Alessio Castelli. Il cantante neomelodico cugino di Totò Schillaci

Data:

Alessio Castelli è il cugino del celebre ex calciatore Totò Schillaci. E’ conosciuto in quanto cantante neomelodico, anche se la sua carriera ha subito una battuta d’arresto a causa di una rara malattia chiamata emofilia. Questo non lo ha abbattuto e Alessio non ha mai smesso di combattere. Ha iniziato la sua carriera incidendo per la casa discografica Zeus “Cara Mamma”, per poi continuare la sua attività musicale, facendosi conoscere persino all’estero.

“Canto il genere neomelodico sin dalla giovane età, e nella mia carriera ho avuto l’onore di cantare con grandi artisti esibendomi in trasmissioni TV e radio, in teatri e in eventi musicali”, afferma in una intervista rilasciata a Novella 2000, continuando: “Con la musica stavo andando bene, il successo era in continua ascesa. Ma purtroppo, per cause di forza maggiore, ho dovuto fermarmi e seguire il mio percorso di salute. Ringrazierò sempre il mio storico manager Tommy Coppola, che mi ha sempre aiutato e sostenuto. Nonostante la malattia ho sempre sognato di tornare a cantare e ce l’ho fatta grazie a Dio!”.

Adesso per fortuna Alessio sta meglio, questo grazie alla sua famiglia, alla compagna Fabiana Macaluso e alla nuova manager Debora Cattoni. La sua carriera musicale così è ripartita, seppur dai piccoli locali e questo gli ha permesso di tornare a sognare di calcare il palco del Teatro Ariston in occasione di Sanremo 2022.

Alessio Castelli manda un appello a Totò Schillaci, perché vorrebbe incontrarlo in televisione, dopo che non si sono rivisti da due anni, causa anche la Pandemia. Grazie a lui ha capito cosa significa inseguire un sogno.

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Elisabetta, una donna fra moda, social e gusto del bello

  Il senso del bello le appartiene da sempre. Il...

Campari stupisce al Festival di Cannes con un Party indimenticabile

  L’esclusiva Hyde Beach Campari si trasforma nella Campari Cinémathèque. Cannes,...