Eloisa D’Ambrosio, nel segno della fotografia e della penna

Data:

Se le chiedete dove si vede fra dieci anni, lei – con umiltà – non ha dubbi: “Mi immagino sui grandi schermi, probabilmente non italiani”. Insomma, Eloisa D’Ambrosio è una di quelle persone abituate a sognare in grande e a non nascondersi dietro il presente. Manager, personal trainer e fotomodella per vocazione, alla faccia dell’età è diventata una delle donne più ricercate dai fotografi di mezza Italia per la sua dolcezza e quella provocante sensualità che rende ogni set qualcosa di unico e di indimenticabile. Ma, naturalmente, non c’è solo questo. Oltre alle fotografie c’è di più. Ad esempio un romanzo, scritto di suo pugno e prossimo ad uscire, e due parti in altrettanti film che dal mondo degli shooting la proietteranno verso quello dei grandi schermi. Insomma, Eloisa non scherza. Si dà da fare, gira come una trottola e incanta per la spontanea bellezza. Concreta come lo sono i bresciani – sua terra d’origine – ma anche simpatica ed empatica come solo i campani sanno esserlo, terra che invece l’ha accolta. Da lì, questa artista polivalente ha scelto di andare alla conquista dell’Italia. E così, dopo aver accantonato il mondo dell’imprenditoria ed essersi ricavata uno spazio in quello del fitness, ora è una delle stelle emergenti di un mondo fatto di flash, set e reflex. Una gran bella soddisfazione, ma non finisce qui…

Tant’è vero che di recente la celebre rivista Fotografare…

Ha realizzato un servizio su di me, sul mio modo di posare e sulle mie fotografie. Una soddisfazione incredibile, mi sono vista riconosciuta per il mio valore professionale.

Anche perché, le collaborazioni crescono a vista d’occhio.

Sono sempre in giro per workshop, shooting, set… Sto collaborando come testimonial per brand del settore abbigliamento (”Firenze Ricama” è uno tra i tanti)   e vinicolo del mio territorio, un’ulteriore occasione di visibilità e il modo di prestare la mia immagine per concept all’insegna dell’eleganza. Sono contenta perché, quando mi sposto per qualche evento, sento che c’è curiosità attorno a quello che faccio…

Cos’è per te la fotografia?

È linfa vitale, è il mio modo artistico per esprimere tutto ciò che ho dentro. Attraverso l’immagine e lo sguardo, riesco a veicolare agli altri quello che non riesco a far percepire attraverso le parole.

Sei una donna a cui piace stare al centro dell’attenzione?

Sì, non potrebbe essere altrimenti. E proprio questo… mi ha permesso di entrare nel mondo del cinema, dove prossimamente sarò protagonista in due pellicole, una horror e una thriller. Progetti importanti, , che sono per me step fondamentali nella mia carriera.

Nel frattempo, le tue foto riscuotono successo.

Penso che il mio esibizionismo si veda dalle immagini, dal coraggio di mettersi in gioco nel nudo artistico. Non è da tutte, io invece mi sento perfettamente a mio agio. In quel modo, mi sento in piena simbiosi con i quattro elementi della natura, tutto mi fa stare bene. E il risultato finale appaga il fotografo e lo spettatore.

Come ti piace vestire?

Sono un mix di eleganza e di sport: sono fatta così, ho una doppia personalità! Gran parte del tempo lo passo in tuta, poi quando serve… ci si cambia d’abito. D’altronde, io sono quel tipo di donna che dove può prende il sole senza nulla addosso.

Abbiamo detto: molti progetti bollono in pentola.

Due li abbiamo già detti, quelli che riguardano il cinema. Quello dell’attrice è un sogno che voglio provare a far diventare professione. Ma non è tutto… presto mi vedrete anche in alcuni talk show e la mia onda mediatica non si fermerà qui…

E poi… un romanzo.

Si intitolerà “I segreti di una fenice”, toccherà temi importanti e sarà in parte autobiografico. Insomma, una storia in cui nulla sarà scontato.

Come scontate non lo sono le tue foto.

Mi piace osare, sperimentare. Adoro scattare in coppia con altre fotomodelle, trovo che la sensualità non sta per forza nella coppia uomo-donna, ma anche se non soprattutto in quella fra due donne. È una recita che al giorno d’oggi dovrebbe essere naturale ed invece cattura ancora mille attenzioni e tanti sguardi.

Cosa pensi di avere più delle altre fotomodelle?

Ce ne sono tantissime brave e belle, ma io penso che la mia propensione all’obbiettivo sia qualcosa di innato, penso di avere una classe che unita alla seduzione produce un mix esplosivo. E questo modo d’essere non si impara, bisogna averlo nel dna.

Tu hai già provato a capire cosa vuol dire stare dall’altra parte della barricata.

Esatto, sono  giurata in concorsi di bellezza e ho capito cosa vuol dire organizzare un evento, coordinare ragazze. Non nego che mi trovo a mio agio in questo ruolo, ma per ora voglio esserci davanti ai riflettori con tutta la mia immagine e la mia presenza.

E, magari, con qualche altro set piccante…

Ma come dico sempre… il set più piccante di sempre deve ancora venire, basta trovare il progetto e l’ispirazione! Mi sono divertita a scattare su una spiaggia con altre  modelle, realizzando fotografie ricche di sensualità. L’importante è che al mondo della fotografia ci si approcci con impegno: questo non è un lavoro come un altro, è molto più difficile…

Luca Fina

CREDITS:   © Giancarlo Bondini Photography

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

La “Turandot” di Pizzi al Massimo Bellini di Catania

Fino al 22 ottobre 2016 al Teatro Massimo Bellini...

1998-2018: vent’anni senza Lucio

“L'ARTISTA NON ESISTE, ESISTE LA SUA ARTE” (Lucio Battisti) Il...

In Memory of Ferruccio Lamborghini approda a Dubai

Dopo il grande successo avvenuto in Umbria, In Memory...

Alessandro Maiorano e il nuovo docu-film!

  Ci troviamo alla Questura di Firenze, prima di entrare...