Volevo una cena romantica… e l’ho pagata io

Data:

Roma, Teatro Sala Umberto. Dal 2 al 14 maggio 2017

Una donna in rosso sul palco del Teatro Sala Umberto. Barbara Foria approda nello storico teatro romano, che tanti napoletani ha accolto nella sua centenaria, gloriosa storia, e lo fa con un monologo dall’eloquente titolo: “Volevo una cena romantica… e l’ho pagata io.” Dello stravolgimento dei rapporti uomo – donna, se non vogliamo chiamarlo decadimento, la Foria analizza spiritosamente tanti aspetti, non risparmiando esilaranti ironie nei confronti del mondo femminile. L’espediente drammaturgico è quello di una donna in attesa in un ristorante, sola, di un fantomatico spasimante conosciuto in una chat per single, che si pone mille interrogativi su cosa fare per risultare gradevole a colui che è già in sospetto ritardo.

foria 18kDa lì, Barbara Foria si lancia in un monologo dalla comicità garbata, anche negli argomenti che potrebbero spingere ad avventurarsi sopra le righe, e in poco più di un’ora il suo one woman show si snoda tra qualche picco esilarante e qualcun altro meno efficace nella presa sul pubblico, ma mantenendosi su una linea di galleggiamento comunque gradevolmente apprezzabile. Lei è emozionata ma brava, scherza con gli spettatori nelle prime file, è caustica quanto basta, spiritosa e autoironica. Forse il testo è troppo politically correct e non graffia dove e quanto potrebbe su argomenti che, è vero anche questo, sono ormai abusati da tempo e da tutti e ciò non aiuta ad essere particolarmente originali. Forse solo gli standup comedians riescono oggi a picchiare duro e ad essere urticanti su queste come altre tematiche. Ma non è questo il contesto e la Foria rompe il ghiaccio di una prima in un teatro di grandi tradizioni come la Sala Umberto, con un crescendo moderato ed elegante, lasciando l’impressione che potrebbe osare molto di più.

Paolo Leone

Bags Entertainment presenta: Barbara Foria in “Volevo una cena romantica…e l’ho pagata io” , di B. Foria, D. Ceva, M. Rossi, G. Riciardi. Regia di Claudio Insegno.
Si ringrazia l’ufficio stampa del Teatro Sala Umberto nelle persone di Silvia Signorelli e Monica Menna

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati