Annamaria Olivia, la fotografia che parla alle donne

Data:

Le sue foto sono prima di tutto un messaggio alle donne. Un modo per dire che “la sensualità e la femminilità devono sempre far parte di noi stesse e la cura del proprio corpo e della propria persona non deve mai mancare”. Annamaria Olivia (https://www.facebook.com/AnnamariaOlivia/?fref=ts) “usa” l’obbiettivo della macchina fotografica per lanciare un nuovo modo d’essere. Lo fa con semplicità come può esserlo una donna che alla faccia dell’età ha deciso di mettersi in gioco sul set. Beata lei, gli anni li porta che è una meraviglia. Curata, inappuntabile, l’eleganza fatta donna. Eppure, lì attorno c’è un mondo di persone che si trascura, si sciupa, si butta via. Ed ecco che ad Annamaria qualche mese fa è venuta un’idea. Raccontare la propria indole e il proprio fisico usando l’arma della fotografia. I risultati sono stati strepitosi. Oltre ogni più rosea previsione. Migliaia di fans in delirio sui social e decine di fotografi a contattarla. “E’ innegabile che vedersi riconosciuta la propria bellezza fa piacere, ma torno a ripeterlo: un like di una donna vale quelli di mille uomini”.

Partiamo dal tuo quotidiano, una “donna qualunque”…

Che abita alle porte di Milano, a cui piace tenersi in forma e stare bene. E che, soprattutto, tiene a se stessa: alimentazione sana, qualche ora in palestra, un make-up curato, nessun vizio.

corriere_dello_spettacolo
Foto Andrea Scarpin

Ed ecco che sì… cresce bene.

In fin dei conti alle donne con le mie fotografie vorrei dire proprio questo: basta poco per ritrovare la propria sensualità e femminilità, senza badare all’età che si ha.

E tu lo hai voluto dimostrare davanti all’obbiettivo.

Mi sono messa in gioco per scherzo e non ho mai provato imbarazzi. D’altronde penso di esprimere la mia femminilità in un modo elegante: si cattura l’attenzione passeggiando tutte coperte ma con un tacco altissimo, o ancora facendosi fotografare sotto le lenzuola con una trasparenza in penombre. Ecco, andare in giro mezza nuda non fa proprio al caso mio.

Eppure il tuo corpo non passa inosservato.

Però… sono piccola! Ai 161 centimetri di altezza abbino un 94-66-94 che non è sinonimo di perfezione, ma di cura di me stessa. Le forme ci sono… le sfrutto! Ma di me si apprezzano gli occhi, l’austerità di un volto ravvivato da labbra curate.

Caratterialmente sei…

Una donna forte, determinata, corretta e leale. Tutte qualità che apprezzo anche negli altri.

Cosa rappresenta per te la bellezza?

Un’arma in più che se usata nei modi giusti ti permette di aprire ogni porta.

E invece la femminilità è…

Il sapersi atteggiare, comportare e vestire in ogni ambiente e in presenza di ogni persona nel modo più corretto possibile. La volgarità è l’esatto opposto, l’apparire ad ogni costo.

alberto_t-_corriere_dello_spettacolo
Foto Fabio Antonelli

Tu e la fotografia: che rapporto avete?

Mi riguardo e sono sempre molto critica, anche se in alcune mi piaccio. Non nego poi che il “calore” che ricevo tramite i social mi rende orgogliosa di me stessa. Ho scattato in riva al Lago, in esterna e in studio, casual e con un pizzico di malizia. Avventure che mi hanno divertita… Mai nella mia vita avrei immaginato di mettermi davanti all’obbiettivo, ma un messaggio forte alle donne bisogna darlo. E poi, mi resta un ricordo di me stessa e del mio corpo.

Cosa pensano di te gli uomini?

Dalle foto pensano che io sia inarrivabile quando in realtà sono una persona semplice, cordiale, cortese. Ma mi interessa giungere con la mia immagine all’universo femminile, ricordare loro che la bellezza e la sensualità non sono questione d’età.

Insomma, ripensandoci…

Sì, mi sarei buttata prima in questo mondo. Mi piace e mi diverte. Ma alla mia età…

Cosa?

Sono consapevole di tutte le armi a mia disposizione e so come usarle, una ragazza di 20 anni magari ancora no. E poi so qual è il mio limite: mai la volgarità.

Luca Fina

Foto in copertina di Fabio Antonelli

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Pietrasanta propone una nuova stagione teatrale

Pietrasanta è un centro per la lavorazione del marmo...

TACCO 15, LA VIOLENZA

11 dicembre 2016 al Teatro bellARTE di Torino “Da bambina,...

Le turbe psichiche e il disagio esistenziale.

Fino al 5 febbraio 2023 al Teatro Parioli di...