Gran Prix Storico di Roma: l’eleganza e la classe sfrecciano a Via Veneto

Data:

 

Via Veneto torna a vivere gli sfarzi della Dolce Vita in occasione del Gran Prix Storico di Roma, un’ iniziativa grazie alla quale auto storiche e sportive di altissimo valore hanno potuto rombare davanti gli occhi di tantissimi appassionati dei motori.Madrina dell’ evento la bella Maria Grazia Cucinotta,indubbiamente simbolo di eleganza e stile come il revival Storico vuole rappresentare.Un susseguirsi di pezzi unici che visti dal vivo hanno emozionato tutti,dalla Mc Laren F1 all’ Alfa Romeo,fino ad ad arrivare ad una prestigiosa Bentley originale del 1925 guidata da Tom Wood.Tra le numerose auto a Caracalla spiccava la spettacolare Jaguar E-Type 3.8 da competizione guidata da Gianluca Bardelli,che vede la sua notorietà e il suo inestimabile valore arricchiti dalla partecipazione al Gran Premio Storico di Imola,vinto nel 1991 e alle numerose gare alle quali ha partecipato negli anni 60/90.

La vettura ha attirato gli occhi di tutte le centinaia di appassionati accorsi alla manifestazione,organizzata dall’ Associazione no profit Orgoglio Motoristico Romano, che ha visto l’avvicendarsi di di auto provenienti da collezioni pubbliche e private,che si sono esibite in forma statica e dinamica: dalla Lotus F1 di Ayrton Senna ed Elio De Angelis,dalla Ferrari 312 b di Paolo Barilla ex Ignazio Giunti e Clay Regazzoni all’ Alfa Romeo 185 /T F1 di Riccardo Patrese ed Eddie Cheever,tutte hanno fatto da eccellenti protagoniste poi nell’ incantevole scenario delle terme di Caracalla.Pregevole conclusione carica di emozioni per i ricordi intimi che questi pezzi di storia albergano in tutti noi è stata l’ ulteriore esibizione statica all’ Eur delle Lotus di Senna e De Angelis e dell’ Alfa Romeo di Andrea De Cesaris,più altri modelli di veicoli storici esposti su via Ciro il Grande.Ospite d’ onore della manifestazione di altissimo profilo è stata Anna Fendi,imprenditrice di moda ed icona di stile,che ha dichiarato:” Bisogna dare massimo spazio e considerazioni ad eventi come questi,creati da chi viene trasportato unicamente da una grande passione,perché danno visibilità ed un considerevole indotto di turisti ed amanti dei motori: il Gran Prix Storico ha delle enormi potenzialità e può assumere un ruolo principe nelle manifestazioni dedicate alle auto d’epoca”.

Sara Nicoletti

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

FLORA STILE, UNA MAMMA DA TV… E PASSERELLA

Mamma, quattro figli, tre grandi passioni: la tv, la...

La giovane figlia paga il fio della colpa materna in “Banco 24” con G....

  Le periferie sono per antonomasia consolidata zone d’emarginazione, povertà...