Gabriele Ciampi al Parco della Musica della Roma

Data:

Alla Sala Petrassi di Roma il Primo gennaio 2017

Il giovane musicista Italiano Gabriele Ciampi, della famiglia di costruttori e fornitori di pianoforti, che vanta al suo attivo già numerosi riconoscimenti tra i quali “i primi dieci under 40” dato a quei nostri connazionali residenti in USA che si sono distinti per la qualità e la professionalità dei loro progetti; ha deliziato il pubblico della Sala Petrassi con il suo secondo album “IN DREAMS AWAKE” che trae spunto da una frase dell’americano D. THOREAU che desidera sottolineare che un artista vive d’emozioni e sogni. Egli proprio questo trasmette; rendendo semplice con il classicismo moderno ciò che non lo è e comunicando vibrazioni ed attimi eterni di vita con la sua cent’orchestra fondata nel 2011 e con il secondo album,che segue a due anni di distanza “The Minimalist Evolution” è composto di tredici parti ed è stato suonato alla CASA BIANCA l’8 dicembre 2015, tanto che un pezzo è intitolato “Michelle”,inviandolo poi alla tromba “Hillary” che s’e complimentata con lui. Egli parte sempre dal classicismo, ma poi rifuggendo da una completa tecnica digitale approda al contemporaneo con carta, matita e pianoforte, che l’avvicina al grande pubblico e dona afflati di serenità e spiritualità così da aver ricevuto il sostegno del giubileo della misericordia nella giornata mondiale della pace 50°anno. Egli si propone il traguardo dell’essenzialità e difatti si è ascoltata una partitura armonica e melodiosa, dai suoi 30 elementi ben dotati e signorili nell’esecuzione, che ha unito brani inediti ed altri più noti del suo repertorio. Inizialmente ci sono stati due brani in prima assoluta; s’è trattato della variazione in SI BEMOLLE MINORE per pianoforte eseguita da una splendida ragazza bruna mediterranea,poi del quartetto in MI MINORE per due violini, viola e pianoforte. Questa parte cameristica ha lasciato spazio a quella corale,orchestrale e perciò sinfonica, che c’ha fatto gustare il meglio della produzione del maestro Ciampi,tra cui la suite per chitarre ed orchestra. Nel finale il pianoforte ha dialogato con l’orchestra in W FALL, utilizzando solo i tasti neri, concludendosi con i tre movimenti in LA maggiore per colei che dovrà lasciare il sito di “white house” a Melania Trump: Michelle che sarà rimpianta più o meno di Barack? Come bis il maestro ha presentato in prima esecuzione assoluta il “preludio per due violoncelli omaggio a Papa Francesco, conosciuto il 9 novembre,giorno della dedicazione della basilica Lateranense,dal cui carisma è stato impressionato.

Susanna Donatelli

GABRIELE CIAMPI LIVE IN ROME
CentOrchestra
Musiche composte e dirette da Gabriele Ciampi

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Biennale Arte 2024: a Venezia stranieri ovunque

Sara'aperta al pubblico da sabato 20 aprile a domenica...

Fuori da venerdì 14 luglio per Platinum Label KUNTA, l’EP dell’artista IDDA

Fuori da venerdì 14 luglio per Platinum Label KUNTA, l’EP dell’artista IDDA che segue il...

CUÒRE. SOSTANTIVO MASCHILE AL TEATRO RIDOTTO DEL MERCADANTE DI NAPOLI

Daniela Giovanetti e Alvia Reale saranno le protagoniste al...