“PAS DE REGRET, UNA SERATA CON COCO”, due consonanti incrociate che il mondo conosce

Data:

Parlare di un’icona come quella che stiamo per presentarvi è cosa semplice, in fondo di lei hanno detto e scritto di tutto. Interpretarla, incomincia a essere emblematica, giacché lei rappresenta le “sfaccettature” di un diamante, allora è necessario partire da lontano…

Nasce il 19 agosto 1883 col nome di Gabrielle Bonheur in un ospizio dei poveri a Samur, la sua infanzia non è stata delle più rosee, forse è questo che l’ha resa “inossidabile” come donna. A muovere i primi passi verso il successo, lo deve alle esperienze acquisite durante la permanenza dalle suore della congregazione del Sacro Cuore e quelle di Notre-Dame. La svolta decisiva è stata con il suo primo amante e finanziatore: Etienne de Balsan. Da questo punto in avanti, la stilista Coco Chanel, tra amori, griffe e il suo modo di rivoluzionare il concetto di femminilità e insegnarlo agli uomini, s’impose come figura fondamentale del fashion design e della cultura popolare del XX sec. terminando la sua illustre carriera a Parigi il 10 gennaio 1971.

Coco_Chanel_Corriere_dello_SpettacoloQuesta introduzione è per presentare il recital che Baba Richerme ha presentato al Circolo della Stampa, “PAS DE REGRET, UNA SERATA CON COCO” per Le Nuove Petites Soirées, curate dalla regista Elda Caliari. Si tratta di un racconto tra musica e parole, dove il testo e la sublime voce narrante di Baba porta con grazia lo spettatore a conoscere la vita e gli amori di questa celebre creatrice di moda. Complice del recital, è la brillante pianista Cristina Leone, deliziando il pubblico al pianoforte con armonie legate a opere dei più celebri maestri, animate dalle ballerine Maria Vittoria Chieregatti, Camilla Penna, Vittoria Pitton della Scuola Mama Dance e coreografate da Enrica Patrito e Alessandra Polselli, rende questa deliziosa performance appetibile ai presenti, concluso con un elogiato applauso. Ultima curiosità… si pensa che il soprannome Coco derivi da una canzone, “Qui qu’a vu Coco”. Un recital piacevolmente acclamato dal pubblico, sulla vita, gli amori che la resero celebre col nome di Coco Chanel in tutto il mondo.

Daniele Giordano

Se volete contattare l’autore potete farlo a lonevolfilm@gmail.com

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

MARZO, IL PERSONAGGIO DEL MESE – ROBERTO BOLLE

Scrivere un articolo su un ragazzo di soli dodici...

Donna non rieducabile: una grandissima Ottavia Piccolo è Anna Politkovskaja

Trieste, Politeama Rossetti – Teatro Stabile del Friuli Venezia...

Massimo Wertmüller, ironia e partecipazione

Di Gino Morabito Da bambino, sui set dei film diretti...

 Le 10 migliori città turistiche degli Stati Uniti, attrazioni da Guinness!

  Meta: Le 10 migliori città turistiche degli Stati Uniti...