Helmut Newton all’Ara Pacis: Ritratto di un maestro

Data:

Il successo dell’imperdibile mostra sul grande ritrattista fotografo Helmut Newton ha meritato la proroga fino al 17 marzo. Nella meravigliosa cornice del museo dell’ Ara Pacis,a cento anni dalla sua nascita, il maestro berlinese viene celebrato.Fin dall’età di 12 anni il giovane talentuoso di origine ebraica diventa allievo della famosa fotografia di moda Yva.

UNA VITA AVVENTUROSA
Fuggito nel 1938 dalla Germania per le persecuzioni antisemite,Helmut passa da Trieste a Singapore,per poi trovare una stabilità in Australia,dove apre il suo primo studio.I suoi ritratti,affascinanti e divertenti,si arricchiscono nella mostra anche di preziosi inediti.Da Versace a Wharol,da Jagger a Bowie,il maestro di fotografia ha immortalato i volti più importanti del 900,con uno stile totalmente irripetibile.Un percorso che di articola tra le copertine dei più importanti Magazine agli 80 inediti,divisi per location e decenni storici.

LA SVOLTA A PARIGI
Trasferitosi nel 1961 con la moglie June su invito di Vogue Paris,trova nella capitale francese la propria consacrazione:servizi di moda con mostri sacri come Lagerfeld e Chanel,ma anche ritratti che si ispirano al cinema felliniano e hitckochiano.Un forte legame anche con l’ Italia,da Venezia a Capri.L’ esposizione curata da Matthias Harder della Helmut Newton Foundatione e Denis Curti,direttore delle stanze della fotografia di Venezia,e’ promossa da Roma Capitale e dalla Soprintendenza capitolina ai beni,ed egregiamente organizzata da Zetema Progetto Cultura e Marsilio Arte.Una mostra fiore all’ occhiello della capitale owr prestigio ed unicità,assolutamente da vedere ed apprezzare.

Sara Nicoletti

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati