Tiziano Ferro arriva finalmente al Maradona e lo incanta

Data:

Finalmente è arrivato il giorno: mercoledì 28 giugno 2023 Tiziano Ferro si è esibito allo Stadio Diego Armando Maradona di Napoli con una performance ricca di sorprese e di omaggi al pubblico partenopeo.
Sono stati tantissimi i grandi ospiti nazionali ed internazionali ospitati nel tempio del calcio partenopeo, con un successo davvero planetario: gli ingressi sold out di Gigi D’Alessio, Franco Ricciardi e Coldplay hanno fatto registrare dei record senza precedenti! Tutto per sottolineare il momento di splendore che la città di Napoli sta vivendo negli ultimi anni a simboleggiare un periodo di riscatto anche per i suoi cittadini
Questo concerto nella specie doveva essere fatto nel 2019 ma è stato rimandato per ben 4 anni visti i periodi bui che tutti noi abbiamo vissuto, riferendosi ovviamente alla pandemia, e Tiziano Ferro si è mostrato davvero carico, regalando al pubblico tutti i suoi successi, con una scaletta davvero ricchissima proprio per non deludere i suoi cari fan L’umiltà di questo artista cosi immenso è davvero lodevole, una carriera ventennale eppure si mostra sempre cosi stupito del suo successo e della devozione che il pubblico gli concede e forse è proprio questa dote a renderlo cosi unico e speciale. Tiziano non sembra essere legato ai numeri, sembra tenere a ogni suo fan e quasi si commuove a leggere i cartelloni a lui dedicati e si scioglie quando legge quelli dedicati ai suoi piccoli e piange cantando “ La mia prima festa del papà”.
Il concerto è stato un vero e proprio tripudio pop: l’artista ha fatto ballare il Maradona con hit come Rosso relativo, Xdono, Lento veloce e fatto commuovere con le sue ballad “ Ed ero contentissimo” “ E fuori è buio”, “ Il regalo mio più grande”, “ Sere nere” e tantissime altre
Da segnalare il momento con il re di Napoli, Massimo Ranieri, con cui Tiziano ha cantato Perdere l’amore e poi i due si son concessi in un omaggio all’immenso Pino Daniele sulle note di “Io so pazz’” con un Ferro davvero in ottima forma sul napoletano e infine Massimo che ha mantenuto la promessa fatta al collega durante Sanremo 2020 di duettare insieme in uno stadio, ha anche regalato le sue celebri bretelle a Tiziano a simboleggiare l’enorme affetto che unisce i due.
Davvero toccante il tributo a Raffaella Carrà con un video preregistrato in cui il cantante di Latina ricordava l’amica e celebrissima star oltre a cantare due suoi pezzi per poi partire con il brano “ Raffella è mia”.
La società del Napoli calcio ha poi regalato una maglia della squadra con già lo stemma dello scudetto e col numero 10, numero toccato solo a Diego Armando Maradona e il cantante si è detto onorato nel ricevere un tale onore
E noi non possiamo che ringraziare questo artista che in questi 4 anni non ha abbandonato l’idea di entrare negli stadi ( la prima volta al Maradona a 43 anni) con la speranza che non ne debbano passare altri 4 per rivederlo nella città di Napoli…

Marco Assante

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Chi è Salvatore Giorgio, il Mago dei Vip?

Salvatore Giorgio Nasce a Napoli il 5 ottobre 1988...

Massimo Triolo rende omaggio a Pier Paolo Pasolini

In questo interessante e sorprendente articolo apparso su Pangea,...

RIFLESSI SU SPECCHI D’ANIMA: SIMONA SETARO

Oggi vi parlo del libro “Riflessi su specchi d’anima”...