Signore e Signori… oggi cabaret!

Data:

Torino, venerdì 8 luglio 2016

Serate afose, voglia di fresco… cosa c’è di più piacevole dell’8 Gallery… con la sua “aria condizionata” sempre pronta ad accoglierti tra le numerose proposte dei negozi e relativi suggerimenti della ristorazione, in aggiunta a spettacoli estivi? Disposto con due aree adiacenti ma totalmente indipendenti tra loro, che favoriscono la possibilità di spettacoli diversi, e adatto a tutti, bambini compresi. Stiamo parlando della Piazza della Ristorazione, situata nel complesso del Lingotto all’8 Gallery in Torino, da una parte un maxi schermo per le partite di calcio con tanto di sedie per i patiti sportivi, dall’altra… beh, qualcosa di più effervescente: il Cabaret.

Cabaret_Daniele_Giordano_Corriere_dello_SpettacoloA presentare simpaticamente la serata della Notte Bianca all’8 Gallery è Marco Pasquero. L’ospite è Paolo Cevoli, atteso da moltissime persone, già sedute anzitempo per assistere allo spettacolo. Conosciuto da molti come l’assessore Cangini, lascia quelle vesti per farci partecipi su come ebbe inizio la sua carriera artistica. Chi conosce Cevoli sa perfettamente che non fa mai un discorso finito. Prendendola alla larga, dà inizio al suo excursus saltando di <palo in frasca> come si dice, ma la sua disinvoltura nell’esprimere il concetto dell’ingarbugliata conversazione trova in esso un filo logico che accompagna lo spettatore in modo comprensibile sino al termine della chiacchierata. Infatti, partendo da Riccione, località balneare sull’Adriatico, troviamo un Cevoli da giovanotto, che prende a ridere sul parlare leggermente colorito dei suoi conterranei. Continua il viaggio verbale, parlando di differenza o similitudine tra “patacca e buco della contentezza”, per arrivare con non curanza sulla “sbagliata scoperta” di Cristoforo Colombo, per passare attraverso la valle dell’Eden, citando prima Adamo, Eva e il serpente, per poi giungere sino alla Cappella Sistina, comparando la figura del famoso dipinto a un uomo sdraiato sul divano col telecomando in mano, per poi ritornare così senza nessuna logica apparente ai giorni nostri con estrema facilità e padronanza dialettica. Difficile spiegare il suo racconto, meglio vedere di presenza con quanta abilità riesce a coinvolgere lo spettatore con il suo monologo, iniziato con un paio di barzellette… tanto per scaldare l’ambiente… resta comunque un insolito spettacolo condiviso con applausi. Al prossimo appuntamento, da non mancare, il 20 luglio, ci saranno ad aspettarvi altri due cabarettisti: Max Giusti e Pucci.

Daniele Giordano

Se volete contattare l’autore dell’articolo potete farlo a lonevolfilm@gmail.com
 

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Debora Curia pronta per Sanremo!

Eccomi qui la vostra Debora Curia sta scegliendo l'outfit...

La Nazionale Italiana Poeti allo “Spaccio Arte” di Roma

La Nazionale Italiana Poeti parteciperà dal prossimo 5 giugno...