Elisa Cucchi, il volto fresco della TV

Data:

Ha iniziato come “valletta”, ha proseguito come giornalista televisiva e videomaker. Mamma e moglie, chioma bionda e fisico perfetto scolpito da anni di nuoto agonistico, Elisa Cucchi è uno dei volti “belli” della televisione. Sincera, schietta, umile e caparbia. Una donna “acrobata” che passa le sue giornate fra ufficio, studio televisivo e faccende domestiche, con il compito di crescere Anita (6 anni) e Marina (11 anni), che sono le sue bimbe ma che richiedono attenzioni molteplici. Eppure, in tutto questo, si è unito il grande amore verso il piccolo schermo da dove racconta notizie, tesori e magie della terra bergamasca, la sua terra. Elisa Cucci vive a Parre, località dell’Alta Valle Seriana, sede di vacanze estiva da parte di milanesi (ma non solo) in cerca di riparo dalla calura estiva. Lontana da studi e emittenti, ma questo non è bastato per toglierlo dal suo percorso. Con caparbietà se l’è portata avanti, a costo di investire sere (e notti) a mettere insieme servizi, a scrivere pezzi, a cercare spunti da raccontare in tv. Al suo fianco, un marito che la supporta e che con lei condivide il lavoro in tv. Insomma, il dado è tratto. Se poi ci si mette che l’Atalanta ha un peso specifico non indifferente nel suo quotidiano, si capisce perché Elisa Cucchi ha conquistato i palcoscenici sportivi solitamente dedicati al popolo maschile e ha iniziato a raccontare le vittorie della “Dea” al popolo bergamasco. Alla faccia di un fisico da urlo e di curve che non passano inosservate, gli uomini (e le donne) hanno imparato ad apprezzarla per il suo senso pratico e le sue competenze. Insomma, Elisa vola in alto, proprio come una Dea…

Riavvolgiamo il nastro: Elisa cucchi, 32 anni…

Sposata  e mamma di due bambine. Nella vita lavoro part-time come impiegata mentre il resto della giornata sono giornalista televisiva e videomaker.

Com’è iniziata la tua esperienza in tv?

È iniziata esattamente 14 anni fa come valletta di un programma per ragazzi in onda su Antenna 2, emittente dell’Alta Val Seriana. Poi, la carriera è proseguita come inviata allo stadio di Bergamo per seguire le partite casalinghe dell’Atalanta.

Fino al grande passo…

Attualmente conduco la trasmissione “Antenna 2 sport”, in onda settimanalmente tutti i martedì. Inoltre, da quasi 6 anni si è aggiunta  la collaborazione con Bergamo TV: ho iniziato insieme a mio marito alla conduzione di “Gente e Paesi”, oggi mi occupo di realizzare alcuni servizi per il telegiornale e dell’Atalanta, raccontando le emozioni durante le partite di campionato e soprattutto durante le gare di Champions League, in casa e in trasferta.

Come nasce la vocazione per il pillo schermo?

La passione per la TV è nata davvero per caso, ma sin da piccola sono sempre stata una bambina spigliata e anche un po’ esibizionista: sognavo di fare l’animatrice turistica e la presentatrice.

Ed invece sei finita a raccontare la tua terra in tv…

Ci sono tanti momenti belli e significativi della mia “carriera”, dalla prima puntata di “Gente e Paesi” alle partite dell’Atalanta intervistando tifosi e calciatori. Nella vita si impara a fare tutto, tanto più che ora mi diletto anche nella realizzazione e nel montaggio in autonomia di alcuni servizi televisivi di approfondimento.

Molta tv… poca fotografia!

Collaborazioni fotografiche non ne ho mai fatte, sono una super sportiva e tengo particolarmente al mio fisico: il fotografo per eccellenza è … mio marito. In alcune trasmissioni televisive però sono testimonial di diverse linee di abbigliamento.

Che rapporto hai con i social?

Adoro i social, anche se non penso di essere un’influencer. La mia giornata è sempre ripercorsa nelle storie di Instagram, ma attenzione: il bello dei social è far vedere solo quello che vuoi tu della tua vita. Sono attiva su Facebook dove ho un profilo e una pagina che utilizzo soprattutto per condividere i miei lavori in TV; su Instagram invece mi piace postare foto dei miei look e sono sempre alla ricerca di luoghi e panorami “instagrammabili”. In ogni caso… seguitemi e stay tuned!

Che immagine ti piace veicolare attraverso i social?

Bella domanda: sicuramente non quella di una donna e mamma perfetta. Il bello dei social è proprio mostrare la propria normalità durante la giornata: la bravura è valorizzare le piccole cose. Solo una cosa, proprio non sopporto gli haters. Nascondersi dietro una tastiera o un profilo falso solo per inviare insulti gratuiti è una cosa che non tollero!

Che soddisfazioni vorresti toglierti nel mondo dello spettacolo?

I sogni sono ancora tanti e io continuo a coltivare le mie passioni. Non si rifiuta nulla a prescindere, valuto tutto quello che possa contribuire a farmi crescere professionalmente in questo mondo lavorativo. Di certo so quali sono i miei punti forti: sono una donna allegra e spero di trasmettere la mia energia anche attraverso lo schermo.

Sei una donna esibizionista?

Esibizionista quanto basta, per fare questo lavoro un po’ bisogna esserlo. Amo la moda, lo stile, essere sempre di tendenza senza rinunciare ai colori che rispecchiano la stravaganza del mio carattere. La sera si può osare un pizzico di più, le parti del mio corpo che più mi piacciono  sono le gambe. Anzi, ne approfitto: sì ai tacchi e alle zeppe dalla mattina alla sera, in ufficio e in spiaggia: sui social mi piacerebbe lanciare l’hashtag #noballerine, riferito alle scarpe ovviamente!

Cosa ti differenzia dalle altre ragazze? 

Forse essere agonista dentro ed essere sempre fuori dal coro: la vita mi ha insegnato a pensare con la mia testa e a prendere decisioni sempre in autonomia.

Cosa ti aspetti dal futuro?

Rimango realistica: continuare tutte le attività televisive che ora mi tengono impegnata, con il sogno di poter raccontare una storica finale di Champions League dell’Atalanta il prossimo 23 agosto. Fra dieci anni mi vedo esattamente come adesso, con la stessa voglia e la stessa passione. Chissà, magari su palcoscenici ancora più importanti…

Luca Fina

 

CONTATTI SOCIAL
https://www.instagram.com/elisa_cucchi

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati