Maria Immacolata Floris. Bella, semplice ma sensuale

Data:

Bella, semplice ma sensuale. Da 3 anni abituata a stare davanti ai riflettori, senza paura di mettersi in gioco. Ora, dopo aver scoperto la fotografia, il sogno di Maria Immacolata Floris si chiama cinema o televisione. “Mi piacerebbe entrare a farne parte, studiare recitazione e dizione, per poi togliermi qualche piccola soddisfazione” racconta con tipico accento che non lascia dubbi sulle sue origini sarde. Dalla sua ha un corpo che sprizza sensualità e una naturale eleganza esaltata dagli scatti glamour. Ma Maria non è solo bella. Fra una fotografia e l’altra, troverà anche il tempo per rituffarsi sui libri e concludere gli studi in Lingue e Mediazioni Culturali. Si è riproposta di studiare per continuare ad accrescere il proprio bagaglio culturale, riuscendo però a far collimare ciò che è studio con ciò che è lavoro.

Come ti trovi nel mondo della fotografia?

Bene, potrei rispondere dicendo che questo è il mio mondo. Collaboro con professionisti ed amatori, realizzo foto che mi soddisfano a livello lavorativo e personale. Non vedo l’ora di proseguire…

Come ti sei avvicinata?

Fin da ragazza ho sempre avuto una naturale inclinazione verso le fotografie, vedevo le modelle sulle riviste patinate e… sognavo di essere proprio io la protagonista di quella pubblicità! Così, non appena se ne è presentata l’occasione, ho colto la palla al balzo e mi sono lanciata. Da tre anni, posso dirmi fotomodella…

Sul set ti piace sperimentare.

Esattamente, purché l’eleganza non venga mai meno. Per il resto posso dire che ho scattato con outfit molto differenti e persino con un polpo sul viso. Lo ripeto: gli occhi addosso non mi spaventano, ma non bisogna mai cadere nel volgare.

Quali sono i tuoi generi preferiti?

Penso di esprimermi al meglio attraverso il glamour, l’intimo, il fashion e il vintage. Sono generi nei quali so come gestire il mio corpo e la mia femminilità.

Nella fotografia che ruolo ha il fotografo?

Assolutamente decisivo per la buona riuscita di uno scatto! Per questo, voglio citare 3 professionisti che hanno saputo ritrarmi in modo davvero speciale. Penso a Luca Grosso, Emanuele Secci e Maria Francesca Orrù, gli ultimi due sardi come me mentre Luca è di Milano. A loro devo dire grazie per come hanno saputo collaborare con me.

La fotografia ti ha portata lontana dalla tua terra.

Per lavoro… ho dovuto girare parecchio! Ricordo con particolare piacere le trasferte a Roma, Torino e quella recente a Milano.

Dicevamo: non solo fotografia…

Mi piacerebbe giocarmi le mie carte nel mondo del cinema e della tv, ma so bene che prima devo studiare e perfezionare le mie competenze. Non mi dispiacerebbe nemmeno buttarmi nel mondo dei videoclip. Insomma, sono aperta a nuove esperienze…

Luca Fina

CONTATTI SOCIAL
Instagram maria_immacolata_st

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati