano di Cultura diretto e fondato da Stefano Duranti Poccetti nel 2011

Toni Servillo, Ficarra e Picone insieme al Modernissimo di Napoli per presentare La stranezza, il nuovo film di Roberto Andò su Pirandello e i sei personaggi…

Data:

La nuova commedia del regista palermitano Roberto Andò, ambientata nella Sicilia degli anni Venti e incentrata sull’incontro fra Pirandello e due improbabili attori.

Il 9 maggio del 1921 debutta al teatro Valle di Roma Sei personaggi in cerca di autore, una delle più famose opere di Luigi Pirandello,  e con  essa si permette di abbattere per la prima volta la quarta parete del teatro.

Il dramma pirandelliano è l’inizio del “teatro nel teatro” non era mai successo che degli attori entrassero in scena, salendo dalla platea e passando per il pubblico come ha detto Toni Servillo salutando il pubblico del cinema Modernissimo di Napoli, dopo la visione del film.

Oggi invece siamo cosi abituati a tale atto, gli attori entrano in scena da qualsiasi posto pur di stupire lo spettatore sempre più restio a farsi sorprendere ma dobbiamo pensare che 100 anni fa non era cosi usuale come cosa.

Di fronte a un’opera così innovatrice e anticonvenzionale, il pubblico arriva quasi allo scontro fisico, con i detrattori di Pirandello a gridare allo scandalo e gli ammiratori a difenderne il genio. Cosa successa realmente e proposta quasi fedelmente nella pellicola.

Il nuovo film di Roberto Andò La stranezza – presentato alla Festa del Cinema di Roma 2022 e in uscita al cinema il prossimo 27 ottobre – prova ad andare oltre e, attraverso una storia genuinamente originale, immagina la storia della genesi dell’opera, di come l’autore sia arrivato a un’idea così rivoluzionaria, fino alla prima del teatro Valle.

Il film poi guadagna ancora più punti vista l’ambientazione in un’affascinante Sicilia degli anni Venti, terra natia dello scrittore, che egli amava con tutto il suo cuore. Pirandello amava anche il dialetto siciliano, tanto che la sua tesi di laurea fu proprio sullo studio del dialetto diAgrigento. Il siciliano nel film è spesso celebrato con Ficarra e Picone e dalla loro compagnia amatoriale. I due ispireranno, secondo la pellicola, Pirandello nella scrittura della celebre opera teatrale, rivoluzionando per sempre quel mondo dopo un periodo di blocco da scrittore.

La Stranezza non è destinato soltanto agli amanti della letteratura, ma offrendo una storia divertente e originale, il regista ha reso Pirandello alla portata di tutti…

Marco Assante

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

“ETILENE”: A TU PER TU CON LORENZA

Lorenza Rocchiccioli è una giovanissima artista della provincia di...

 La Notre Dame di Carl Barks

“IL MIO CUORE E' SOPRA L'OCEANO” (dall'edizione italiana della...

RAGAZZI DI VITA. La poesia si fa scena

Roma, Teatro Argentina, dal 26 ottobre al 20 novembre...