Maria Vittoria Varoli, fotografia come fonte artistica e possibilità di esprimersi

Data:

Essere al centro dell’attenzione fa parte del suo dna. Così, anche se al mondo della fotografia si è avvicinata quasi per caso, oggi Maria Vittoria Varoli è entrata a pieno titolo nel mondo dello spettacolo. Merito suo, della sua tenacia e di un fisico che non passa inosservato. A soli 20 anni, di strada ne ha fatta. Eccome. Non solo fotografia, ma tante esperienze che le hanno permesso di spaziare, crescere e imparare. “Sul set mi diverto e secondo me divertirsi nel lavoro è la cosa fondamentale – racconta – per me la fotografia è arte attraverso la quale posso esprimere la mia personalità ed il mio carattere”. Parole che denotano saggezza e voglia di fare.

Fare la modella non era il tuo sogno.

Ho iniziato per caso… scattando con un fotografo che ha notato le mie capacità. Nasco come modella editoriale di moda, anche se nel corso del tempo mi sono voluta aprire a nuovi generi e sono contenta della mia scelta. Posso dire di essere molto versatile e mi adatto ad ogni genere perché mi piace interpretarli tutti a modo mio.

Da tre anni ti stai dedicando a tempo pieno a questo lavoro.

Devo dire che a volte non è facile, anzi! Sei sempre in giro e non ti fermi mai… è un lavoro stancante che però regala enormi soddisfazioni. Con testa e voglia di fare, la passione per la fotografia può trasformarsi in lavoro.

Nel frattempo di Maria Varoli si parla sempre di più…

Alcuni lavori di cui vado fiera sono stati pubblicati su diversi magazine di moda. Per quanto riguarda il nudo artistico invece un bellissimo lavoro l’ho realizzato con il fotografo Andrea Varlaro e la bravissima mua Chiara Varesi per The Raw Magazine… Per realizzare quel progetto ci siamo impegnati molto perché bisognava scattare all’aperto in mezzo alla natura con insetti, fango e steppa! Devo ammettere che scattare senza vestiti in quel contesto non è stata una passeggiata, ma il risultato ne è valsa la pena.

Sui social viaggi oltre i 12mila followers.

Ma sia chiaro: non mi reputo assolutamente una influencer, non lo sono e non è neanche la mia aspirazione diventarlo. Utilizzo Instagram per postare le foto dei miei lavori, oltre a questo cerco anche di far vedere quel che faccio durante la mia giornata tramite le stories… amo fare video di backstage, cercateli sul mio profilo @_varols_

Cosa si “capisce” di te dal tuo profilo Instagram?

Attraverso i social faccio trasparire molto della mia personalità: sono una persona fuori dagli schemi, un po’ pazza, a cui non piace omologarsi alla massa sia nel modo di vestire e sia nel pensiero. Ho un mio stile e mi piace comunicarlo anche sui social. Ciò che le persone dovrebbero imparare è di non imitare gli altri ma di far emergere la propria vera personalità senza paura di essere giudicati.

Anche nel quotidiano non passi inosservata.

Ammetto di essere molto esibizionista, non mi vergogno di niente e mi piace ostentare. Ho uno stile particolare e diverso dagli altri, posso abbinare più stili e svariare dall’elegante al trash. Le scarpe ovviamente devono essere appariscenti e il mio punto di forza sono le sopracciglia, amate e criticate da molti. La parte che preferisco del mio fisico sono le mie gambe, perché lunghe e magre, ma in realtà mi piace tutto di me: ho un buon rapporto con il mio corpo e non c’è nessuna parte di esso che non mi piaccia.

Dicevamo: non solo fotografia nell’elenco di lavori che ti hanno vista e ti vedranno protagonista.

Parteciperò alla Fashion Week, ma soprattutto devo dire grazie a una persona speciale, del quale preferisco non fare il nome, che ha creduto in me e mi sta già proponendo per diversi progetti importanti tra cui il set di una delle più importanti riviste mondiali nell’edizione italiana…

Insomma, molto bolle in pentola.

Il mondo dello spettacolo apparentemente sembra un mondo dorato perfetto in cui tutti stanno meglio della gente “normale”, ma in realtà c’è una grande competizione e invidia in cui se non sei più forte degli altri affondi. Per questo, tra dieci anni spero di continuare questo lavoro e di aver raggiunto alcuni traguardi importanti che mi sono prefissata.

Insomma, Maria Varoli vuole essere protagonista a lungo.

La fotografia e il mondo della moda e dello spettacolo sono settori ai quali moltissime ragazze ambiscono, ma prima di iniziare bisogna valutare tante cose e capire se davvero si è pronti ad affrontare questo mondo in realtà molto difficile. Personalmente a me tutto questo sta aiutando a crescere come persona, ad essere autonoma e indipendente e soprattutto a mettermi in gioco senza timore di nessuno…

Luca Fina

 

CONTATTI SOCIAL
https://www.instagram.com/_varols_/?hl=it
Foto di copertina Renato Buontempo

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Le creazioni di Sonia Corsi

Che siano solo piccoli oggetti o che abbiano un...

Conferenza Stampa Salone Auto Torino 2018

  https://youtu.be/Qrd6eZHQ9A0 Interviste Daniele Giordano Riprese e montaggio Rudy Bernt

Elio Germano: bello come l’antifascismo

Al Teatro Argot di Roma, fino al 16 febbraio...