Libri_Corriere_dello_Spettacolo

Salone Internazionale del Libro Torino. Saldo positivo della XXVII edizione del Salone del Libro.

Si potrebbe esprimere il risultato mostrando una fotografia. In un contesto nazionale in cui le vendite di libri sono calate di circa 2 milioni su base annua, in cui si legge sempre meno anno dopo anno, l’ impoverimento culturale dilaga anche grazie alle politiche economiche restrittive che hanno stremato il settore si erge questa manifestazione “monstre” che sbaraglia ogni anno i record precedenti e infonde una speranza agli appassionati e non, che dimostra che programmare eventi culturali e saperli rappresentare non è un culto riservato a pochi eletti ma può, anzi deve, diventare un fenomeno di massa: 339 mila visitatori, incremento del 3% rispetto al 2013, incremento delle vendite negli stand di circa il 20%. La variegata offerta di generi ed editori, gli eventi ben organizzati e seguitissimi dal pubblico hanno reso questa manifestazione un evento irrinunciabile per gli operatori e gli editori che ad essa riservano il meglio delle loro potenzialità attrattive.

Il salone è sempre più l’ espressione non solo del mondo editoriale, ma anche della musica, tra i quali l’ incontro con Guccini, De Gregori e Pelù , dello spettacolo, Loretta Goggi memorabile nel ricordo del marito scomparso, della politica, da Veltroni a Brunetta passando per il candidato governatore Chiamparino, e quest’anno la novità dell’ ampia presenza del Vaticano e le anticipazioni delle edizioni cinesi e tedesche che saranno le novità per il prossimo anno.Chiudiamo con un libro sulla fotografia … “ Le storie dietro le fotografie” di Steve McCurry, fotogiornalista famosissimo per la foto della ragazza afgana che ha fatto il giro del mondo… testimonial d’eccezione per questo riuscitissimo Salone del Libro 2014.

Sabina Filice

Si potrebbe esprimere il risultato mostrando una fotografia. In un contesto nazionale in cui le vendite di libri sono calate di circa 2 milioni su base annua, in cui si legge sempre meno anno dopo anno, l’ impoverimento culturale dilaga anche grazie alle politiche economiche restrittive che hanno stremato il settore si erge questa manifestazione “monstre” che sbaraglia ogni anno i record precedenti e infonde una speranza agli appassionati e non, che dimostra che programmare eventi culturali e saperli rappresentare non è un culto riservato a pochi eletti ma può, anzi deve, diventare un fenomeno di massa: 339 mila visitatori,…

0

User Rating: 5 ( 1 votes)

<h2>Leave a Comment</h2>