“SONO UN PESCE”: IL NUOVO SINGOLO LUCA URBINATI

Data:

Luca Urbinati, classe ’94, è un cantautore che scrive e compone le sue canzoni accompagnandosi con la chitarra da ormai dieci anni. A Natale 2018 esce il singolo “Un Natale vegano” che lo vede spopolare su Facebook: 250.000 views in soltanto qualche giorno. A giugno dell’anno successivo pubblica “Le rotonde di Rimini”, un tormentone estivo e simpatico che subito coinvolge buona parte degli abitanti della città, tanto che dopo qualche giorno dalla pubblicazione, con circa 50.000 views riminesi su YouTube, viene contattato per cantare alla Molo Street Parade, un evento che ogni anno raduna tantissimi turisti e non al porto di Rimini. Alle 22 tutte le barche hanno suonato la sua canzone mentre lui cantava sulla barca centrale, con 200.000 persone stimate tra il pubblico dell’evento. La canzone è stata poi presentata in vari eventi, suonata nei chiringuiti, al pubbliphono ed infine finalmente anche in radio dove è entrata in classifica tra gli emergenti italiani. Ciò ha permesso di chiudere l’estate con 150 mila ascolti online.  Nel 2019 pubblica “A-Mare”, una canzone interpretata con circa 20 artisti riminesi. Si tratta di una canzone “ecologista”, che parla del problema della plastica in mare e della assoluta importanza di cambiare le abitudini che potrebbero uccidere il pianeta. SONO UN PESCE è il suo nuovo singolo uscito venerdì 11 dicembre 2020 per l’etichetta riminese Yourvoice Records. La canzone è stata scritta da Luca Urbinati e arrangiato da Gianluca Morelli per Yourvoice Records, ma facciamo raccontare direttamente dall’autore questo brano.

Ciao Luca, bentrovato al Corriere dello Spettacolo. Poiché ho introdotto il brano, direi di iniziare proprio da questo. RACCONTAMI COME È NATO “SONO UN PESCE”?

Nel 2018 avevo una storia con una ragazza, ma allo stesso tempo ero impegnato con la musica. In poche parole, mi sono concentrato sul mio percorso musicale e quindi ho trascurato la storia. Tra una cosa e un’altra questa è andata perdendosi. Da qui, una volta che ho realizzato quello che era successo e che era troppo tardi, anche se avevo provato fare qualcosa, è nata la canzone.

Questo brano è una canzone d’amore che parla di quando ci si rende conto che si sono fatti dei grossi sbagli in una relazione, ci si pente di determinati comportamenti e di determinate azioni, e ci si dà del “pesce” da soli. PERCHÉ CI SI DA’ DEL PESCE?

In realtà “Pesce” è il termine che hanno usato in quel momento su di me, parlando con gli altri, in particolare una ragazza ha usato questo termine e mi è rimasto in testa. Non era una cosa che avevo mai utilizzato per descrivermi. Allora, mi è piaciuto descrivermi in quel modo, perché trasmette quello che volevo dire, senza usare magari una parolaccia, cercando di trasmettere un po’ di simpatia, anziché usare un concetto serio.

Leggendo la tua biografia ho letto che tu hai avuto da subito un grande successo. Come ho detto nell’introduzione hai spopolato su Facebook e Youtube. TI SARESTI MAI ASPETTATO QUESTO SUCCESSO?

No! diciamo che sono felice e contento di poter andare avanti. Tuttavia, ci credevo e speravo che le cose andassero come poi sono andate.

STAI LAVORANDO A QUALCHE DISCO?

Sì, sto lavorando all’album che uscirà il prossimo anno, in questo ci sarà anche “Sono un pesce”. Intanto usciranno anche altri singoli.

Giuseppe Sanfilippo

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati