Quotidiano di Cultura diretto e fondato da Stefano Duranti Poccetti nel 2011

“Introduzione alla regia teatrale” e “Grammatica del palcoscenico”, due nuove uscite per la Dino Audino editore

Data:

Introduzione alla regia teatrale. Una grammatica dell’allestimento scenico ad uso di registi in formazione

Simona Gonnellaintroduzione_alla_regia_teatrale_corriere_dello_spettacolo, con la collaborazione di Luca Buggio, ha scritto questo manuale, che in nove capitoli ci parla della figura del regista ed è proprio “Chi è il regista?” la domanda che ci si pone nella premessa, che dà avvio a una serie di tematiche alla scoperta di questa figura, di come questa debba scegliere il testo da rappresentare e di come poi debba agire per trasformarlo in materiale scenico. Sono molti i concetti espressi nel completo iter presentato attorno al ruolo del regista, che per essere spiegati in modo più pratico sono espressi per tutte queste centotrenta pagine prendendo a esempio “La proposta di matrimonio” di Čechov: si parla di testo, di attore, di prove, di montaggio e di molto altro, per un volume scritto in modo agevole e chiaro, ma non per questo in modo non esauriente, adatto dunque sia per uso scolastico e universitario, come per un uso altamente professionale, riassumendo in modo preciso tutto quello che chi si avvicina a questo mestiere deve sapere. Luca Buggio ha curato l’introduzione e l’autrice lo ringrazia anche per avere potuto lavorare sui suoi appunti, evidentemente indispensabili alla pubblicazione. Simona Gonnella, docente di recitazione, scrive questo manuale in modo limpido, fresco e sentito, ricordando anche da dove cominciò la sua passione per il teatro, quando “Al liceo ho avuto la fortuna di incontrare uno dei tanti insegnanti di materie umanistiche che, oltre al loro lavoro, decidono di formare i propri studenti anche attraverso un’arte, dedicando tempo, energia e fatica alla realizzazione, nel mio caso, di uno spettacolo teatrale.” Un amore nato a scuola quindi, grazie al quale è potuto nascere questo prezioso volume per la formazione dei nuovi registi.

Grammatica del palcoscenico. Introduzione pratica all’arte della recitazione

grammatica_del_palcoscenico_corriere_dello_spettacoloMassimo Navone ci parla delle dinamiche teatrali dal punto di vista dell’attore e così spiega in modo schematico gli elementi basilari o meno che compongono il palcoscenico e l’arte scenica in generale. Si tratta di quattordici capitoli, che esemplificano di come l’attore si debba comportare nelle diverse circostanze e per fare questo nel volume sono anche spiegati esercizi pratici da svolgere per imparare i segreti dell’arte attoriale. Nel libro vi sono anche molti disegni illustrativi, che aiutano ancora meglio a comprendere i concetti espressi. Anche in questo caso si tratta di un vero e proprio manuale, stavolta molto utile a chi voglia intraprendere la carriera della recitazione. Navone fin dall’inizio cerca di far comprendere che per avvicinarsi a questo mondo non bastano istinto e talento, ma che questi debbano sposarsi insieme a una preparazione precisa e tecnica.

Nell’affrontare istintivamente la recitazione, l’attore alle prime armi mette in gioco contemporaneamente tutti i segnali espressivi che sente di avere a disposizione: movimento, parole, gesto, emotività personale ed elementi di identità del personaggio. Ma se il talento potenziale di ciascuno può produrre momenti efficaci che possono anche sorprendere, in generale l’azione appare discontinua e anche le soluzioni espressive migliori risultano poi difficilmente ripetibili, perché l’attore non è in grado di riconoscere i procedimenti interni che le hanno istintivamente generate.

Lo scrive lo stesso autore proprio all’inizio del libro, che nel corso del manuale cercherà di mettere in luce quegli elementi tecnici per far sì che la formazione dell’attore non si fermi alla sola istintività.

Stefano Duranti Poccetti

 

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati