Crepuscoli d’aurora, il nuovo libro di Manuela Cecchetti

Data:

Il 13 maggio è uscito nelle librerie e sugli store online il nuovo libro dell’autrice cesenate Manuela Cecchetti.
Si tratta della sua seconda raccolta poetica, suddivisa in liriche e haiku (132 pagine), intitolata “CREPUSCOLI D’AURORA”, edita da Bertoni Editore.
Il testo si avvale della prefazione del poeta e critico letterario Carmelo Consoli, presidente della “Camerata dei Poeti di Firenze”, che a valutazione della nuova opera della Cecchetti afferma: «leggera e musicale, la sua poesia, ma anche ferma, lapidaria, a cascata, priva di orpelli ed inutili appesantimenti, si snoda attraverso un viaggio umorale di sentimenti, città, montagne, tradizioni, quotidianità, analisi dei fatti del mondo, difesa dei valori umani, considerazioni scaturite da una visione profonda e talora fantasiosa della natura; insomma ovunque si posi lo sguardo indagante della poetessa e la sua appassionata, coinvolgente anima scaturisce un verso carico di emozioni che non sfociano tuttavia in vani sentimentalismi ma puntualizzano realtà dilatate da un sognante fare poetico.
Dunque una ricca carrellata di argomentazioni in cui brillano le sue dritte morali, spirituali e dove non mancano soggetti raramente osservati poeticamente come ad esempio “il sale, i gatti, gli accumuli di adipe” ed altro a dimostrazione della sua curiosità lirica che si mescolano alle luminosità dei tramonti, dove come scrive nella poesia “Tramonti”: “Il sole innamorato / le valli e l’orizzonte / accende di rubino / e come sanguinello / spremuto nel profondo, / svaga gli spettatori /…”, alla compassione per gli esseri fragili (Anime offese), alla roboante versificazione del “Rombo degli dei”, alla surreale e gradevole soluzione di imbottigliamento dei raggi del sole, fino alla lunga e ricca disamina di un calendario annuale fitto di ricorrenze, manifestazioni, in cui si acclara la sua voglia gioiosa e dissacrante di rievocare storie e tradizioni.
Questo è soltanto l’inizio dei suoi racconti poetici dove spesso la parola si fa lama tagliente, ascolto intenso dei fenomeni naturali, ricerca sofisticata di termini e visioni».
L’autrice, che ama definirsi “una pietruzza in mano al vento”, infatti, con l’ausilio della parola cerca di contrastare il “non senso” di un quotidiano minacciato da un degrado culturale, spirituale ed ecologico, in cui fragilità individuali e collettive, aspettative fuorvianti, mancanza di azioni rispettose e responsabili si alternano e si mescolano a danno perenne della vita d’ogni vivente e a discapito del benessere universale.
In questo 2023, in cui si è concretizzata una svolta epocale per la poesia che ha avuto l’onore di essere inserita tra le categorie del Premio Strega, l’auspicio dell’autrice è che presto le giovani generazioni si appassionino a essa, quale strumento di cordiale aggregazione, trovando nel potere rigenerante della parola l’incipit ad un rinnovato “modus pensandi” in cui la razionalità s’arricchisca di introspettive riflessioni sui futuri destini della storia e sul valore etico del tempo e delle cose essenziali.
La parola scritta e pronunciata, è infatti prezioso “lubrificante dell’anima”, capace di lenire paure, insicurezze e sofferenze interiori; nell’atto poetico, la parola funge da “lucerna delle coscienze” e nel connubio inscindibile tra realtà, astrazione, simbolo e divinità, diviene ambasciatrice di pace, di salvaguardia dei diritti universali e di riscatto sociale. La poesia possiede in sé tutte le prerogative per avviare concretamente una rinascita etica e umana.
La Cecchetti, laureata in Scienze religiose, ha all’attivo altre tre pubblicazioni: “LA TERRA… UN PIANETA DA AMARE” (Il Ponte Vecchio, 2019), “IL PIÙ GRANDE ESSERE UMANO DEL XX SECOLO. La straordinaria vicenda di Albert Schweitzer” (Bertoni Editore, 2022) e una prima raccolta poetica dal titolo “LAMPI BAGLIORI DIAMANTI. Meteore d’Eterno” (Ensemble, 2022).
Numerosi suoi versi editi e inediti sono stati pubblicati su siti e antologie letterari online sia italiani che stranieri (L’Altrove – Appunti di poesia; Limina Mundi; Souffle Inédit; Our Poetry Archive; Antologia virtuale Transiti Poetici; Weixin; Poesia Ultracontemporanea; ecc..). Ha partecipato con la poesia “Sagra d’eterna aurora” al “Panorama International Literature Festival 2023” aggiudicandosi il premio “YOUTH AWARD”. Con la poesia “Ali di Capinera” in onore di Mahsa Amini e di tutte le donne iraniane, ha partecipato all’evento internazionale “Capelli al vento” organizzato e curato dall’artista e poeta Antje Sthen come proseguimento di” Rucksack a Global Poetry Patchwork”.
Nel 2022 la sua poesia “Rosa” ha ricevuto la segnalazione di merito dalla giuria del “Premio Airali”.
Da pochi giorni è stata pubblicata in Australia una nuova silloge del poeta Prof. Glen Phillips dal titolo “SOTTO VOCE”, in collaborazione con l’autrice e poeta Yin Xiaoyuan, nella quale la Cecchetti è presente in qualità di traduttrice italiana assieme ad altri autori, provenienti da varie parti del mondo.

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Intervista a Francesco Gabbani

Torino, lunedì 25 luglio 2016 Busso alla porta del suo...

Amedeo Modigliani torna a casa

Livorno celebra con una mostra dal titolo “Modigliani e...