Quotidiano di Cultura diretto e fondato da Stefano Duranti Poccetti nel 2011

Si chiude il sipario sul Campania Teatro Festival 2023

Data:

 

Siamo quindi ora giunti alle conclusioni di questo Campania teatro festival 2023, che dire? Sono già stati pubblicati da me medesimo gli articoli di tutti gli spettacoli, per dare appunto un giusto valore a tutti quanti, ma soprattutto a tutti gli attori ed i registi. Naturalmente l’esperienza è stata meravigliosa anche quest’anno, ed ogni anno è sempre bello, lo era quando era (scusatemi il gioco di parole) Napoli teatro Festival, lo è anche ora che si espande in tutta la Campania e appunto il nome di campagna teatro Festival, è bello poter andare in vari luoghi, quali il duomo di Salerno, l’ex tabacchificio a Capaccio, i vari teatri di Napoli, Tora e Piccilli, la villa Floridiana che quest’anno è stata alla base del Festival. Quest’anno anche conosciuto tante persone straordinarie: Vincenzo de Luca, Ruggero Cappuccio, Palmieri Pasquale, Coscia Fabrizio, Maiorino Antonio, Savarese Maria, Pellegrini Costanza e tantissime altre persone stupende. Ma vorrei anche ringraziare oltre al mio direttore del “Corriere Dello Spettacolo” Duranti Stefano, anche due persone che mi hanno supportato e sopportato, Serio Eva che si trovava sempre lì pronta, con i suoi capelli rosa e castani, smagliante con il sorriso e con i suoi “acciacchi” ma sempre disponibile per tutto, ma soprattutto pronta a scambiare qualche parola ed insieme alla mia compagna Raucci Carmela che mi ha assistito durante tutto il festival ci ha fatto compagnia e ci è stata vicino. Ma non bisogna dimenticare Perrino Massimo, che come un cavaliere temerario ha affrontato tutto il festival, facendosi carico di fatiche e sudore, una macchina da guerra che….. (chiedo scusa a Massimo per la battuta) nonostante la sua età si è dimostrato più giovane di chi come noi magari lo fosse solo esteticamente, pronto a dare accrediti e biglietti (insieme anche ad Eva) con una grinta simile a quella dei guerrieri Apache, grintoso non con cavallo ed ascia da guerra, ma con zaino e biglietto di carta, sprezzante del pericolo ha affrontato pendenze del Teatro nuovo, spostamenti da un lato ad un altro e con lui come con Eva è stato molto bello poter fare due chiacchiere e nel frattempo degustare qualche buon caffè in dolce compagnia. Ma vagheggiamenti a parte, questo festival è stato magnifico, e vorrei appunto ringraziare anche la mia compagna Raucci Carmela e la mia famiglia per essermi stati vicino. Non posso che aggiungere un forte saluto e sperare di rivederci il prossimo anno.

Emmanuele Paudice

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati


Notice: ob_end_flush(): Failed to send buffer of zlib output compression (1) in /web/htdocs/www.corrieredellospettacolo.net/home/wp-includes/functions.php on line 5279

Notice: ob_end_flush(): Failed to send buffer of zlib output compression (1) in /web/htdocs/www.corrieredellospettacolo.net/home/wp-includes/functions.php on line 5279

Notice: ob_end_flush(): Failed to send buffer of zlib output compression (1) in /web/htdocs/www.corrieredellospettacolo.net/home/wp-content/plugins/iubenda-cookie-law-solution/iubenda_cookie_solution.php on line 734