Fuori da venerdì 30 giugno 2023 per 2o Records il nuovo singolo di Chiara Cami dal titolo “Alibi”

Data:

Fuori da venerdì 30 giugno 2023 per 2o Records il nuovo singolo di Chiara Cami dal titolo “Alibi”. Questo pezzo vanta la collaborazione, oltre che di Luca e Michele Bellanova (già produttori dei primi due singoli) di Alessandro Casagni per le batterie e la produzione aggiuntiva.

Accollo: dal dialetto romano, compito o persona di cui è difficile sbarazzarsi. Gli accolli possono assumere varie sembianze, ma in questo brano Chiara Cami decide di esaminarli nella loro declinazione amorosa, sviscerandone la genesi, lo svolgimento e, infine, il triste epilogo. Il paragone portante del brano è quello tra un’assassina in cerca di un alibi e una donna annoiata a morte in cerca di scuse per non dover dire sì all’ennesimo appuntamento galante/sessione di terapia non retribuita. Sonorità ingombranti, distorte e completamente nuove per la giovane cantautrice romana, che insieme all’ironia de “La Coinquilina” e la nostalgia di “Fragola” va ad aggiungere una nuova importante carta al mazzo delle sue capacità cantautoriali.

Cosa ne pensi della scena musicale della tua città e come ti inserisci al suo interno?

Trovo la scena musicale romana molto stimolante e soprattutto in grande crescita rispetto anche solo a due anni fa, quando ho iniziato a partecipare ai primi open mic e alle prime serate. Per fortuna ad oggi posso dire di avere un gruppo di amici strepitoso con cui scrivere, confrontarmi e supportarci sia dal vivo che online. Ogni tanto, poi, (come questo finesettimana) ci riuniamo a casa mia per stare insieme e aggiornarci sulle nostre novità musicali, suonare un po’ e mangiare qualcosa di buono.

Ci sono degli artisti in particolare che, come genere e stile, ti hanno influenzata nella creazione del tuo singolo “Alibi”?

Sicuramente Billie Eilish, perché il giro d’accordi proviene da un suo brano che amo alla follia (“Lost Cause”). Mi è stato detto che in qualche modo ricorda Ditonellapiaga, nello specifico presumo il suo brano “Repito”, che per me è un capolavoro, e in effetti “Alibi” vanta lo zampino di uno dei produttori di Dito, Alessandro Casagni. Di entrambi i paragoni sono estremamente onorata.

Gli arrangiamenti sono ad opera di Luca e Michele Bellanova. Come è stato lavorare con loro?

Luca e Michele sono prima di tutto miei amici e quindi lavorare con loro è estremamente naturale. In questo brano più che in altri ci sono state versioni su versioni da rifare, perché io ho attraversato parecchi periodi di incertezza a riguardo, e da parte loro c’è sempre stata voglia di crescere e di rimanere aderenti all’identità del progetto.

Chi è il tuo “ascoltatore ideale”?

Domanda molto interessante! Direi che il mio ascoltatore ideale è in primis un’ascoltatrice, perché penso che molto di quello che racconto provenga dalla mia esperienza di ragazza (specialmente in “Alibi”). Poi, più in generale, credo che il mio pubblico ideale sia un pubblico aperto a provare le proprie emozioni al cento per cento e poi a riderci su per alleggerirne il carico.

Come continuerà il tuo percorso da ora in avanti?

Al momento sto preparando un mini-tour nei giardini delle persone in giro per l’Italia, dato che nessun festival ha risposto alle mie email, sigh. Per l’autunno credo che ci sarà da divertirsi perché spero di riuscire a scoprire nuovi sound e nuovi modi di scrivere. Sto carica!

Cassandra Enriquez

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

REBENIZA, L’OMBRA DEL MAESTRO. IL FILM DI LEONARDO BONETTI

“Rebeniza, l'ombra del Maestro” è l'ultimo film del poeta,...

Roberto Vecchioni, nella città d’arte di Piazza Armerina

Ottant’anni compiuti, una laurea in Lettere, la passione per...