PEPPE IODICE in “Una sera  all’improvviso”  al teatro Cilea di Napoli

Data:

Approda al Teatro CILEA il one man show di Peppe Iodice, famoso comico campano.

Iodice è quel genere di comico che non sembra avere un copione durante i suoi lavori ed è come se andasse sempre a getto, senza nulla di prestabilito. Gioca molto con il suo pubblico e si diverte( e fa divertire) coinvolgendolo nelle sue battute. In pratica è impossibile restare seri ed impassibili durante la sua performance ludica.

Alla prima, il comico di Barra è sceso in platea e nei suoi siparietti ha interagito con il pubblico del Cilea, che per l’occasione era davvero strapieno, tanto da suscitare la commozione di Peppe sia a fine spettacolo che sui social. Su Instagram scrive: <<  Non mi abituerò mai  e questo è l’unico posto in cui mi sento davvero bene.>>

“Una sera all’improvviso” è un recital che si trasforma subito in una inaspettata festa a sorpresa dove il festeggiato riceve regali ed ospiti suo malgrado per una ricorrenza quella dei suoi 26 anni di carriera. Peppe Iodice, oggi 48 anni, ha infatti iniziato quando aveva appena 22 anni e conserva ancora la stessa passione e questo lo si percepisce.

Peppe Iodice racconta e si racconta mettendo insieme i suoi monologhi nuovi con altri scritti proprio per l’occasione, uniti ai pezzi migliori del suo repertorio. Nel suo stile serrato Iodice spazia fra i suoi ricordi d’infanzia degli anni 80 e le sue nuove esperienze di marito-genitore, con le sue immancabili stilettate contro gli intellettuali e i signorini, sino a parlare della crisi economica, delle mode social più moderne e dell’attualità più pressante, tanto che se c’è una notizia rilevante sentita da un TG anche un minuto prima dello spettacolo, questa viene inserita immediatamente nel copione e diventa sicuramente un motivo di satira e divertimento, cosi si sta sempre “sul pezzo”.

Ormai è sempre più difficile il ruolo del comico, sia in televisione che teatro, essendo già i temi della società contemporanea comici di per sé, e il pubblico è bombardato da tanti programmi e spettacolo comici e la concorrenza sembra essere spietata. Eppure in questo scenario, Iodice ha saputo cavalcare l’onda, stando al passo coi tempi ed è per questo che ancora oggi è qui, più attuale e pungente che mai. Prende l’attualità per quello che è, non la snaturalizza, come fanno altri suoi colleghi e va molto ammirato per questo. Sarà forse questo il segreto del suo successo?

Maestri di cerimonia di questa festa non graditissima sono DANIELE DECIBEL BELLINI e FABIANA SERA che fanno da spalla e introducono il comico.

Con lui sul palco anche PINO L’ABBATE e MASSIMO COZZOLINO e la TWENTYFIVE BAND 6 eccellenti musicisti il cui  nome svela il motivo della festa e che sono  tutti veri e propri complici e allo stesso tempo vittime sacrificali di Iodice rendendo lo spettacolo ancor più esilarante ed imperdibile.

Lo stile è diretto e il clima è sempre quello di una grande festa perché, dice Peppe: “Se non è così, mi viene la malinconia…!”

 

scritto e diretto
da
LELLO MARANGIO & PEPPE IODICE
Maestri di cerimonia
DANIELE DECIBEL BELLINI
FABIANA SERA
con
PINO L’ABBATE
MASSIMO COZZOLINO
in pedana
TWENTYFIVE Band

 

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

1970: la musica 50 anni fa (seconda parte)

Dopo aver ripercorso brevemente il ricchissimo 1970 “in musica”...

Dubravko Pušek e Le stanze dei morti, la poesia di più patrie

Autorevole e per certi versi esemplare potremmo dire la...

IL PRESEPE E L’ALBERO DI NATALE

Durante il periodo natalizio in ogni casa inizia il...

Palermo come Montecarlo con il favoloso Circo di Lidia Togni. Dal 7 dicembre al...

Le grandi e suggestive attrazioni, premiate al Festival Internazionale...